Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il genere della cittadinanza. Diritti civili e politici delle donne in Francia (1789-1915)

Il genere della cittadinanza. Diritti civili e politici delle donne in Francia (1789-1915)
titolo Il genere della cittadinanza. Diritti civili e politici delle donne in Francia (1789-1915)
autore
argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
collana I libri di Viella, 358
editore Viella
formato Libro
pagine 260
pubblicazione 2020
ISBN 9788833134543
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
26,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
La Rivoluzione francese definisce la moderna cittadinanza, ma ne esclude categoricamente le donne. Nel 1848 viene introdotto il suffragio universale per i soli uomini, mentre le donne dovranno attendere la fine del secondo conflitto mondiale. Quali sono le ragioni di un divario tanto lungo e profondo? Per rispondere a questo interrogativo, l'autrice accosta le riflessioni dei movimenti femministi alle teorie di filosofi, politici e scienziati che hanno immaginato i diritti politici come squisitamente maschili, soffermandosi su alcuni momenti cruciali e su alcune fra le protagoniste più originali del lungo Ottocento. Il volume si sviluppa attorno ad alcuni nuclei tematici: il governo della famiglia e quello della città, i rapporti tra diritti civili e diritti politici, il concetto di nature féminine, gli interventi biopolitici di impronta pronatalista.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.