Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Puccini. L'opera italiana

Puccini. L'opera italiana
Titolo Puccini. L'opera italiana
Autore
Argomento Scienze Umane Comunicazione
Collana La cultura
Editore Il saggiatore
Formato
libro Libro
Pagine 576
Pubblicazione 2023
ISBN 9788842831334
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
39,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
«La musica di Puccini ha pietà dell'amore e della morte, e, insieme, ha dell'uno la nostalgia e dell'altra uno stupore accorato e rassegnato»: così scriveva il Corriere della Sera in occasione dell'inaugurazione del Teatro Puccini a Milano nel 1930. I meandri in niti dell'amore, nei quali si mescolano fantasia e realtà, sentimento e perversione, illusione e sfida, eternità e precarietà hanno caratterizzato in maniera indelebile la musica e il teatro di Giacomo Puccini, dall'astrazione sonora del "Capriccio sinfonico" al sacrificio umanissimo del personaggio della schiava Liù nella "Turandot". Rappresentando eros e thanatos con una sicurezza musicale e teatrale infallibile e una sensibilità spiccata per le loro tragedie, Puccini svela la nuda fragilità dell'uomo e traghetta l'opera italiana dalla fase delicata del melodramma di fine Ottocento al teatro moderno. Virgilio Bernardoni ci invita a ripercorrerne le tappe attraverso la vita e l'opera del musicista, dalla gioventù a Lucca come erede brillante e imprevedibile di un'antica dinastia di musicisti agli esordi della carriera nazionale a Milano come pupillo della più importante impresa musicale italiana, per arrivare all'apice del successo, raggiunto mentre si divide tra il rifugio esistenziale di Torre del Lago e la vetrina dei teatri del mondo. Fra le prime composizioni per organo, i capolavori teatrali della maturità ("La bohème", "Tosca", "Madama Butterfly") e le ultime sperimentazioni ("Il trittico", "Turandot"), nel brulichio di relazioni che lo contornano e ne assecondano il genio - famigliari, amici, poeti, artisti, politici, direttori d'orchestra, cantanti, librettisti, editori -, Puccini si erge così a demiurgo schivo della propria esistenza e della propria arte, fino ad assumere la statura di uno dei maggiori compositori di tutti i tempi.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.