Il tuo browser non supporta JavaScript!

Psicologia di massa del fascismo

titolo Psicologia di massa del fascismo
Autore
Traduttori ,
Collana Einaudi tascabili
Editore Einaudi
Formato Libro
Pagine 492
Pubblicazione 2002
ISBN 9788806163761
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
12,00
In questo libro, scritto nel 1933 e in seguito messo al bando dai nazisti, Reich sostiene che il fascismo, lungi dall'essere la concretizzazione di una caratteristica specifica di alcune nazionalità, o l'imposizione da parte di una fazione politica su un popolo innocente, è piuttosto la somma di tutte le reazioni irrazionali del carattere umano medio, che da migliaia di anni vede repressi i suoi impulsi primari. Wilhelm Reich, nato in Galizia nel 1897 e morto in Pennsylvania nel 1957, è noto per essere uno dei più famosi dissidenti freudiani di "seconda generazione".
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.