Il tuo browser non supporta JavaScript!

Napoleone a Venezia

Napoleone a Venezia
titolo Napoleone a Venezia
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
Collana Varia saggistica
Editore Mondadori
Formato Libro
Pagine 225
Pubblicazione 2010
ISBN 9788804596912
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
18,50
Trasformare Venezia, "che aveva sempre vantato la propria diversità come un pregio inestimabile", in una città come tutte le altre: era questo l'obiettivo che ispirò i progetti urbanistici di Napoleone per la Serenissima negli anni della sua appartenenza al Regno italico (1806-1814). Insensibile al fascino della città unica al mondo, l'imperatore, sollecitato dai notabili locali, mirava a promuovere un processo di modernizzazione prescindendo dalla specificità veneziana. La radicalità di alcuni interventi si tradussero in un vero e proprio scempio del patrimonio storico-artistico, compensato solo in parte dalle realizzazioni urbanistiche e architettoniche e dalla nascita delle Gallerie dell'Accademia e di importanti istituzioni culturali. Il rapporto tra Venezia e Napoleone è sempre stato contraddittorio. Da una parte l'Uomo del Destino, che nel 1797 aveva posto brutalmente fine all'antica Repubblica aristocratica e che ora la considerava poco più che un tassello della sua strategia adriatica. Dall'altra, una popolazione disorientata e duramente colpita dalla crisi economica creata dal blocco della navigazione e dalla pressione fiscale. Alvise Zorzi, esperto di storia veneziana, conduce un'analisi approfondita di quella breve stagione, spaziando dalla nuova organizzazione politico-amministrativa alle vicende della Chiesa locale, dalla guerra marittima franco-inglese alle rivolte contadine, dalle innumerevoli celebrazioni pubbliche alle difficoltà di una società in trasformazione.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.