Il tuo browser non supporta JavaScript!

Clinamen

Per la critica dell'economia politica

di Karl Marx

editore: Clinamen

pagine: 110

11,90

La coscienza, gli stati di cose e gli eventi

di Landi Paolo

editore: Clinamen

pagine: 320

La presunzione di cogliere una verità assiomatica, rispetto alla quale l'umanità rimarrebbe all'oscuro, rappresenta una deform
31,00

Controcanto

Dialogo con Montale

di Martinetto Ferruccio

editore: Clinamen

pagine: 56

9,90

Etiche negative

Critica della morale sociale

 

editore: Clinamen

pagine: 170

19,00

La ballata del vecchio marinaio

di Coleridge Samuel T.

editore: Clinamen

pagine: 108

10,90

Il garagista

Vademecum per donne

di Rinaldi Manuela

editore: Clinamen

pagine: 122

13,50

Porci di fronte ai maiali. Storie per uomini che parlano poco

di Beniamino Tartarini

editore: Clinamen

pagine: 76

Pòrci oppure Pórci? È nell'ambiguità del pòrci/pórci che si giuoca questa scrittura esilarante e durissima, velenosa e irridente. Uomini idioti che dilapidano fortune con prostitute dell'Est; donne "eleganti" a caccia di sesso a buon mercato; genitori imbecilli che allevano piccoli e insopportabili mostri. E tutti votati al fitness, alla moda, alla chiacchiera insulsa; tutti, gli uni di fronte agli altri, sulla linea del pòrci/pórci. L'indifferenza come virtù, la mediocrità come valore, l'ignoranza come stile di vita. Uno sguardo disincantato, un affresco a tinte forti, senza scampo, della nostra società stracciona.
10,90

Inter-Nos

Sul come si trattano gli psicologi

 

editore: Clinamen

pagine: 86

L'obiettivo di questo libro è piuttosto inusuale: descrivere come si trattano fra di loro gli psicologi e gli psicoterapeuti,
14,00

Dio non esiste. La realtà e l'evoluzione cosmica tra caso e necessità

di Carlo Tamagnone

editore: Clinamen

pagine: 180

Il titolo piuttosto perentorio di questo libro non deve trarre in inganno: non un pamphlet anticlericale bensì un rigorosa analisi del perché un dato ontologico inequivocabile, la realtà del caso, implichi la non esistenza di Dio in qualsiasi forma. Come negli altri suoi scritti, l'autore sviluppa assai più l'analisi intorno al Dio-Necessità che intorno al Dio-Volontà. Se, infatti, il Dio-Volontà ha a proprio fondamento la credenza, la fede, e dunque un qualcosa che assai poco riguarda la facoltà del giudicare secondo un metodo rigoroso, il Dio-Necessità si mostra, invece, nel quadro di concezioni filosofico/religiose spesso mascherate di razionalismo logico, con tanto di deduzioni e dimostrazioni, e che dunque pretendono di legittimarsi sul piano del sapere "oggettivo" e della conoscenza "esatta". Il libro trae le conclusioni di una precisa linea di ricerca che l'autore da anni sta compiendo sulle questioni inerenti alla problematica ontologica, e traccia anche la cornice epistemica in cui la causalità viene scorta come "serie di cause" che possono produrre "linearità causale" (ovvero necessità) oppure "intrico causale" (ovvero caso). Ciò si inquadra anche in quel probabilismo ontico posto in "Dal nulla al divenire della pluralità", ove caso e necessità appaiono i limiti inferiore e superiore di una scala delle probabilità. La necessità come l'al di là dell'estremamente probabile e il caso come l'al di qua dell'estremamente improbabile.
20,00
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.