Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Colonnese

Il simbolismo dei tarocchi. Filosofia dell'occultismo per immagini e numeri

di Pëtr D. Ouspensky

editore: Colonnese

pagine: 120

Tra la ricerca storica, a tratti romantica, e la più necessaria ricerca metafisica, Ouspensky si immerge nello studio di signi
8,00

Filosofughe. Variazioni intorno al «cosa» e al «perché» della filosofia

di Gianfranco Savino

editore: Colonnese

pagine: 312

Quello intorno alla filosofia - cosa sia, o possa e debba essere nella cultura contemporanea, e se abbia ancora senso e ragion
22,00

Nera preziosa

di Asya Djoulait

editore: Colonnese

pagine: 144

Céleste è una ragazza brillante
15,00

Gli occhi più azzurri. Le storie vere dei Treni dei bambini

editore: Colonnese

pagine: 224

Una serie di storie vere degli oltre 70mila bambini del Sud che tra il 1946 e il 1952 furono salvati da fame, analfabetismo e
15,00

Il principe poeta. Tutte le poesie e le liriche di Totò

di Totò

editore: Colonnese

pagine: 223

Era un principe, ma la sua vera grande nobiltà era nel cuore che batteva in quel corpo di marionetta: che lo aveva reso sì fam
18,00

Medici e medicina. Aforismi, avvertimenti e altri scritti

editore: Colonnese

pagine: 61

Scritti corrosivi e divertenti: aforismi, avvertimenti ai pazienti, l'onorario dei medici, Pulcinella medico, il giuramento di
6,00

Il miracolo di san Gennaro. Ediz. italiana e inglese

di Henry Weedaal

editore: Colonnese

pagine: 90

Il racconto della prodigiosa liquefazione del sangue di San Gennaro che conquistò il dotto reverendo inglese Henry Weedall nel
8,00

Impressioni di Napoli. Testo inglese a fronte

di Charles Dickens

editore: Colonnese

pagine: 90

Nelle pagine, calde e sonore, dettate a Napoli da Dickens, palpita la vita di una città bella e terribile. Già autore di successo, lo scrittore inglese intraprese nel 1844 il "piacevole obbligo" comune a tanti altri intellettuali e nobili stranieri dell'epoca del viaggio in Italia. Da quel soggiorno nacque "Pictures from Italy" da cui è tratto questo volume in cui, più che i monumenti e i capolavori dell'arte, "sepolti sotto la montagna delle dissertazioni ad essi dedicate", Dickens raccontò le facce e le voci della gente che aveva incontrato. A Napoli dove soggiornò dal 10 al 26 febbraio 1845 si lasciò affascinare dalla strada, vero e proprio teatro all'aria aperta, ricco di tipi e figure che la sua penna seppe fermare sulla carta con la maestria del virtuoso. Il volume, con testo inglese originale a fronte, è introdotto e curato da Stefano Manferlotti, ordinario di Letteratura inglese presso l'Università di Napoli Federico II.
12,00

Breve nota di quel che si vede in casa di Raimondo di Sangro principe di Sansevero

di Anonimo del XVIII secolo

editore: Colonnese

pagine: 64

Una piccola e introvabile guida, per conoscere l'opera del grande Principe alchimista
6,00

Il libro di... Se nessun libro ti piace fai una cosa: scrivilo tu!

editore: Colonnese

pagine: 86

Questo volumetto è un gioco letterario che consiste nel capovolgere l'algoritmo di produzione del libro, essendosi - in assolu
6,00

Porporino ovvero i misteri di Napoli

di Dominique Fernández

editore: Colonnese

pagine: 320

L'autore celebra i fasti di Pergolesi e Cimarosa scegliendo il punto di vista di Porporino, immaginaria figura di evirato cantore, protagonista di questo romanzo. A cominciare dalla galleria di icone della storia dell'opera lirica: Mozart giovanissimo e scortato dal padre, Farinelli sul viale del tramonto, Cimarosa in perenne litigio con la primadonna di turno, e poi Casanova incerto fra le dame e i castrati, Lady Hamilton, l'abate Galiani, il principe di Sansevero, Orazio Nelson. Al centro della vicenda la grande querelle che animò i circoli culturali dell'epoca e che Fernandez dispiega in tutta la sua avvincente attualità. Da un lato l'antirealismo dell'opera seria, Achille, Didone, i funambolici gorgheggi dei castrati, l'utopica ricerca di andare oltre i limiti imposti alla natura umana. Dall'altro l'irruzione dell'opera buffa, le servette petulanti e i vecchi nobili gabbati: una gioiosa ondata di realismo che avrebbe segnato il destino dell'opera lirica.
21,00

Ulisse e le sirene di Positano

di Antonio Parlato

editore: Colonnese

pagine: 125

Provocatorio, pungente e documentato questo libro riporta a una riflessione necessaria sulla ricerca della identità territoriale. E lo fa parlando di Positano. La città della costiera amalfitana amabilmente "distesa" di fronte all'isolotto de Li Galli per molti anni rifugio di Rudolf Nureyev e oggi preda dei tanti turisti poco attenti che, soprattutto nelle domeniche estive, calpestano luoghi di antichi miti e leggende. Lo stesso Ulisse acquista un nuovo volto narrativo, quasi sussurrato, che racconta l'intensità del passato a bassa voce e denuncia a tutto fiato il degrado di siti che sembrano fatti per diventare parchi della memoria.
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.