Il tuo browser non supporta JavaScript!

Egea

Green metropolis. La città è più ecologica della campagna?

di David Owen

editore: Egea

pagine: 249

La tesi dell'autore sorprenderà non pochi: dal punto di vista ecologico, la città è più sostenibile di altri tipi di insediamenti umani. Con una scrittura fluida, un'impostazione all'insegna dell'immediatezza dei concetti e il ricorso a uno stile talora aneddotico, Owen ci dà sul tema dati importanti e interessanti. Parla degli Stati Uniti, ad esempio delle performance ambientali di New York, ma anche di Curithia in Brasile; spiega perché le caratteristiche più ecologiche di un'area ad alta densità urbana non sono anomalie inesplicabili; discute del perché più alberi in città possono non essere un elemento di efficienza dal punto di vista ambientalistico e degli spazi pubblici urbani e del loro uso pedonale, confrontati con l'uso delle automobili nelle aree a minore densità urbana; parla di trasporto pubblico in rapporto allo sviluppo urbano; esamina le contraddizioni della "civiltà liquida", dove il liquido è il petrolio. Un percorso di ecologia urbana che può contribuire a far riflettere e dibattere in modo non ideologico sull'argomento, anche grazie al contributo introduttivo che inquadra il libro nel dibattito italiano sulla città.
9,90

Retorica e business. Intuire, ragionare, sedurre nell'era digitale

editore: Egea

La retorica - arte del dire o, meglio, del ben ragionare - è viva e sta benone
19,00

Rete e social media in Cina. Meet the media guru

editore: Egea

pagine: 105

L'Internet cinese è un ecosistema pienamente maturo, densamente popolato e notevolmente remunerativo, i cui netizen" considera
6,90

Design della complessità. Meet the media guru

editore: Egea

pagine: 81

Abbiamo bisogno della complessità
6,90

La città attraente. Luoghi urbani e arte contemporanea

editore: Egea

pagine: 252

Le immagini delle città rinviano sempre a quelle delle loro opere più famose. Si tratta di opere di elevato contenuto simbolico che i cittadini sentono proprie e che associano a valori e a temi collettivi. Nelle città storiche erano tali le chiese, i palazzi civici, i teatri e i monumenti. In quelle contemporanee a esse si sono aggiunti nuovi luoghi, forme e pratiche artistiche a cui è sempre più affidato il compito di rendere la città da un lato più attraente e attrattiva e dall'altro di migliorarne la qualità sociale degli spazi e di favorire la lettura critica del presente. Di questo tipo di città si occupa il libro. Il discorso prende avvio dal racconto dei luoghi urbani nei quali il consumo, l'incontro e anche la mobilità, diventano fattori di attrazione. La descrizione dei luoghi, e degli elementi che nella storia ne hanno fatto parte, muove dall'assunto che ciascuno di loro riassuma i caratteri dell'altro, nella condivisione della comune appartenenza allo statuto urbano. Prosegue con la lettura dell'arte contemporanea fuori dal museo, focalizzandosi sulle esperienze realizzate in Italia. L'arte negli spazi collettivi della città, considerati sia nella propria natura fisica sia in un'accezione contestuale, pone questioni che interessano non solo l'estetica urbana, ma anche temi quali l'abitabilità, la coabitazione e la condivisione.
22,00

La stabile organizzazione nelle imposte sui redditi

di Paolo Franzoni

editore: Egea

pagine: 409

Il volume illustra la definizione di stabile organizzazione ai fini delle imposte sui redditi, con particolare riguardo alla normativa interna e ai paradigmi internazionali di maggiore diffusione, i Modelli di Convenzione OCSE ed ONU e analizza le ragioni economiche originarie e quelle evolutive poste a fondamento dell'istituto, ripercorrendone gli sviluppi storici, dalle origini fino ai giorni nostri. L'esame si focalizza sui testi normativi e sulla loro esegesi e mette a confronto le diverse correnti interpretative e la giurisprudenza prevalente, soffermandosi sulle criticità più evidenti e sui possibili scenari futuri della materia. Particolare attenzione è dedicata alla norma interna e alla sua peculiarità, dettagliatamente esaminata negli aspetti più problematici. Date le sempre più emergenti e frequenti esigenze della pratica legale e tributaria, il testo si presta sia all'approfondimento che alla consultazione professionale. Prefazione di Francesco Tesauro.
48,00

Italian factor. Moltiplicare il valore di un Paese

editore: Egea

pagine: 188

Se l'X factor degli show televisivi rappresenta il talento, ovvero quel quid che sostiene il vincitore, per il destino dell'Italia la X non è un'incognita ma il condensato stesso delle sue potenzialità: un mix di intelligenza, creatività, gusto, capacità tecniche e artigiane che, sul filo del genius loci, possiamo chiamare Italian factor. Oggi, a dispetto di quanto si dice e si legge sul sistema Paese, esiste la possibilità concreta che l'Italia e gli italiani giochino un ruolo rilevante in uno scenario globale di cambiamento. Il percorso del libro rende chiari ed espliciti gli elementi che da secoli limitano e plasmano il nostro carattere, per rileggerli come leve attraverso cui trasformare l'italianità e l'"Italian way" (il modo tutto italiano di fare le cose e quindi anche di produrre) in quell'"Italian factor" capace di trasformare una vocazione psicologica e un'attitudine culturale in fattore di moltiplicazione per il valore delle nostre attività e delle nostre imprese. L'ottimismo che l'individuazione dell'"Italian factor" ispira ha solide radici storiche che affondano nel Rinascimento, una dimensione psicologica che si gioca intorno alla peculiarità delle italiche virtù; una dimensione socio-culturale ricca di elementi di cambiamento ad alta potenzialità. Ma soprattutto l'"Italian factor" dimostra la propria forza dispiegandosi nella concretezza di una dimensione aziendale fatta di successi, come attestano i casi di eccellenza di Brunello Cucinelli, Eataly, Ferragamo, Moleskine.
17,50

Industrializzare la banca

di Claudio Scardovi

editore: Egea

pagine: 106

"Industrializzare i propri modelli di business ed operativi rappresenta oggi la grande sfida delle principali banche globali e domestiche, operanti tanto nell'investment come nel commercial e retail banking: per creare valore sostenibile per i propri azionisti e mantenere la leadership. Claudio Scardovi, in questo volume, riassume le principali dimensioni di analisi e gli approcci metodologici possibili, con il rigore proprio dell'accademia e con le idee e le illustrazioni di casi concreti derivanti dalla sua esperienza di lavoro 'sul campo', come advisor strategico per molte delle principali e più dinamiche banche Europee". (Sergio Ermotti, Chief Executive Officer, UBS)
15,00
25,00

Vite vissute

di Luigi Guatri

editore: Egea

pagine: 166

Questo volume è idealmente il seguito dei tre libri "Li ho visti così", scritti col giornalista Ermes Zampollo, che ringrazio di cuore. Esso porta da 47 a 57 i personaggi della mia galleria, scelti fra i tanti che ho conosciuto durante la lunga vita accademica e professionale. La mia vita operativa nel frattempo ha raggiunto i 64 anni: 1949-2013. Le regole non sono cambiate. In questo volume si può forse notare un'accentuata presenza di figure di un passato meno recente. Solo due i personaggi operativi.
18,00

La comunicazione aziendale. Obiettivi, tecniche, strumenti

di Elisabetta Corvi

editore: Egea

pagine: 448

Negli ultimi anni il tema della comunicazione aziendale ha acquisito maggiore importanza sia nei contesti aziendali sia come disciplina di insegnamento universitario. Il volume, di stampo aziendalistico, risponde a questa esigenza ed è costruito per gestire in modo integrato gli strumenti della comunicazione analizzati in relazione alle diverse problematiche aziendali: organizzative, di mercato, economico-finanziarie e istituzionali.
35,00

Azerbaigian, energia per l'Europa. Storia, economia e geopolitica degli idrocarburi del Caspio

editore: Egea

pagine: 168

La storia dell'Azerbaigian è da sempre legata alle ricchezze del suo sottosuolo
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.