Il tuo browser non supporta JavaScript!

Nottetempo

La contessa di ricotta

di Agus Milena

editore: Nottetempo

pagine: 127

Tre sorelle occupano tre appartamenti di un palazzo nobiliare, un tempo tutto loro, nell'antico quartiere Castello di Cagliari
13,50

Politica della vergogna

di Zizek Slavoj

editore: Nottetempo

pagine: 117

Il potere, secondo Zizek, abita l'inconscio e struttura i comportamenti umani attraverso forme e dispositivi "osceni": forme c
14,00

Racconti nella rete 2009

 

editore: Nottetempo

pagine: 160

La raccolta "Racconti nella rete 2009" presenta i 25 racconti selezionati da una giuria tecnica di scrittori e giornalisti in
12,00

Gottland

di Mariusz Szczygiel

editore: Nottetempo

pagine: 315

Con un talento narrativo di reporter come Kapuscinski o Terzani, capaci di raccontare la realtà con il fascino della finzione, lo scrittore polacco Mariusz Szczygiel esplora la storia cecoslovacca novecentesca e le sue zone d'ombra attraverso personaggi "secondari". Si scopre così come l'irresistibile ascesa dell'impero economico delle scarpe Bata sia partita dall'intraprendenza di un calzolaio di Zlín. O quali siano la vicenda tragicomica e i retroscena della costruzione e distruzione della più grande statua di Stalin al mondo; o la storia dell'attrice Lída Baarová, che prese il tè con Hitler e fece innamorare Goebbels; o, ancora, l'intervista di Milena Jesenská (il grande amore di Kafka) a un contadino filosofo. E poi, che avrà pensato il vignettista che alla fine del 1968 augurò ai lettori "un felice Natale 1989"? E che cos'è Gottland, la Terra di Karel Gott, il "Presley e Pavarotti ceco"? Indimenticabile, poi, la figura di Vera, nipote di Kafka, che oppone la sua caparbia riservatezza all'assedio del mito kafkiano. Il testo è accompagnato dalle immagini del fotografo ceco Pavel Stecha.
19,00

Beijing story

di Tongzhi

editore: Nottetempo

pagine: 149

Ultimo tango a Pechino
16,00

Un'occasione d'amore

di Terzi Lodovico

editore: Nottetempo

pagine: 115

Chissà perché, si chiedeva Henry James, "le cose più straordinarie succedono sempre a chi le sa raccontare"
13,50

La notte ha un solo nome

di Luigi Guidi Buffarini

editore: Nottetempo

pagine: 147

"Tu eri un dono di Dio come diceva il tuo nome serbocroato: Bozidarka, Teodora, dono di Dio, appunto
13,50

Certi pomeriggi non passano mai

di Mario Fortunato

editore: Nottetempo

pagine: 47

"Scritta da chi è puntuale fino alla mania, che cosa vuol dire questa frase: "Passerò nel primo pomeriggio"? Qual è il primo pomeriggio, quando comincia, quando finisce?" Un uomo aspetta in casa la persona che ama, ma questa non arriva. Eppure si tratta di una persona puntuale, precisa. I minuti passano, passano le ore. Nell'attesa si disegnano le linee di una passione travolgente e inconsueta. Ma intanto nessuno si fa vivo. Che cosa è accaduto? Se Roland Barthes, nei suoi Frammenti di un discorso amoroso, ha fissato nella figura dell'attesa la fatale identità dell'innamorato, in "Certi pomeriggi non passano mai" Mario Fortunato ne restituisce il racconto vivo e vissuto - quel miscuglio di azioni, pensieri e parole che fa di ogni amante l'essere piú irragionevole ma anche piú lucido, che sia dato conoscere.
3,00

Frammenti di memoria

di Einaudi Giulio

editore: Nottetempo

pagine: 274

Nulla è più sconosciuto di ciò che chiamiamo io
16,50
17,50

Paesaggio con tre alberi

di Kenaz Yehoshua

editore: Nottetempo

pagine: 103

Negli anni '40, due famiglie ebree di diverse origini e abitudini vivono a Haifa in appartamenti adiacenti, osservandosi con c
13,00

Il caso Rykov (dal nostro corrispondente)

di Cechov Anton

editore: Nottetempo

pagine: 119

Nel novembre del 1884, in una Russia piegata dal dispotismo di Alessandro III, si apre il processo a Rykov e ai suoi complici,
7,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.