Il tuo browser non supporta JavaScript!

Nottetempo

La barbarie dell'ignoranza. Conversazioni con Antoine Spire

editore: Nottetempo

pagine: 102

Brillante conversatore e scrittore di singolare erudizione, George Steiner in contrapposizione dialettica con il suo interlocu
12,00

Tropici più tristi

di Le`vi-strauss Claude

editore: Nottetempo

pagine: 25

In questa intervista, pubblicata da "Le Monde" e riscritta dall'autore per la pubblicazione in volume, il grande antropologo d
3,00

Buchi neri evanescenti

Stephen Hawking e la scommessa perduta

di Colpi Monica

editore: Nottetempo

pagine: 80

Il 18 luglio 2004, astronomi e matematici si riunivano a Dublino per la conferenza internazionale di Relatività Generale e Gra
6,00

Profanazioni

di Giorgio Agamben

editore: Nottetempo

pagine: 116

"Profanare significa restituire all'uso comune ciò che è stato separato nella sfera del sacro"
13,00

Chéri

di Colette

editore: Nottetempo

pagine: 29

La prima versione del celebre amore fra una bellezza matura e un giovane capriccioso
3,00

La guardiana

di Patrizia Cavalli

editore: Nottetempo

pagine: 22

"Per poi scoprire che il piacere non ha porte e che se mai l'avesse stanno aperte, che potevamo allora rimanere fuori sfornite e arrese tutte e due alla pari giocando io alla porta e tu alle chiavi."
3,00

La differenza italiana

di Antonio Negri

editore: Nottetempo

pagine: 28

Chi furono in Italia i filosofi del Novecento? Negri dà una risposta che potrà suscitare molto stupore, molto scalpore e molto furore.
3,00

Abbandonami

di Maria Pace Ottieri

editore: Nottetempo

pagine: 168

E' il romanzo di un matrimonio impossibile, o lo sguardo che porta Lea su quel personaggio scomodo e straordinario che è Tom. Ma è anche la storia del loro amore. È il ritratto di un personaggio che con ogni suo gesto suscita stupore. Una scrittura comica e rabbiosa, una storia in continuo movimento fra gli eventi minimi della quotidianità e le montagne e vallate che la vita comune crea fra due esseri non comuni. La notte, mentre Lea dorme il 'sonno degli ingiusti', Tom si aggira inquieto per le stanze o le strade. Di giorno, Tom svanisce, "come se da un momento all'altro un incontro inatteso potesse portarlo via, lontano, in Siberia, in Mongolia e per sempre". Alla cronaca della vita con Tom si alterna il ricordo della loro storia d'amore.
13,00

Genius

di Giorgio Agamben

editore: Nottetempo

pagine: 24

I latini chiamavano Genius il dio a cui ciascun uomo viene affidato al momento della nascita. E Genius è il principio che regge l'intera sua esistenza. È lui che festeggiamo il giorno della nostra nascita. È pensando a lui che ci battiamo la fronte quando crediamo di esserci dimenticati di noi stessi. Al Genio bisogna indulgere, è inutile dirsi che le sue - le nostre - sono solo manie! Contrastare il proprio Genio è il modo di rendersi triste la vita, imbrogliare se stessi... Ancora una volta, con singolare felicità, Giorgio Agamben insegue una parola nei suoi meandri antichi e negli usi quotidiani, e man mano che ne rivela il senso e la richezza, la nostra vita cambia aspetto, ci diventa famliare e scopre una nuova fiducia, quella nel proprio Genio.
2,50

Trenta gradi all'ombra

di Antonio Prete

editore: Nottetempo

pagine: 136

"Trenta gradi all'ombra", trenta movimenti narrativi verso l'ombra e sull'ombra: un tema antico, esplorato e reinventato a partire dall'esperienza del bambino che, in un paese assolato del meridione, legge all'ombra di un albero. Scienza fisica dell'ombra e favola si annodano in una prosa che ha il ritmo del racconto ma guarda alla poesia. L'origine della pittura, il mito della caverna, la paura atavica di perdere la propria ombra, il ruolo dell'ombra nell'eclisse lunare e solare, il teatro delle ombre, la favola di Amore e Psiche, la favola di Andersen, le inquietudini di un cartografo celeste, sono alcuni passaggi di un libro scritto in una lingua tersa e liquida, che dell'ombra afferra la materia, il segreto e il sollievo.
12,00

Il calore

di Ramondino Fabrizia

editore: Nottetempo

pagine: 164

Dieci racconti, nella vena calda e impietosa di Fabrizia Ramondino, scrittrice meridionale, come la Ortese, come la Morante, m
12,00

Il padre dei fratelli Cervi

di Einaudi Luigi

editore: Nottetempo

pagine: 36

Il 17 gennaio 1954, in occasione delle onoranze nazionali ai sette fratelli Cervi fucilati a Reggio Emilia il 28 dicembre del
3,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.