Il tuo browser non supporta JavaScript!

Nottetempo

Genius

di Giorgio Agamben

editore: Nottetempo

pagine: 24

I latini chiamavano Genius il dio a cui ciascun uomo viene affidato al momento della nascita. E Genius è il principio che regge l'intera sua esistenza. È lui che festeggiamo il giorno della nostra nascita. È pensando a lui che ci battiamo la fronte quando crediamo di esserci dimenticati di noi stessi. Al Genio bisogna indulgere, è inutile dirsi che le sue - le nostre - sono solo manie! Contrastare il proprio Genio è il modo di rendersi triste la vita, imbrogliare se stessi... Ancora una volta, con singolare felicità, Giorgio Agamben insegue una parola nei suoi meandri antichi e negli usi quotidiani, e man mano che ne rivela il senso e la richezza, la nostra vita cambia aspetto, ci diventa famliare e scopre una nuova fiducia, quella nel proprio Genio.
2,50

Trenta gradi all'ombra

di Antonio Prete

editore: Nottetempo

pagine: 136

"Trenta gradi all'ombra", trenta movimenti narrativi verso l'ombra e sull'ombra: un tema antico, esplorato e reinventato a partire dall'esperienza del bambino che, in un paese assolato del meridione, legge all'ombra di un albero. Scienza fisica dell'ombra e favola si annodano in una prosa che ha il ritmo del racconto ma guarda alla poesia. L'origine della pittura, il mito della caverna, la paura atavica di perdere la propria ombra, il ruolo dell'ombra nell'eclisse lunare e solare, il teatro delle ombre, la favola di Amore e Psiche, la favola di Andersen, le inquietudini di un cartografo celeste, sono alcuni passaggi di un libro scritto in una lingua tersa e liquida, che dell'ombra afferra la materia, il segreto e il sollievo.
12,00

Il calore

di Ramondino Fabrizia

editore: Nottetempo

pagine: 164

Dieci racconti, nella vena calda e impietosa di Fabrizia Ramondino, scrittrice meridionale, come la Ortese, come la Morante, m
12,00

Invece di questa sinistra

di Chiesa Giulietto

editore: Nottetempo

pagine: 64

3,00

Il padre dei fratelli Cervi

di Einaudi Luigi

editore: Nottetempo

pagine: 36

Il 17 gennaio 1954, in occasione delle onoranze nazionali ai sette fratelli Cervi fucilati a Reggio Emilia il 28 dicembre del
3,00

Tenente Bravo

di Marse` Juan

editore: Nottetempo

pagine: 80

Dopo anni di racconto orale, nasce sulla pagina "Tenente Bravo", ambientato nella Spagna franchista degli anni '50
10,00

Il mondo sociale mi riesce sopportabile perché posso arrabbiarmi

di Pierre Bourdieu

editore: Nottetempo

pagine: 62

Nel 1990, il grande sociologo francese Pierre Bourdieu rispondeva alle domande di Antoine Spire in una trasmissione televisiva. Poche settimane prima di morire, Bourdieu ha rivisto il testo per la pubblicazione. In queste pagine, Bourdieu spiega il suo pensiero, le sue parole chiave. Che cos'è la sociologia, che cos'è la comprensione sociologica del mondo, la libertà dell'individuo nello spazio sociale? Bourdieu, avvolto dal fuoco di domande degli intervistatori, risponde, si difende, si confida, si racconta, e concetti come habitus, iIIusio, svelamento, spazio sociale, guerra del gusto, strategie di condiscendenza - che possono sembrare ostici - entrano nella nostra vita quotidiana, nel nostro modo di capire le cose.
10,00

Il giorno del giudizio-Gli aiutanti

di Giorgio Agamben

editore: Nottetempo

pagine: 32

Come apparirà il mondo nel Giorno del Giudizio? Una breve, folgorante meditazione sulla memoria e sull'oblio, su quel che si perde e quel che si salva. Con cinque fotografie di Mario Dondero e un dagherrotipo.
3,00

Viaggio in Palestina

editore: Nottetempo

pagine: 144

Nel marzo 2002, su invito del poeta palestinese Mahmoud Darwish, da mesi assediato a Ramallah, una delegazione del Parlamento Internazionale degli Scrittori si reca nei territori palestinesi. Sono scrittori provenienti da quattro continenti: il Nobel nigeriano Wole Soyinka, il sudafricano Breyten Breutenbach, il poeta cinese Bei Dao, l'americano Russell Banks, il Nobel portoghese José Saramago, l'italiano Vincenzo Consolo, lo spagnolo Juan Goytisolo e il francese Christian Salmon. Scopo del viaggio è testimoniare una situazione diventata intollerabile per ogni uomo libero. I testi, accompagnati dai messaggi dei filosofi francesi Jacques Derrida e Hélène Cixous, sono il racconto di una realtà che la cronaca ha consumato.
12,00

I trentatré nomi di Dio. Tentativo di un diario senza data e senza pronome personale. Testo francese a fronte

di Marguerite Yourcenar

editore: Nottetempo

pagine: 32

Trentadue brevissime poesie e un disegno per dare a Dio i nomi della bellezza e della miseria umana: momenti e immagini della vita sulla terra, colti in flagrante dall'occhio pietoso ed esatto della scrittrice francese. Un inedito per celebrare il centenario della sua nascita.
3,00

Quando sei nato non puoi più nasconderti. Viaggio nel popolo sommerso

di Maria Pace Ottieri

editore: Nottetempo

pagine: 171

Collaboratrice di varie testate giornalistiche, tra cui "l'Unità" e "Diario della settimana", Maria Pace Ottieri offre in ques
12,00

Turbamenti a Willow Gables

di Philip Larkin

editore: Nottetempo

pagine: 232

Il poeta inglese Philip Larkin voleva essere romanziere. A 21 anni, sotto lo pseudonimo femminile di Brunette Coleman, scrisse una serie di opere rimaste inedite fino a ora in Inghilterra e in Italia, di cui la prima è questo romanzo. Scritto nel 1943, racconta le storie abbastanza perverse di uno stuolo di ragazze di quattordici anni di cui l'autore (o l'autrice) è palesemente innamorato.
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento