Il tuo browser non supporta JavaScript!

Einaudi: Einaudi. Stile libero extra

Forse domani m'innamoro. 693 giorni di appuntamenti online

di Stella Grey

editore: Einaudi

pagine: 322

Quando il marito la lascia per un'altra, Stella Grey si convince che sarà infelice per sempre, condannata a trascorrere le ser
18,50

Un'altra formidabile giornata per mare. Cronaca da una portaerei

di Geoff Dyer

editore: Einaudi

pagine: 218

Nel novembre del 2011, Geoff Dyer ha la possibilità di esaudire un sogno d'infanzia: viaggiare a bordo di una portaerei
18,00

Se prima eravamo in due

di Fausto Brizzi

editore: Einaudi

pagine: 120

"È proprio vero che quando ti nasce un figlio non sai mai chi ti metti in casa
13,00

Non aspettarmi vivo. La banalità dell'orrore nelle voci dei ragazzi jihadisti

editore: Einaudi

pagine: 260

Gli sms che i giovanissimi jihadisti scrivono alla mamma dalla Siria
17,50

Mettici il cuore. 50 ricette per la cucina di tutti i giorni

di Antonino Cannavacciuolo

editore: Einaudi

pagine: 226

L'amatriciana, la pasta al pesto, la cotoletta alla milanese, il baccalà in umido, il tiramisù
19,50

Che. Una biografia a fumetti

di Spain Rodriguez

editore: Einaudi

pagine: 102

Dall'infanzia al viaggio in moto attraverso l'America Latina, dall'ingresso nel movimento rivoluzionario guidato da Fidel Cast
16,00

Il silenzio. Uno spazio dell'anima

di Erling Kagge

editore: Einaudi

pagine: 112

In media, perdiamo la concentrazione ogni otto secondi: la distrazione è ormai uno stile di vita, l'intrattenimento perpetuo u
12,00

Vita quotidiana dei Bastardi di Pizzofalcone

di Maurizio De Giovanni

editore: Einaudi

pagine: 140

In occasione dell'uscita della serie TV "I Bastardi di Pizzofalcone", Maurizio de Giovanni dà voce ai personaggi che compongon
18,00

Acido fenico. Ballata per Mimmo Carunchio camorrista

editore: Einaudi

pagine: 101

Da un testo teatrale di Giancarlo De Cataldo, un romanzo a fumetti in piena atmosfera noir, fulmineo e suggestivo.
16,00

MetaMaus

di Art Spiegelman

editore: Einaudi

pagine: 299

Nelle pagine di MetaMaus, Art Spiegelman ritorna su Maus, l'opera con cui ha vinto il Premio Pulitzer, un classico che ha modificato la nostra percezione della letteratura, dei fumetti e dell'Olocausto fin da quando fu pubblicato più di venticinque anni fa. L'autore approfondisce qui gli interrogativi spesso evocati da Maus - Perché l'Olocausto? Perché i topi? Perché i fumetti? - e ci regala una nuova opera sul processo creativo. A MetaMaus è allegato un DVD che contiene una copia digitalizzata di Maus (Maus I e Maus II) attraverso cui è possibile accedere a documenti storici, a una miriade di schizzi e taccuini personali di Spiegelman e a un ricchissimo archivio di audiointerviste con suo padre, sopravvissuto ai campi di sterminio.
35,00

La rabbia

editore: Einaudi

pagine: 329

Vent'anni dopo "Gioventù cannibale", un gruppo di narratori spariglia improvvisamente le carte e trova un linguaggio inedito non solo per testimoniare, ma anche per sfidare il nostro tempo. Sono nati tra il 1978 e il 1992, anni in cui l'Italia covava la crisi che ha cancellato ogni idea di futuro. Sono autori di fumetti, arrivano dalla fucina di Crack!, il festival nato al Forte Prenestino: spaziano dal manga al punk, dall'underground al pop, e narrano storie metropolitane, visionarie, taglienti, comiche, rabbiose. Non è la rabbia di chi ha perso la partita, ma quella di chi non ha nemmeno potuto giocarla. La rabbia di chi è rimasto bloccato in ascensore per un fine settimana che dura da una vita. Di chi non ha trovato un posto in questo mondo, eppure sa raccontarlo come nessun altro. Se una volta la rabbia era un sentimento collettivo, di azione politica, oggi che il mondo la umilia si trasforma in confessione, in diario quotidiano - minimalista, tragico o surreale - dove la posta in gioco è l'identità di un'intera generazione.
18,00

La custode del silenzio. «Io, Antonella, eremita di città»

editore: Einaudi

pagine: 118

Molti anni fa Antonella Lumini ha sentito un richiamo che l'ha spinta su una via già percorsa da tanti eremiti prima di lei. Vive a Firenze, dove lavora part time presso la Biblioteca Nazionale Centrale, ma appena rientra nel suo appartamento, chiude la porta e si apre al silenzio. Lontana dall'idea di rifiutare il mondo, questa donna dall'aspetto fragile, tanto riservata, quanto disponibile all'ascolto e all'accoglienza, dosa con disciplina la connessione a internet e l'uso del telefono. Le parole che pronuncia sono un balsamo per l'anima di chi va a trovarla, uomini e donne che cercano di dare un senso alla propria esistenza. Paolo Rodari l'ha incontrata e ha frequentato la sua pustinia, il suo deserto privato. Colpito dalla dimensione mistica di Antonella, ha deciso di narrarci la sua storia.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.