Il tuo browser non supporta JavaScript!

EL: Young

Camminare correre volare

di Sabrina Rondinelli

editore: EL

pagine: 155

È facile condannare i bulli
11,50

Click!

di Luigi Ballerini

editore: EL

pagine: 138

Cesare ha quindici anni e frequenta la seconda liceo con i suoi migliori amici: Mattia, che dopo un brutto incidente in motorino è convinto di essere in contatto con gli alieni, Tobia, figlio di una situazione familiare decisamente critica, e Letizia, la sua cotta segreta. Come quasi tutti i ragazzi della sua età, le sue uniche preoccupazioni sono i brutti voti a scuola, i muscoli che tardano a svilupparsi, il timore di non piacere alle ragazze. Fino al giorno in cui, improvvisamente, l'interruttore del suo cervello si spegne, per poi riaccendersi in un letto di ospedale. È qui che Cesare conosce Tommy, compagno di stanza per una sola notte, ma amico vero: l'esperienza che li accomuna, infatti, permette loro di instaurare fin da subito un rapporto di profonda complicità. La malattia, inizialmente vissuta da Cesare con vergogna e tenuta quindi nascosta ai più, diventa poi, grazie al sostegno dei suoi migliori amici, opportunità di riscatto del ragazzo nei confronti di chi, della sua malattia, fa oggetto di ironia e di derisione.
11,50

Le imperfezioni

di Alice Boschi

editore: EL

pagine: 250

Glenda ha quindici anni, è figlia unica ed ha un cicatrice che le deturpa il volto. Non ricorda come se lo è procurata, neppure la sua migliore amica lo sa. Mentre Glenda è in vacanza con suo padre, durante una passeggiata, conosce Julian. Anche lui ha qualcosa che lo rende diverso dagli altri, anche lui ha una vistosa cicatrice. Julian è brillante, curioso, testardo e solare, ma c'è qualcosa nel suo cuore che ogni tanto esce fuori e lo fa sentire malato. Solo sua sorella e il suo migliore amico sanno cosa c'è nel suo passato. Glenda e Julian trascorrono insieme una settimana camminando sulle Dolomiti, poi si salutano e non si cercano più. Glenda torna a casa dalle amiche e dall'ex fidanzato. La routine ricomincia e Julian sembra essere scomparso. Il destino però li fa rincontrare, proprio quando pensavano non sarebbe mai accaduto. I due ragazzi hanno paura di lasciarsi travolgere dalle emozioni, ma capiranno che a volte solo lasciandosi trasportare vale la pena andare avanti.
12,00

Piano concerto

di Maria Chiara Duca

editore: EL

pagine: 133

Vanessa ha quindici anni quando partecipa per la prima volta al concorso per pianisti organizzato dalla sua città
11,50

Cambio di stagione

di Angela Nanetti

editore: EL

pagine: 101

Marco ha sedici anni e scopre per lo prima volta una nuova dimensione della sua vita: l'amore folgorante per Valeria. È un sentimento fatto di batticuori, delusioni, momenti di felicità sconosciuta, tristezza e anche rabbia. Ma un gravissimo incidente stradale interrompe ogni cosa, lasciando Marco sospeso nel limbo del coma. L'esistenza dei suoi genitori e di quelli che gli sono vicini viene sconvolta, e l'evento tragico costringe un po' tutti a fare i conti con i sentimenti, i conflitti, i problemi che avevano messo in crisi il mondo di Marco. Giocando con l'intreccio dei punti di vista, lo storia ricostruisce i fatti attraverso gli occhi di Marco, dei suoi genitori, di Valeria: l'amore prepotente che trasforma tutto e costringe lo scuola e lo sport in secondo piano; l'eccitazione delle ore rubate passate insieme; la delusione per un sentimento non ricambiato; il rapporto confuso e complicato con i genitori praticamente separati; le assenze, i dialoghi mancati ... Ma una crisi, anche grave, spesso è un punto di svolta, lo speranza di qualcos'altro dopotutto, un cambio di stagione...
11,50

Sei tu la mia fine del mondo

di Loredana Frescura

editore: EL

pagine: 124

Pietro ha quindici anni, è innamorato di Zea e amico di Giovanna, che si diverte a inventare rime graffianti su tutti. I tre hanno giurato di essere inseparabili quando andavano all'asilo e per Pietro rivelare a Zea ciò che prova per lei è troppo difficile, meglio nasconderlo. La loro vita è segnata dalla scuola, dalle madri appassionate di latino e dai "dobbiamo salvarlo" in cui sbotta Zea quando vede qualcuno in difficoltà. Pietro vorrebbe che ognuno fosse lasciato al proprio destino, ma per amore di Zea si lascia sempre coinvolgere in questi salvataggi. Solo che questa volta ad aver bisogno di aiuto è Mauro, un compagno di scuola che si è lasciato intrappolare nella ragnatela pericolosissima delle droghe e dei debiti contratti con i pusher. Zea è decisa a non abbandonarlo e studia insieme ai due amici il Piano Perfetto per salvarlo. Intanto Pietro comincia a ricevere in una chat messaggi che raccontano una storia intrigante di una strega di secoli fa, che per amore rischia di non poter più "incantare". Pietro è sempre più incuriosito e vuole scoprire chi si celi dietro questi messaggi, ma nello stesso tempo deve fare i conti con il fallimento del Piano Perfetto, che lo riporterà bruscamente alla realtà e alla brutta storia in cui si è lasciato coinvolgere.
11,50

L'ordine delle cose

di Paola Capriolo

editore: EL

pagine: 185

Sabrina ha diciotto anni, una storia dolorosa alle spalle, davanti a sé la limpida volontà di farcela. È rimasta sola al mondo, ma dopo averle tolto tanto, la vita sembra finalmente volerla risarcire. Da poco è stata assunta come autrice alla mitica Desire: un'azienda da sogno che, a suon di sorrisi e sano realismo, promette ai clienti di soddisfare qualsiasi desiderio. Sabrina è orgogliosa del nuovo lavoro e delle fiabe che scrive per i giovani lettori del web. Ma ovunque, sotto la pelle di quel mondo perfetto, premono le contraddizioni: gli annunci pubblicitari che scandiscono le sue favole, le pagine di efferata violenza sul sito della Desire, la facilità con cui l'azienda si sbarazza di chi è meno giovane e al passo coi tempi. E anche la vita reale, fuori dalla torre dorata della Desire, è più dura di quanto sembri. Per aprire gli occhi, che ha tenuto per anni ostinatamente chiusi, Sabrina avrà bisogno di un incontro inaspettato e fatale. M. compare all'improvviso. Così diverso da lei, così enigmatico...
11,50

Tutto quello che vorrei

di Anna Pavignano

editore: EL

pagine: 165

Fabio è un sedicenne allegro, che vuole fare nuove esperienze, conoscere la vita e l'amore. È carino, spiritoso, ribelle e ha poca voglia di studiare. Un ragazzo come tanti, con qualcosa in più: un deambulatore, aggeggio metallico che gli serve per compiere ogni passo della sua esistenza. Michela ha la stessa età di Fabio e, dopo la morte del padre, lascia la scuola e va a fare la parrucchiera: un lavoro che odia. Fabio e Michela s'innamorano. Il loro amore somiglia a quello di tanti giovani. È normale per loro; lo è anche per gli amici. I genitori, invece, la vedono diversamente: li contrastano e vietano loro di vedersi. I due ragazzi, certi del loro amore e del loro diritto a viverlo, scappano di casa e cercano un luogo che li protegga e, soprattutto, li allontani da un mondo adulto che li disapprova e li ostacola. Raggiungono, dunque, una grotta di montagna che sarà il loro rifugio e la garanzia della libertà di amarsi. Poi, un acquazzone prolungato e avviene un incidente: la grotta crolla, Michela rimane imprigionata e ferita. Solo Fabio, il ragazzo che, come lui stesso afferma, ha un bradipo al posto delle gambe, può salvarla. E non si tira indietro, affronta il rischio, supera i pericoli e anche i propri limiti fisici, in una notte terribile e indimenticabile, in cui riuscirà, con amore e rabbia, a salvare la sua ragazza.
11,50

Certi fiori stanno all'ombra

di Antonio Ferrara

editore: EL

pagine: 132

Clara e Moreno. Un nome chiaro e un nome scuro. Lei luminosa, lui un po' cupo. Lei ama la fotografia e sogna di diventare una grande fotografa, lui adora la natura e sogna di diventare un esperto di botanica. Frequentano la stessa classe della stessa scuola. Lei ha un mucchio di amici, lui invece no: uno soltanto, ma dalla battuta fulminante. Clara è attratta da Moreno, dal suo modo di trattare i fiori come se fossero esseri umani, e al contempo ne è quasi spaventata, perché stare con lui è impegnativo: lui, per gli altri, è un po' matto. È attratta anche da un altro ragazzo, Clara, che però è ben diverso da Moreno. Si tratta di Rosario, uno che veste alla moda e che tra le compagne riscuote un grande successo. Il mondo degli adulti è sullo sfondo, lontano ma presente, nelle sembianze della madre di Clara, dinamica e a volte complice, del padre di Moreno, che cerca di riprendersi dopo la morte della moglie, di una prof che parla in una maniera buffa e retorica e di una prof in gamba che riesce a intuire cosa sia meglio per i due ragazzi.
10,50

Il mio domani arriva di corsa

di Giuliana Facchini

editore: EL

pagine: 92

Anna è come un giardino dietro un muro. Protetta, isolata, impegnata a nascondere la sua fragilità. Alla larga la madre, troppo sola come lei; alla larga gli insegnanti, che non vogliono farsi ingannare; alla larga i compagni di classe, troppo piccoli per i suoi quattordici anni in seconda media. Alla larga tutto ciò che va al di là di un corpo esibito, di una sicurezza apparente. Anna vuole farsi desiderare, da Luca soprattutto, e ci riesce. Baci, messaggi, il cuore che batte, ma guai a chiedere di più, perché non sarà certo lui a scavalcare quel muro. Ma una breccia si apre sempre, prima o poi, e la storia di Anna non fa eccezione. All'inizio è solo Sara ad avvicinarsi: così spontanea, così ingenua, così innocua, con le sue gare di atletica e i suoi sogni per il futuro. Che male può farle la sua compagnia? Poi arriva anche Nicolò, con la sua musica e quelle strane emozioni, che non dipendono da un ciuffo biondo o da un paio di jeans che scivolano sui fianchi. Forse si può anche voler bene a qualcuno, nella vita. Forse Anna non ha ancora rinunciato al suo domani.
10,50

Febbre gialla

di Carlo Lucarelli

editore: EL

pagine: 86

Ho è cinese, ha otto anni, lavora in silenzio in mezzo ad altri bambini schiavi come lui, e aspetta l'occasione giusta. L'occasione arriva: un salto da acrobata, una Lambretta stile Old Sixties e uno scontro terribile contro la 2CV di Vittorio, poliziotto al primo giorno di servizio, vent'anni, capelli rasati sulle tempie, walkman e anfibi. La fuga riprende e il duro dal cuore tenero si lancia all'inseguimento. Comincia una corsa folle, febbricitante, disperata, una discesa in un mondo oscuro e sotterraneo, eppure vicinissimo alle strade di una città italiana. Un mondo di schiavi e padroni, dove la libertà è ancora un sogno e per ottenere giustizia si deve lottare senza tregua.
11,50

Sono solo mia

di Gigliola Alvisi

editore: EL

pagine: 216

Sorella impeccabile, Mamma ambientalista, Papà intransigente. E poi Mia, sedici anni e mezzo, adolescente scomoda, un po' artista un po' aliena, fuori dal gruppo per vocazione. È l'identikit della famiglia Menin, ovvero quattro universi a sé riuniti quasi per caso sotto lo stesso tetto. Finché una grave malattia della madre non fa saltare per sempre gli equilibri. Allora le maschere cadono una dopo l'altra come le tessere di un domino: Mamma non è la supermamma col sorriso sempre stampato; Papà non è il custode dell'ordine e della morale; Stella non è la liceale tutta cervello e niente sentimenti. E Mia non è l'isola che pensava di essere. Anzi, per affrontare la situazione, deve scoprire quanto sono importanti gli altri. Tutti gli altri. I suoi compagni di scuola, emo o alternativi, con cui pensava di non avere proprio niente in comune. I professori, che le sono sempre sembrati degli inetti. E Andrea, che scappa alle definizioni e fa breccia nel muro che Mia si è costruita intorno.
10,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento