Il tuo browser non supporta JavaScript!

Es: Biblioteca dell'eros

Il demone

di Junichiro Tanizaki

editore: Es

11,50

Ferite simboliche. Un'interpretazione psicoanalitica dei riti puberali

di Bettelheim Bruno

editore: Es

pagine: 230

Io sono convinto che tutti gli uomini condividono certi sentimenti, certi desideri, certe angosce che sono comuni non soltanto
19,00

Salomé. Dramma in un atto

di Oscar Wilde

editore: Es

pagine: 126

"Oscar Wilde fu essenzialmente un abile, elegante e perfino geniale divulgatore
17,00

Emmanuelle

di Emmanuelle Arsan

editore: Es

pagine: 252

"Siamo all'alba degli anni '60, precisamente nel 1959, quando appare a Parigi la prima edizione di 'Emmanuelle', clandestina, curata da Eric Losfeld. Il grande pubblico, senza rendersene conto, è ormai in attesa di un testo che gli sveli infine 'tutto quello che vorreste sapere di questo erotismo di cui si parla tanto, e che non avete mai osato chiedere'. Non ha trovato quel che cercava in Sade, troppo duro e forte, né in Miller, 'troppo americano', né in 'Histoire d'O', di una ferocia altera e raggelante. Tutto è pronto, dunque, per Emmanuelle, che sopraggiunge al momento giusto, nell'anno di Lolita, l'anno in cui l'ultima esposizione del surrealismo assume come tema l'erotismo. [...] A proposito di Emmanuelle, scriverà Andre Pieyre de Mandiargues "Come le storie poliziesche o fantascientifìche, gli scritti erotici sono in genere prigionieri di uno schema, di un sistema e di regole a cui fanno riferimento. Ma alcuni sfuggono a questa struttura, infrangono il sistema e le regole. Portano l'impronta spirituale del loro autore, sono originali ed entrano a far parte della letteratura". E ancora: 'II concetto di erotismo di Emmanuelle è ottimista, radioso e raggiante, e dichiara la gloria dell'uomo affrancato dalla gleba e dalle antiche servitù.'" (Dallo scritto di Jean-Jacques Pauveri)
19,00

Confessione sessuale

di Anonimo Russo

editore: Es

pagine: 116

Definita dal critico americano Edmund Wilson un "capolavoro erotico", questa Confessione fu scritta intorno al 1912 da un anonimo di origine ucraina e inviata al sessuologo Havelock Ellis, che la pubblicò in appendice alla sua opera Psicologia della maternità. Storia di una vita sessuale precoce e intensissima, legata all'ossessione-predilezione per le fanciulle impuberi, questo libro è al tempo stesso il ritratto assai ben documentato della realtà sociale e culturale della Russia di fine Ottocento e dell'Italia dei primi anni del Novecento, dove l'autore cercò inutilmente rifugio dai propri fantasmi erotici.
16,00

Supplemento alla psychopathia sexualis

di Albert Caraco

editore: Es

pagine: 135

Parodiando il tono dei trattati di sessuologia (e in modo esplicito, sin dal titolo, la monumentale "Psychopathia sexualis" di Krafft-Ebing), in cui le più inimmaginabili bizzarie sessuali sono esposte con il freddo distacco della scienza, Caraco penetra qui nelle zone più oscure della società che le ha generate e le perpetua. Il tono della descrizione in forma di racconto dei più incredibili "casi" di deviazione sessuale è, al tempo stesso, comico e tragico. Ma non è forse comico e tragico il sesso anche nelle sue forme, nei suoi "casi" considerati moralmente normali dalla nostra società, quella società che Caraco denuncia con così feroce, irrevocabile, sdegnata ironia.
16,00

Storia dell'occhio

di Georges Bataille

editore: Es

pagine: 164

"Benché "l'Histoire de l'oeil" comporti alcuni personaggi che hanno un nome, e il racconto dei loro giochi erotici, Bataille n
17,00

La contessa sanguinaria

di Valentine Penrose

editore: Es

pagine: 212

La Francia ebbe Gilles de Rais, l'Ungheria Erzsébet Báthory, la Contessa sanguinaria, la Belva di Csejthe
18,00

La giungla di fruttirubini

di Rita M. Brown

editore: Es

pagine: 208

Convinta da sempre di preferire le donne agli uomini come partner sessuali, la protagonista Molly Bolt, orgogliosa, vitale, irriverente nei confronti dei ruoli tradizionali, maschili e femminili, appena può abbandona il Sud degli Stati Uniti - un Sud povero affettivamente, intellettualmente, economicamente - per la mitica, opulenta, avventurosa New York. "La giungla di fruttirubini" è la storia di una "educazione sentimentale" al femminile che affronta in modo nuovo temi noti, investendoli di un acuto umorismo; povertà e sesso, alcol e amicizia, lavoro e coraggio, gioia e fatica di vivere si alternano nella vita della protagonista, che dichiara al mondo la sua irrefrenabile voglia di sconvolgere ogni regola nel campo della sessualità.
17,00

Vita di una donna licenziosa

di Ihara Saikaku

editore: Es

pagine: 208

"Vita di una donna licenziosa" è uno dei più celebrati romanzi galanti (i kòshokubon) di Ihara Saikaku (1642-1693)
18,00

La casa delle belle addormentate

di Yasunari Kawabata

editore: Es

pagine: 115

"Fra le opere di un grande scrittore si potrebbero annoverare quelle che corrispondono al dritto di una medaglia, o di una mon
16,00

Ti amo da lontano

di Carlo Alberto Corsi

editore: Es

pagine: 144

Carlo Alberto Corsi è nato a Pesaro, vive e lavora da molti anni a Milano
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.