Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il mulino: Collezione di testi e di studi

Scegliere un'etica

di Richard M. Hare

editore: Il mulino

pagine: 248

Caposcuola della filosofia analitica applicata allo studio del linguaggio etico, Hare offre in questo libro un serrato e vivace confronto fra le teorie etiche concorrenti per consegnare, allo stesso tempo, la versione ultima e definitiva della sua metaetica, il prescrittivismo universale.
21,00

Il tempo stringe. Arte ed economia della vita a termine

di Harald Weinrich

editore: Il mulino

pagine: 258

Se è vero che l'uomo vive sempre più a lungo, è anche vero che il tempo si fa sempre più ristretto. Che cosa innesca questo meccanismo perverso? A tale interrogativo l'autore dà una pluralità di risposte tratte dalla mitologia (dove Crono, il tempo, divora i propri figli), dalla storia, dall'economia ("il tempo è denaro") e dalla filosofia ("la vita è lunga abbastanza", afferma Seneca). Ma a parlare sono soprattutto gli autori di ogni epoca letteraria: Omero, Dante, Shakespeare, Goethe nonché, più vicini, Garcia Marquez e Tabucchi. Ne risulta una storia culturale dell'esistenza "a termine", che il lettore potrà leggere concedendosi, infine, un tempo adeguatamente lungo.
20,00

Stato, mercato e libertà

di James M. Buchanan

editore: Il mulino

pagine: 320

James M. Buchanan, Nobel per l'economia nel 1986, è professore alla George Mason University in Virginia e Direttore del Center for Study of Public Choice. Il suo contributo ha spaziato dalla finanza pubblica di tipo europeo-continentale ai motivi fondamentali del "calculus of consent", al costituzionalismo economico. Riscoperto e valorizzato negli ultimi anni, non solo dagli economisti, ha continuato a svolgere un'intensa attività scientifica, ampliando le logiche della sua impostazione di "constitutional political economy" con percorsi molto innovativi nell'etica, nel campo delle scelte pubbliche e degli "anticommons".
27,00

Democrazia e autoritarismo. Problemi e sfide tra XX e XXI secolo

di Juan J. Linz

editore: Il mulino

pagine: 614

Linz appartiene al novero delle figure intellettuali che, in un secolo segnato da dittature e autoritarismi, si sono cimentate con i problemi della democrazia, cercando di individuare, comprendere e contrastare i pericoli che la insidiano. Tra gli studi che hanno scandito la sua carriera, le cui tappe sono ripercorse in questo volume, si segnalano quelli sulle condizioni della stabilità dei regimi democratici, sulle cause sociali, economiche e politiche che possono determinarne il crollo, sulla tenuta delle democrazie caratterizzate da segmentazione etnica, sociale e politica, sui rapporti tra norme costituzionali e affidabilità democratica, sulle basi sociali e tecniche dei regimi autoritari.
40,00

L'armonia del mondo. Storia semantica di un'idea

di Leo Spitzer

editore: Il mulino

pagine: 300

Spitzer si propone di ricostruire la base su cui si formò in Occidente il concetto di armonia universale racchiuso nella parola tedesca "Stimmung". Per far questo, indaga la storia di un intero "campo semantico", nei suoi sviluppi in epoche e in letterature diverse. La storia dell'armonia universale è la storia della continuità della civiltà classica nel Medioevo cristiano e nella moderna civiltà laica: le pagine di Spitzer mostrano il formarsi della solidarietà culturale europea e, al tempo stesso, il suo disintegrarsi dall'Illuminismo in poi.
28,00

Sulla sociologia

di John H. Goldthorpe

editore: Il mulino

pagine: 339

Quali acquisizioni teoriche ed empiriche possono essere considerate patrimonio stabile e condiviso della comunità scientifica dei sociologi? Esiste un corpus di conoscenze minimo che ogni sociologo dovrebbe possedere? Si può parlare di progresso nella conoscenza sociologica? Goldthorpe conduce il lettore in un viaggio documentato attraverso le scienze sociali contemporanee: dall'etnografia sociale alla sociologia storica, dalla sociologia quantitativa alla macro-sociologia comparata.
26,00

Capire il processo di cambiamento economico

di Douglass C. North

editore: Il mulino

pagine: 243

Viviamo in un modo incerto e in perenne mutamento, che evolve con modalità sempre nuove e originali, che le teorie economiche tradizionali non riescono a spiegare in modo soddisfacente. Per cercare di capire il cambiamento economico, politico e sociale bisogna dunque rivedere profondamente le nostre categorie interpretative. North osserva che, in contrasto con la teoria darwiniana, l'evoluzione umana è guidata dalle percezioni degli agenti, che le scelte si operano alla luce di queste percezioni con l'intento di produrre risultati in grado di ridurre l'incertezza delle organizzazioni - politiche, economiche e sociali - nel perseguire i loro obiettivi. In questa prospettiva il cambiamento economico si deve considerare un processo intenzionale, formato dalle percezioni degli attori sulle conseguenze delle loro azioni. Perciò North si concentra sull'apprendimento umano e, analizzando i lavori più recenti tratti dalla letteratura psicologica, introduce nella sua analisi la componente cognitiva: come funziona la mente, come si formano le nostre convinzioni sul mondo, come il sapere viene condiviso dai membri della comunità, come le società risolvono (o non risolvono) i problemi che si trovano ad affrontare.
23,50

Scelta, benessere, equità

di Amartya K. Sen

editore: Il mulino

pagine: 448

A Sen si deve la rielaborazione in ambito economico di concetti chiave, come quelli di scelta, preferenza, razionalità, benessere, libertà, giustizia, che egli rivisita alla luce di una critica dell'utilitarismo. La prospettiva che ne consegue apre nuovi orizzonti al discorso economico e pone le premesse per un proficuo incontro tra economia, filosofia, morale, sociologia e scienza politica. Questo volume presenta una scelta di scritti di Sen, diventati ormai classici: in essi si snoda il suo ricco percorso intellettuale e si delineano temi che saranno al centro di successive opere fondamentali.
36,00

Potere e libertà politica in una società aperta

di Alessandro Passerin d'Entrèves

editore: Il mulino

pagine: 319

Il volume raccoglie alcuni tra i principali lavori pubblicati da Passerin d'Entrèves tra il 1966 e il 1974. Sono saggi in cui si proietta il tema di fondo dell'intera opera dell'autore: la questione dell'obbligazione politica e della disobbedienza civile in rapporto alle trasformazioni dell'idea di democrazia. Nelle pagine introduttive, Silvio Cotellessa evidenzia le principali tappe del percorso intellettuale di Passerin d'Entrèves e le implicazioni interpretative che si possono trarre oggi dal suo insegnamento.
25,60

Le forme di governo delle democrazie nascenti. Storia costituzionale dell'Occidente 1689-1789

di Ettore Rotelli

editore: Il mulino

pagine: 648

Le forme di governo, parlamentari o non parlamentari, oggi vigenti nelle decine di paesi che in tutto il mondo hanno forma di stato democratico, riflettono sostanzialmente quelle che le grandi democrazie appena nascenti si diedero nel XVIII secolo. Per giungere a tale conclusione, che contraddice le classificazioni giuridiche e politologiche correnti, Rotelli ripercorre il secolo di storia costituzionale fra il 1689 e il 1789 esaminando, in tre distinte parti, lo sviluppo delle forme di governo nate dalle grandi rivoluzioni inglese, americana e francese. Ettore Rotelli insegna Storia delle istituzioni politiche nella Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Bologna.
40,00

Razionalità e libertà

di Amartya K. Sen

editore: Il mulino

pagine: 496

Tra razionalità e libertà, afferma Sen, esiste una relazione reciproca: si potrebbe dire che ciascuno dei due concetti ci viene in aiuto per capire l'altro più a fondo. In un ragionamento che si dipana tra i vari saggi risulta chiaro come non si possa riconoscere la libertà indipendentemente dalle preferenze e dalle valutazioni ragionate di un individuo, proprio come è evidente che la razionalità richiede libertà di pensiero. Questo ampio approccio interpretativo viene utilizzato da Sen per analizzare sia le domande di razionalità nella scelta individuale (incluse le decisioni in condizione d'incertezza) sia le scelte sociali (inclusi l'analisi costi-benefici e la valutazione ambientale).
34,00

Cultura civica e sviluppo politico

di Gabriel A. Almond

editore: Il mulino

pagine: 480

Costantemente guidato dalla ricerca delle condizioni politiche e culturali della democrazia, Almond perviene alla convinzione che l'architrave dei sistemi democratici stia nell'equilibrio e nella distribuzione del potere fra una pluralità di istituzioni che rispondano del proprio operato a cittadini moderatamente attivi in politica. Quanto all'impostazione scientifica, Almond ci ha lasciato in eredità testi fondamentali sulla comparazione come metodo più appropriato per controllare le ipotesi e offrire spiegazioni convincenti, affidabili, falsificabili.
32,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.