Il tuo browser non supporta JavaScript!

Laterza: Storia e società

Religione aperta

di Aldo Capitini

editore: Laterza

pagine: 248

"Queste pagine non sono una strada obbligata. La persuasione e l'esperienza che ho di ciò che ho scritto, sono proposte agli altri, come elementi che possono esser tenuti presenti per applicazioni, svolgimenti, reazioni. Sono convinto che anche uno che approvasse tutto ciò che ho detto, lo vivrebbe tuttavia diversamente e vi metterebbe qualcosa di proprio, che io non potrei prevedere, e di cui potrei rallegrarmi. Sono arrivato a pensare queste pagine dal vivo della pratica, da problemi trattati, discussi, e da decisioni dovute prendere; così mi sembra che il modo migliore di leggerle sia quello di essere aperti a riferimenti di esse con iniziative e decisioni che il lettore stesso possa prendere": in queste parole è racchiuso lo spirito di questo classico, pubblicato la prima volta nel 1955 e incredibilmente messo all'Indice dei libri proibiti dal Vaticano. Aldo Capitini - filosofo, politico, antifascista ed educatore - affronta i temi a lui più cari: da quelli che riguardano la vita di tutti (la morte, il dolore, l'amore, la prassi religiosa) a quelli più teorico-filosofici come la questione della nonviolenza e il rapporto fra religione e laicità, le forme del cristianesimo e la figura di Gesù Cristo, i preti operai e i cattolici, le relazioni fra Oriente e Occidente e il movimento di Gandhi. Un volume che non ha perso di attualità come testimonianza appassionata per una radicale "trasformazione della realtà stessa".
20,00

Storia dell'Italia liberale

di Fulvio Cammarano

editore: Laterza

pagine: 326

1861-1901: è il quarantennio cruciale della storia d'Italia. "Iniziava da quel momento una nuova storia, in cui lo Stato e le istituzioni, le culture e i protagonisti che li presupponevano si andavano trasformando in moltiplicatori di energie ed eventi sempre più lontani dalle tematiche risorgimentali, soprattutto dopo il completamento dell'unificazione nel 1870. In quegli anni fondativi l'Italia, coerentemente con quanto accadeva sulla scena europea, attraversò l'età del 'liberalismo classico', una fase storica in cui si mantenne viva la convinzione della classe dirigente di poter operare sul consolidato terreno del rapporto Parlamento/società civile, secondo il 'classico' mito del modello britannico. Ciò era plausibile anche perché quel Parlamento rappresentava, nel bene e nel male, l'istituzione in cui i liberali credevano di ravvisare non solo l'organo di rappresentanza, ma anche il motore 'legislativo' e 'pedagogico' dello sviluppo della società civile, tanto più fondamentale in relazione all'ostile presenza-assenza della Chiesa e dei suoi codici d'integrazione civica. Affrontando gli eventi di questo quarantennio, il lettore avrà modo di imbattersi in sorprendenti analogie con molte vicende della nostra storia più recente e della cronaca attuale. Se siano fuorvianti o meno è difficile dirlo; forse però rappresentano un'ulteriore conferma che la comprensione della storia italiana richiede una qualche conoscenza delle sue fondamenta postunitarie."
25,00

Dall'eremo alla stalla

Storia di sant'Antonio Abate e del suo culto

di Fenelli Laura

editore: Laterza

pagine: 190

Laura Fenelli ricostruisce la figura di sant'Antonio Abate e il culto a lui tributato nel bacino mediterraneo
20,00

Vedere con gli occhi del cuore

Alle origini del potere delle immagini

di Niccoli Ottavia

editore: Laterza

Il potere delle immagini, oggi così ovvio da essere un luogo comune, ha storia antica
24,00

Italiane

Biografia del Novecento

di Willson Perry

editore: Laterza

Nel 2000 gli uomini italiani considerano ancora i lavori domestici un'attività femminile
26,00

Un fuoco sulla terra

Vita di Giordano Bruno

di Rowland Ingrid D.

editore: Laterza

pagine: 357

Anticipatore del calcolo, investigatore dell'atmosfera planetaria, aspro critico delle prime forme di colonialismo in America,
20,00

Sublime madre nostra

La nazione italiana dal Risorgimento al fascismo

di Banti Alberto M.

editore: Laterza

La nazione non è un dato di natura
20,00

Lo storico e il testimone

Il campo di lavoro nazista di Starachowice

di Browning Christopher R.

editore: Laterza

8 febbraio 1972
20,00

La grande paura del 1936

Come la Spagna precipitò nella guerra civile

di Ranzato Gabriele

editore: Laterza

Vincendo la guerra civile il generale Franco ha imposto alla Spagna la sua dittatura modellata sui regimi fascisti che lo avev
24,00

La resa di Roma. 9 giugno 53 a. C., battaglia a Carre

di Giusto Traina

editore: Laterza

pagine: 227

Il 9 giugno del 53 a
18,00

L'invenzione del romanzo

Dall'oralità alla lettura silenziosa

di Loretelli Rosamaria

editore: Laterza

pagine: 262

Il romanzo non esiste da sempre, ma è una forma narrativa che è stata "inventata" quando nel mondo occidentale si è diffusa st
20,00

Vita e morte nel terzo Reich

di Fritzsche Peter

editore: Laterza

Fino a che punto i tedeschi divennero nazisti? Furono carnefici o vittime del terrore? Per rispondere a queste domande, che ne
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento