Il tuo browser non supporta JavaScript!

Mimesis: Filosofie

«Noi buoni europei». Herder, Nietzsche e le risorse del senso storico

di Andrea C. Bertino

editore: Mimesis

pagine: 248

Prima che sorgesse la domanda se l'Europa possa essere qualcosa di più di un'unione economica e monetaria, Friedrich Nietzsche (1844-1900) ha proposto l'affascinante ideale culturale del "buon Europeo". Vi è giunto - questa l'ipotesi fondamentale del volume - riprendendo un'impostazione di pensiero sorprendentemente vicina a quella di Johann Gottfried Herder (1744-1803). Sia l'ideale del "buon Europeo" sia quello herderiano "dell'Umanità" acquisiscono infatti plausibilità solo al seguito di un articolato percorso in cui la riflessione sull'origine del linguaggio si collega non solo ad un'antropologia filosofica d'ispirazione naturalistica, ma anche a un radicale esercizio del senso storico. In tale prospettiva, "buono" è l'Europeo che non rinnega le sue molteplici origini e provenienze, ma, confrontandosi criticamente con esse, vi riconosce gli elementi vitali di una mobile e problematica identità.
20,00

Perché essere realisti

Una sfida filosofica

editore: Mimesis

pagine: 251

Che cos'è la verità? Che cosa conosciamo quando conosciamo? Il realismo cerca una risposta a tali domande, che vengono esamina
20,00

Il serpente nel Big Bang

di Pavoncello Vittorio

editore: Mimesis

pagine: 256

Come erano i serpenti prima che la punizione divina si abbattesse su di loro trasformandoli geneticamente in esseri strisciant
24,00

Le pagine del tempo. Scritti sull'arte

di Renato Calligaro

editore: Mimesis

pagine: 271

Negli ultimi millenni l'evoluzione culturale ha avuto una tale accelerazione rispetto alla evoluzione biologica, da scardinare quel rapporto di coevoluzione tra cultura e biologia in cui la cultura era ancora un adattamento a garanzia della sopravvivenza nella evoluzione per selezione naturale. Questo squilibrio provoca uno smarrimento delle originarie funzioni e del valore di alcune pratiche, prima fra tutte l'arte. L'operazione arte, in origine sintesi riuscita di comunicazione di significati e di contemplazione di forme con sue specifiche funzioni, regredisce, succube della razionalità filosofica, matematica e scientifica, a mera comunicazione estetica. Si impone allora la domanda se questo tramonto dell'artistico nell'estetico (narrativo, decorativo o matematico) non sia che il sintomo più appariscente di una prossima mutazione antropologica.
22,00
20,00

La barba di Platone

di Velardi Andrea

editore: Mimesis

pagine: 270

20,00
12,00

Il tempo di sapere. Saggio sull'inconscio freudiano

di Antonello Sciacchitano

editore: Mimesis

pagine: 156

Si può definire l'inconscio freudiano? Forse non in modo completo, se è vero che è un sapere che non si sa di sapere. Si convoca allora il tempo necessario per venire a sapere quel sapere che non si sapeva di sapere. In questo saggio l'autore dimostra che il tempo di sapere segue una propria logica, debolmente binaria e costruttiva. In quest'ottica l'inconscio segue una logica affine a quella intuizionista, proposta agli inizi del secolo scorso da Brouwer, sospendendo, tra l'altro, il principio del terzo escluso.
14,00

Il lavoro del lutto

Materialismo, politica e rivoluzione in Walter Benjamin

di Moroncini Bruno

editore: Mimesis

16,00

Immagini del disastro prima e dopo Auschwitz

Il «verdetto» di Adorno e la risposta di Celan

di Fontana Franco M.

editore: Mimesis

pagine: 218

Il disastro che ha funestato il secolo scorso e che spesso viene evocato con i nomi di Auschwitz e di Hiroshima, non ha solo p
18,00
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.