Il tuo browser non supporta JavaScript!

«I più sensibili effetti». Percorsi attraverso il Settecento letterario

novità
«I più sensibili effetti». Percorsi attraverso il Settecento letterario
titolo «I più sensibili effetti». Percorsi attraverso il Settecento letterario
Autore
Argomento Letteratura e Arte Letteratura e Linguistica
Collana Storia e letteratura, 316
Editore Storia e Letteratura
Formato Libro
Pagine 556
Pubblicazione 2022
ISBN 9788893596558
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
48,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Nel volume sono riuniti studi e letture dedicati alla letteratura settecentesca, secondo una lunga proiezione storiografica che va dal recupero delle offerte della tradizione letteraria - Petrarca e Tasso, da lontano, con significative riprese della linea 'ariostesca' - alle revisioni operate sulla spinta delle enquiries di fine secolo. Convergenti sui nessi che formano la tessitura culturale di un periodo vitalmente innovativo come il Settecento, si succedono i capitoli sulle sperimentazioni teatrali, le rêveries letterarie e l'analitica delle passioni, i viaggi «per lettera», le plurime registrazioni degli «effetti sensibili», i mutamenti dei paradigmi estetici, infine le eredità consegnate alle riflessioni del primo Ottocento. Vanno ad incrociarsi così, tra le altre, le esperienze e le voci di Goldoni, Carlo Gozzi, Zeno, Metastasio, Alfieri, Calzabigi, a contatto con le spinte 'europee' di Racine, Rousseau, Stendhal, Goethe. Le analisi rivolte nella sezione conclusiva a pagine di Foscolo, Manzoni, Leopardi, nate da varie occasioni, se non presumono di tirare le fila con quanto precede, documentano quanto i tre autori, già comparsi in alcune zone del libro, siano, ciascuno per la sua parte, i supremi garanti del profondo rinnovamento della lezione del secolo XVIII.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.