Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

La donna a una dimensione. Femminismo antagonista ed egemonia culturale

La donna a una dimensione. Femminismo antagonista ed egemonia culturale
titolo La donna a una dimensione. Femminismo antagonista ed egemonia culturale
Autore
Argomento Letteratura e Arte Letteratura e Linguistica
Collana Saggistica, 28
Editore Marietti 1820
Formato
libro Libro
Pagine 256
Pubblicazione 2006
ISBN 9788821165443
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
18,00
 
Il femminismo in Occidente, che sembrava sopito per mancanza di buone cause, al volgere del Millennio è tornato alla ribalta, con maggiore antagonismo, ponendosi al servizio di una cultura omologante fatta di tenui appartenenze e "generi" interscambiabili. Per questa cultura, egemone in ambito internazionalista, la volontà femminile non è da conoscere e da favorire, ma da influenzare e incanalare verso scopi che non sempre corrispondono all'interesse della donna e spesso le sono perfino contro. Il libro traccia la genesi e la funzione di questo nuovo femminismo, elaborato a tavolino da un'élite intellettuale e diffuso nel mondo da istituzioni e associazioni tese a promuovere una società pianificabile, fatta di una moltitudine atomizzata di persone poco interessate ad appartenersi l'una all'altra e dunque poco interessate a riprodursi. Perché le donne non si facciano strumentalizzare, ma prendano in piena libertà le decisioni delle proprie vite, occorre portare alla luce gli scopi e i meccanismi di persuasione messi in campo da quella che è diventata oggi una filiera educativa mondiale, sempre più potente, ramificata e coesa.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.