Il tuo browser non supporta JavaScript!

Alleati del nemico. L'occupazione italiana in Jugoslavia (1941-1943)

Alleati del nemico. L'occupazione italiana in Jugoslavia (1941-1943)
titolo Alleati del nemico. L'occupazione italiana in Jugoslavia (1941-1943)
autore
argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
collana Quadrante laterza
editore Laterza
formato Libro
pagine 206
pubblicazione 2013
ISBN 9788858106730
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
19,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Negli anni cruciali della Seconda guerra mondiale, l'Italia fascista impiega enormi risorse militari, diplomatiche, economiche e propagandistiche per imporre il suo dominio su circa un terzo dell'intero territorio jugoslavo. È una parabola breve, in cui però si condensa tutta la pochezza dell'impero di Mussolini: dai sogni di dominio sui Balcani nella primavera del 1941 al senso di sconfitta nell'estate del 1943. Efficacemente osteggiati dai partigiani di Tito, gli occupanti stringono ambigue alleanze con diverse realtà collaborazioniste, contribuendo a scatenare una feroce guerra civile. Vittime e carnefici al tempo stesso, i soldati del regio esercito combattono con pochi mezzi e scarse motivazioni ideali, costretti a vivere mesi e mesi in condizioni estreme, vinti dalla noia, dalla paura, dall'abbandono e, in fondo, anche dal fascino del ribelle.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.