Il contributo di Paolo VI per un dialogo efficace tra la Chiesa e il mondo scientifico

Il contributo di Paolo VI per un dialogo efficace tra la Chiesa e il mondo scientifico

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
16,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Questa ricerca intende riportare alla luce e rivalutare il contributo apportato dagli insegnamenti di Paolo VI nel percorso che ha condotto la Chiesa verso l'attuale posizione di apertura e di dialogo con il mondo scientifico contemporaneo. Innanzitutto si è voluto mostrare come il modo con cui Paolo VI cercò di comprendere il rapporto tra fede e scienza possa collocarsi all'interno della "categoria dell'integrazione" propugnata dallo statunitense Ian G. Barbour (Capitolo I) riconoscendo così in Papa Montini un antesignano, in ambito ecclesiale, di tale modalità di approccio e di "dialogo efficace" con il mondo scientifico. In secondo luogo, si è cercato di presentare una classificazione organica dei vari contributi presenti negli insegnamenti di Paolo VI inerenti alla scienza e alla tecnica attraverso uno studio e un'analisi sistematica dei diversi testi (Capitolo III). Per cercare di conseguire questa duplice finalità si è tenuto presente sia della personalità di Paolo VI sia la sua formazione culturale, evidenziando come l'apporto da lui reso nella corretta definizione del rapporto tra scienza e fede sia il frutto di una intera esistenza caratterizzata dall'apertura e dal dialogo con il mondo, nella consapevolezza della necessità di un costante processo di aggiornamento nella Chiesa (Capitolo II). Infine si è voluto enucleare il contributo specifico apportato dal magistero di Paolo VI nella trattazione di una questione teologica.