Il tuo browser non supporta JavaScript!

Dio, uomo e mondo nella metafisica da Cartesio a Nietzsche

Dio, uomo e mondo nella metafisica da Cartesio a Nietzsche
titolo Dio, uomo e mondo nella metafisica da Cartesio a Nietzsche
Autore
Curatore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Saggi. Scienza e filosofia
Editore Donzelli
Formato Libro
Pubblicazione 2018
ISBN 9788868437497
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
23,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
In questo volume, tradotto qui integralmente nella sua versione definitiva (1967), Löwith perviene agli esiti più maturi del suo confronto con la modernità. Cosa devono tornare a essere il mondo e l'uomo, dopo la «caduta di Dio» consumatasi nella coscienza moderna? È rispetto a questa ineludibile domanda che emerge l'incapacità della filosofia moderna, da Cartesio e Kant fino a Hegel e al nichilismo di Stirner, di emanciparsi effettivamente dal creazionismo e dall'antropocentrismo di ascendenza biblica. La concezione meccanicistica del mondo e le moderne «metafisiche della soggettività» smarriscono l'autentica sostanza religiosa della fede nel Dio sovrannaturale e creatore della tradizione, ma non sanno ripristinare la nozione di natura. Precipitano anzi l'uomo cristiano-moderno in un mondo divenuto ormai estraneo e privo di senso: in un esilio o nichilismo cosmico che riguarda non solo l'idealismo di Fichte o il disprezzo per la natura di Hegel, ma anche le filosofie di Husserl, Heidegger e Sartre.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.