Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

La voce di Francesca. ros e romance, da Pirandello a Dante

La voce di Francesca. ros e romance, da Pirandello a Dante
titolo La voce di Francesca. ros e romance, da Pirandello a Dante
Autore
Argomento Letteratura e Arte Letteratura e Linguistica
Collana Biblioteca Di Sinestesie, 112
Editore La scuola di Pitagora
Formato
libro Libro
Pagine 752
Pubblicazione 2023
ISBN 9788865428955
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
65,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Dante è stato il primo scrittore ad ascoltare la voce di Francesca da Polenta. Turbato, ammutolisce, poi cade esanime. Nel corso dei secoli, quella voce verrà contraffatta dalla femminilità che lusinga l'immaginario virile. La sua eco spiazzante è stata avvertita da pochi moderni lettori sensibili. Fra questi, Pirandello. Sotto la cifra drammatica rimette in scena una tragedia antica. Ma non vede oltre le macerie. Occorre tornare all'originale, sotto il cono di luce di un'immagine dialettica, direbbe Benjamin: la millenaria tradizione di pensiero dell'Eros, che benedice la scissione fra spirito e corpo, che narcisisticamente ignora la relazione e la reciprocità, che aborre il piacere e blandisce la morte, che pervicacemente conculca il femminile, palesa allora la sua unilaterale valenza e violenza di genere. Non occorre adibire un approccio antistorico: il discorso di Francesca era incardinato in un tempo che possedeva le chiavi di lettura per comprenderlo. E a futura memoria. La resistenza e la differenza della sua voce, irricevibili dal pensiero ortodosso, hanno viaggiato per le carte e i sogni del romance. Proprio lì ha incontrato il poeta che ha saputo ascoltarla.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.