Il tuo browser non supporta JavaScript!

«Giudaica perfidia». Uno stereotipo antisemita fra liturgia e storia

«Giudaica perfidia». Uno stereotipo antisemita fra liturgia e storia
titolo «Giudaica perfidia». Uno stereotipo antisemita fra liturgia e storia
Autore
Argomenti Storia, Religione e Filosofia Storia
Adozioni Lettere e Filosofia
Collana Saggi Mulino
Editore Il mulino
Formato Libro
Pagine 247
Pubblicazione 2014
ISBN 9788815251695
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
22,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Preghiamo anche per i perfidi giudei, così recita nel venerdì santo il Missale romanum di Pio V, pubblicato nel 1570, sintetizzando l'immagine degli ebrei nella liturgia latina. Stanno qui le radici di uno stereotipo antisemita che le traduzioni in volgare dei testi liturgici introiettano nella mentalità cattolica. Ma dal tardo Settecento la cultura cattolica comincia a interrogarsi su questo "insegnamento del disprezzo" trasmesso dal culto pubblico e ufficiale della chiesa. Gli eventi culminati nella Shoah avviano poi un decisivo confronto con la storia, portando a un riesame del rapporto con gli ebrei. Lo testimoniano tormentati rifacimenti della preghiera del venerdì santo da Giovanni XXIII fino ai nostri giorni.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.