Il tuo browser non supporta JavaScript!

L'innocenza perduta del sapere in Karl Rahner

titolo L'innocenza perduta del sapere in Karl Rahner
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Religione
Collana Scienze religiose
Editore Edb
Formato Libro
Pagine 304
Pubblicazione 2008
ISBN 9788810415146
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
24,00
Intorno alla metà degli anni Sessanta si verifica nel percorso riflessivo di Karl Rahner (1904-1984) una svolta nell'interpretazione del pluralismo dei saperi, fenomeno del tutto caratteristico del nostro tempo e nuovo per dimensioni quantitative e qualitative. Il teologo riprende la categoria di concupiscenza, tipica della tradizione ascetico-morale, e la dilata in direzione epistemologica. Essa può così esprimere l'insidiosa condizione storica della conoscenza, ricordare "l'innocenza perduta del sapere" che si sarebbe resa più evidente dalla modernità in poi. La "concupiscenza gnoseologica" diviene chiave ermeneutica decisiva nel pensiero dell'ultimo Rahner. Egli intende in tal modo prospettare la fisionomia della fede e della teologia nel mezzo della moltiplicazione inarrestabile, avvincente e talora conflittuale, delle visioni del mondo e delle specializzazioni scientifiche.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.