Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Lettere luterane. Il progresso come falso progresso

Lettere luterane. Il progresso come falso progresso
titolo Lettere luterane. Il progresso come falso progresso
Autore
Argomento Letteratura e Arte Narrativa
Collana Einaudi tascabili. Saggi
Editore Einaudi
Formato
libro Libro
Pagine 208
Pubblicazione 2003
ISBN 9788806157982
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
9,80
Nell'ultimo anno della sua vita Pasolini condusse, dalle colonne del "Corriere della Sera" e del "Mondo", una rovente requisitoria contro l'Italia che vedeva intorno, "distrutta esattamente come l'Italia del 1945". Partendo dall'analisi delle mutazioni culturali, Pasolini rintracciava i segni di un inarrestabile degrado: la crisi dei valori umanistici e popolari; le lusinghe del consumismo, più forte e corruttore di qualsiasi altro potere; le distruzioni operate dalla classe politica; una invincibile e generalizzata "ansia di conformismo"; le mistificazioni di certi intellettuali autoproclamatisi progressisti. Non è vero che la Storia va sempre avanti: l'individuo e la società possono regredire.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.