Il tuo browser non supporta JavaScript!

Castelvecchi: Ritratti

Galla Placidia

di Lidia Storoni Mazzolani

editore: Castelvecchi

pagine: 272

Mentre una immane trasformazione travolge l'impero romano - assediato, da un lato, dalle invasioni barbariche e sopraffatto, d
22,00

Lenin

di Maksim Gorkij

editore: Castelvecchi

pagine: 88

«Non mi aspettavo che Lenin fosse come era», ammette Gorkij parlando della prima volta che ne fa la conoscenza
12,50

Charles Baudelaire

di Théophile Gautier

editore: Castelvecchi

pagine: 92

Vi sono luoghi del lungo itinerario baudelairiano in cui l'originalità di alcuni elementi sparsi ma significativi della poetic
12,50

Profili di rivoluzionari

di Anatolij Vasil evic Lunaciarskij

editore: Castelvecchi

pagine: 94

«Lenin ama tutte le forme di svago senza pretese, dirette, semplici e rumorose
14,50

William Shakespeare

di Hugo Victor

editore: Castelvecchi

pagine: 261

Il saggio di Hugo intitolato a Shakespeare fu accolto dai contemporanei come l'ultimo grande manifesto del romanticismo, in cu
22,00

Gioacchino Rossini

di Bacchelli Riccardo

editore: Castelvecchi

pagine: 204

Figlio di una discreta cantante e di un mediocre suonatore di corno, l'infanzia di Rossini fu segnata da un talento precocissi
19,50

La vita di Charlotte Brontë

di Elizabeth Gaskell

editore: Castelvecchi

pagine: 472

Dopo la morte di Charlotte Brontë, nel 1855, suo padre esorta Elizabeth Gaskell, già acclamata autrice, a scrivere la biografia della figlia. Elizabeth, che era stata una cara amica di Charlotte, parte così sulle tracce di quanti l'avevano conosciuta, viaggiando a lungo in Inghilterra e in Belgio per raccogliere informazioni e materiale, e traendo dalle sue ricerche un cospicuo bagaglio accuratamente ordinato di lettere, interviste e osservazioni che restituiscono i momenti salienti della sua storia e del suo ambiente. Seppur privilegiando, anche rispetto al genio letterario, gli aspetti più intimi e personali, Elizabeth Gaskell seppe ricreare la vitalità e la profondità della grande scrittrice vittoriana, svelando al lettore i lati meno conosciuti di un carattere tormentato e introverso.
22,00

Savonarola

di Roeder Ralph

editore: Castelvecchi

pagine: 185

Predicatore, profeta, censore e riformatore radicale, Girolamo Savonarola ha incarnato un'esplosiva miscela di fanatismo relig
17,50

Il re Sole

di Louis de Saint-Simon

editore: Castelvecchi

pagine: 187

Avversario del dispotismo assolutista, eppure alla costante ricerca di una difficile imparzialità, il duca di Saint-Simon ha raccontato dall'interno la vita alla corte di Luigi XIV. La sua penna acuminata trascina il lettore in un vortice di cerimonie, feste, battaglie, intrighi, amori e funerali, che si susseguono tra un'Europa in rapida mutazione e la gabbia dorata di Versailles. Forse nessuno, prima di Saint-Simon, aveva mai analizzato con tanta lucidità la personalità di un re, o descritto con precisione così spietata le ambizioni, le ascese e le cadute dei generali e delle cortigiane che lo circondano. Scrittore amato da Stendhal, che ne studiò la visione politica, e da Proust, che ne esaltò lo stile, Saint-Simon è dotato di una capacità di penetrazione psicologica raffinata, in grado di interpretare la Storia attraverso gli impercettibili segni della mondanità e di eseguire il ritratto di personaggi straordinari come i protagonisti di un romanzo d'appendice.
17,50

Arturo Toscanini

di Paul Stefan

editore: Castelvecchi

pagine: 192

Introduzione di Stefan Zweig.
12,50

Il duca di Wellington

di Richard Aldington

editore: Castelvecchi

pagine: 382

Sir Arthur Wellesley, Duca di Wellington, guidò la coalizione che sconfisse Napoleone a Waterloo, mettendo fine alle mire egemoniche della Francia imperiale sull'Europa. Sarebbe tuttavia un errore ridurre la complessa personalità del generale al ruolo che svolse in quell'epocale battaglia e al freddo esercizio della strategia militare. Richard Aldington, poeta e intellettuale tra i maggiori del Novecento inglese, racconta senza pregiudizi la vera vita del "Duca di ferro" che, dopo aver guidato le truppe inglesi in India e in Spagna, fu per due volte Primo Ministro per il partito conservatore. Quello che emerge non è il grigio antagonista di Napoleone e nemmeno un politico reazionario, ma un uomo di potere, implacabile nel controllo delle emozioni, che tuttavia cercò sempre di ascoltare la voce della propria coscienza.
22,00

Virginia Woolf

di Holtby Winifred

editore: Castelvecchi

pagine: 260

Originariamente pubblicato in Gran Bretagna nel 1932, il libro tratteggia la figura complessa di Virginia Woolf quale scrittri
17,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.