Il tuo browser non supporta JavaScript!

Dedalo

Una storia del bene. Alla riscoperta di un'etica laica

di Grayling A. C.

editore: Dedalo

pagine: 292

In questo libro l'autore esamina le principali risposte che la storia ha fornito alla ricerca del bene, dall'antichità classic
26,00

Perché?

editore: Dedalo

pagine: 86

Il testo non ha la pretesa di fornire una risposta esaustiva a ogni domanda posta a inizio pagina, ma piuttosto si pone l'obiettivo di destare nei lettori, grandi e piccoli, il desiderio di conoscenza e la curiosità nei confronti del mondo che ci circonda, troppo spesso dato per scontato. La scienza dà risposte precise, ma spesso incomprensibili ai più; è necessario, quindi, cercare costantemente di conciliare semplicità di linguaggio e precisione scientifica. Questo libro, scritto da scienziati e testato da un campione di lettori "comuni", va esattamente in questa direzione, anche grazie a un efficace supporto grafico. Età di lettura: da 9 anni.
10,00

Il tramonto del mito americano. Contraddizioni di un mondo a rischio

di Tranfo Luigi

editore: Dedalo

pagine: 352

La società internazionale è dilaniata da contraddizioni che ne minano la coerenza interna e che investono tutti i campi, da qu
22,00

Dopo la certezza. Il diritto in equilibrio tra giustizia e democrazia

di Palombella Gianluigi

editore: Dedalo

pagine: 248

La fondamentale idea occidentale di certezza del diritto è di fatto divenuta secondaria rispetto a un nuovo paradigma, la gara
22,00

Perché l'orso polare è bianco? L'evoluzione e la storia della vita

di Bas Haring

editore: Dedalo

pagine: 133

Il volume si propone di spiegare la teoria evolutiva e chiarisce quali siano le implicazioni della teoria di Darwin nella vita di tutti i giorni, attraverso domande tanto controverse quanto intriganti. Nel corso del libro l'autore non manca di toccare temi legati, oltre che all'evoluzione delle caratteristiche delle specie viventi secondo l'insegnamento darwiniano, anche allo sviluppo e all'interazione dei comportamenti dei singoli individui, sfiorando questioni di carattere morale.
16,00

Ecce gnomo

di Pillinini Nico

editore: Dedalo

pagine: 208

L'appuntamento con la saga Berlusconi è giunto al terzo episodio
17,00

Le voci del padrone. Saggio di liberalismo applicato alla servitù dei media

di Marzo Enzo

editore: Dedalo

pagine: 221

Il libro, che riprende nel titolo un'affermazione di Luigi Einaudi, è un atto d'accusa dello stato di degrado e di servitù del
20,00

Vecchie città, città nuove. Concezio Petrucci 1926-1946

di Cucciolla Arturo

editore: Dedalo

pagine: 368

Il saggio esamina progetti e realizzazioni, fra il 1926 e il 1946, di Concezio Petrucci, dando visibilità all'opera di un arch
35,00

Le parole di Einstein. Comunicare scienza fra rigore e poesia

editore: Dedalo

pagine: 220

Fare scienza è anche comunicare scienza
18,00

Storie di ordinaria fobia. Psicoanalisi delle paure irrazionali

di Diamantis Ire`ne

editore: Dedalo

pagine: 256

Alcuni individui hanno il terrore dei serpenti, altri hanno paura del buio, non tollerano le porte chiuse, o preferiscono evit
17,00

Il generale. Manuale per l'esercizio del comando. Testo greco a fronte. Ediz. numerata

di Onasandro

editore: Dedalo

pagine: 331

Si presenta qui il testo (con traduzione e commento) di un manuale scritto in greco intorno alla metà del I secolo d.C., che offre precetti utili per il comando e la conduzione di una guerra, mostrando in molteplici circostanze legami con la tradizione storiografica e polemologica greca (Tucidide e Senofonte, Enea Tattico e Polibio), nonché spunti tratti dall'ambito latino (Sallustio, Cesare e Livio). Di quest'opera i moderni hanno spesso criticato lo stile, vi hanno ravvisato genericità di contenuti, mancanza di riferimenti al reale. Ma se le carenze addebitate allo scritto possono essere facilmente spiegabili con il fine che ne ispira toni e argomenti, i princìpi generali evocati, le considerazioni etiche e psicologiche e le note tecniche indirizzate ad ambiti specifici ne fanno un prontuario per l'esercizio del comando di rapida consultazione, e non solo in una determinata epoca: un modello per chiunque aspiri a ricoprire un'alta carica. L'opera guarda con originalità anche oltre i confini della strategia e della tattica, verso l'ambito politico e filosofico della guerra, delineando il ritratto ideale di un uomo che annovera, accanto a qualità propriamente militari, anche doti umane e, non ultime, nobiltà di nascita e affabilità di modi.
28,00

La crisi del Novecento. Giuristi e filosofi del crepuscolo di Weimar

di Massimo La Torre

editore: Dedalo

pagine: 300

La Repubblica di Weimar rappresenta, per la sua interna dinamicità e per il suo esito terribile, uno dei momenti più interessanti e drammatici della storia dell'Europa moderna. Questo vale non solo per quello che concerne la storia degli "uomini", ma anche per ciò che investe la storia delle "idee". Il conflitto fomentato dall'ormai ineludibile pluralismo dei valori, lo scontro di "titani" che segnala Max Weber e la "gabbia d'acciaio", vale a dire la prevalente fredda razionalità burocratica che governa tanto l'impresa capitalistica quanto lo Stato moderno: sono questi i poli che marcano i confini dell'esperienza e della riflessione di quell'epoca.
22,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.