Il tuo browser non supporta JavaScript!

Edizioni Ambiente

Non è un cambio di stagione. Un iperviaggio nell'apocalisse climatica

di Martín Caparrós

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 270

Da alcuni anni, ogni mattina il mondo si sveglia sotto la minaccia di una nuova apocalisse. Per gli ecologisti è rappresentata dal cambiamento climatico. Governi, celebrità, organismi internazionali, grandi corporation, piccole ONG, si sono lanciate nella lotta contro il cambiamento. "Non è un cambio di stagione" è un viaggio in nove diversi paesi - Brasile, Nigeria, Niger, Marocco, Mongolia, Australia, Filippine, isole Marshall, Stati Uniti che stanno soffrendo maggiormente la minaccia climatica. Ma è, soprattutto, una riflessione affilata, uno sguardo provocatorio sulle contraddizioni dell'ecologismo esasperato, dell'ambientalismo che si fa business, del principio che si fa moda. E il mondo degli "ecololò" che Caparrós smaschera con ironia e intelligenza ridando la parola agli ultimi della terra e accompagnandoci ai confini del mondo. E lo fa proponendo un genere misto, una cronaca che pensa, un saggio che racconta.
17,00

Green energy audit. Manuale operativo per la diagnosi energetica e ambientale degli edifici

di Giuliano Dall'Ò

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 639

Il manuale è suddiviso in due parti: metodologie e strumenti. La prima comprende due capitoli di inquadramento che trattano gli aspetti generali del Green Energy Audit e una sintesi dell'impostazione metodologica. Seguono poi i capitoli che approfondiscono le singole fasi: acquisizione delle informazioni di base, procedure di rilievo in campo, modalità di analisi per la definizione del Green Energy Plan, con il quale si delineano le strategie. La seconda parte ha come punto di riferimento un catalogo sistematico delle principali misure di conservazione delle risorse e le check list per la raccolta delle informazioni e i rilievi in campo. Nel Green Energy Audit è importante la valutazione degli effetti di miglioramento della sostenibilità ambientale delle misure applicate. In questo manuale si è scelto come riferimento il protocollo di certificazione ambientale LEED® (Leadership in Energy and Environmental Design). Il testo è utile innanzitutto ai tecnici che già operano in campo energetico ai vari livelli, e che hanno già esperienze nel settore dell'Energy Audit. Costituisce inoltre una buona base conoscitiva per coloro che, pur lavorando nei settori energetici, per esempio i certifìcatori, vogliono intraprendere una professione nuova, affascinante e in continua crescita. L'impostazione del manuale agevola comunque la lettura anche da parte di chi, non necessariamente tecnico esperto, vuole informarsi sulle reali opportunità di miglioramento della sostenibilità degli edifici esistenti.
56,00

Imperativo energetico. 100% rinnovabile ora! Come realizzare la completa riconversione del nostro sistema energetico

di Hermann Scheer

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 269

L'impegno di Hermann Scheer per le energie verdi è ancorato a un'esigenza di giustizia sociale e di democrazia, oltre che alla
25,00

Un mare in fiamme. Il più grande disastro ecologico di tutti i tempi

di Carl Safina

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 397

Nell'aprile del 2010 si verifica un incidente a bordo della Deepwater Horizon, una piattaforma di perforazione della BP situata al largo delle coste statunitensi nel Golfo del Messico. Undici membri dell'equipaggio perdono la vita: è uno dei peggiori disastri ambientali della storia. Dal fondale marino inizia infatti a fuoriuscire una quantità colossale di idrocarburi e la perdita viene arrestata solo a metà settembre. Gli ecosistemi del Golfo subiscono danni enormi e la vita delle comunità che vivono nell'area viene stravolta per sempre. Cari Safina racconta in presa diretta i protagonisti della vicenda: la BP e le altre compagnie petrolifere, il governo e le varie agenzie degli Stati Uniti, le comunità di pescatori e gli ecosistemi del Golfo. Dalla narrazione emerge come l'incidente si inserisca in un contesto di deregolamentazione e di compiacenza dei governi, ed è il risultato di una cultura aziendale tesa unicamente alla massimizzazione del profitto. Safina incontra le persone le cui vite sono state sconvolte dal disastro e verifica in prima persona la gravità dei danni subiti dalle economie locali. Il suo racconto ci regala una fotografia dell'ambiente che lotta per sopravvivere all"orrore" e agli errori umani.
18,00

E poi la sete

di Alessandra Montrucchio

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 270

Un futuro prossimo, in un paese europeo che potrebbe essere il nostro. La catastrofe climatica del 2088 ha cambiato per sempre le condizioni di vita sulla Terra, ridotta in gran parte a un arido deserto. Le risorse idriche sono state privatizzate e l'acqua - ormai più preziosa del petrolio - è causa di conflitti e ingiustizie sociali. Un mondo caldo, assetato e costantemente in guerra dove si incrociano le storie di Sarah, medico e figlia del presidente dello Stato che sta per essere rovesciato da una congiura interna, e Gaël, un quindicenne tossicodipendente, figlio del giornalista che potrebbe smascherare le bugie del regime. I due, potenzialmente nemici, vengono catapultati in una corsa contro il tempo per salvarsi da chi combatte per il controllo della città e per raggiungere una fonte d'acqua potabile prima di morire di sete.
13,00

C'era una svolta

di Martino Ferro

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 152

"C'era una svolta" sono le fiabe italiane del Terzo Millennio, una riscrittura delle celeberrime fiabe calviniane, un omaggio e una rielaborazione polemica e intelligente, in chiave contemporanea. In questa raccolta l'autore ci fa incontrare e conoscere il Mago Ogm, il Lupo Camorro, l'Orco babbo, accompagnandoci con passo leggero e deciso attraverso i temi più dibattuti del nostro presente: la mafia, l'omosessualità, la crisi economica, il precariato, l'acqua e il nucleare. Nel più totale rispetto dell'originale, le fiabe vengono raccontate da un narratore, in questo caso Tonino Buttalammare, italiano recluso nel carcere di San Quentin, California, U.S.A., condannato a morte.
12,00

Il paese degli struzzi

Clima, ambiente, sovrappopolazione

di Sartori Giovanni

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 271

La politica ambientale dei nostri governi è stata, ed è a tutt'oggi, la politica dello struzzo: in caso di pericolo
17,50

Il libro nero dello spreco in Italia: il cibo

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 124

Dal 1974 a oggi lo spreco alimentare nel mondo è aumentato del 50%. II 40% del cibo prodotto negli Stati Uniti viene gettato. In Gran Bretagna si buttano tra i rifiuti 6,7 milioni di tonnellate di cibo ancora perfettamente consumabile, per un costo annuale di 10 miliardi di sterline. In Svezia in media ogni famiglia getta via il 25% del cibo acquistato. E in Italia, ogni anno, prima che il cibo giunga nei nostri piatti, se ne perde una quantità che potrebbe soddisfare i fabbisogni alimentari per l'intero anno di tre quarti della popolazione italiana, vale a dire di 44.472.914 abitanti. Lo spreco alimentare è stato per troppo tempo sottostimato, poco indagato e poco documentato. Solo negli ultimi anni, complici la persistente crisi economica globale e il crescente allarme per il cambiamento climatico, si è acuita l'attenzione per questo problema. Lo scopo de "Il libro nero sullo spreco in Italia: il cibo", il rapporto curato da Last Minute Market nell'ambito della campagna "Un anno contro lo spreco 2010", è quello di analizzare la filiera agroalimentare ed elaborare una stima degli sprechi e una valutazione delle conseguenze economiche, ambientali, nutrizionali e sociali generate dalla gestione delle eccedenze. Risultato? Consumare meno, ma soprattutto meglio, è possibile, basta volerlo.
12,00

Impianti a biomassa

di Paola Caputo

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 226

La limitatezza delle risorse di energia fossile e gli effetti del cambiamento climatico globale rendono assolutamente necessaria una modifica del paradigma energetico attuale, come dettato anche dai recenti programmi internazionali, dalle ultime Direttive europee e dai rispettivi recepimenti nei paesi membri. In tale ambito, l'uso della biomassa a scopo energetico può assumere un ruolo di notevole importanza per diversi motivi, tra cui la grande disponibilità nelle diverse forme sul territorio nazionale, la minore aleatorietà legata alle condizioni meteorologiche rispetto ad altre fonti rinnovabili, la versatilità di utilizzo e la maggiore competitività economica, anche in assenza di meccanismi di incentivazione propriamente favorevoli. "Impianti a biomassa" illustra la disponibilità di tale risorsa e il potenziale impiego sulla base dello stato dell'arte della tecnologia e dei suoi probabili sviluppi. Corredato da un'ampia rassegna di casi studio e da interviste ai protagonisti del settore, il volume analizza anche il quadro delle norme e degli incentivi, nella convinzione che la valorizzazione della biomassa debba avvenire sulla base di una programmazione ragionevole e lungimirante, tesa a valorizzare non solo i benefici energetici e ambientali diretti ma anche a promuovere effetti indotti positivi di carattere economico e ambientale e territoriale.
40,00

Conflitti ambientali. Biodiversità e democrazia della terra

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 252

Il 2010 è stato l'"Anno mondiale della biodiversità", ma come spesso avviene l'iniziativa promossa dalle Nazioni Unite è passata largamente inosservata. Forse perché la pressione cui sono sottoposte le risorse naturali del pianeta è tale che nessuno più si illude a proposito dell'utilità di questo tipo di mobilitazioni rituali e calate dall'alto. "Conflitti ambientali" riporta all'attenzione del pubblico le situazioni più calde, le risorse più minacciate e le conseguenze che il loro sfruttamento comporta per le popolazioni locali. Il lavoro sul campo effettuato dai ricercatori del Cdca in Asia, Africa e America Latina offre informazioni e testimonianze inedite e "senza filtro" sui conflitti che si combattono per le ricchezze naturali in territori spesso abitati da comunità particolarmente vulnerabili. Il volume si propone anche come rassegna di proposte per la prevenzione e la composizione non violenta dei conflitti. Le vicende raccontate nel libro meritano di essere conosciute, perché i conflitti ambientali, oltre a violare il diritto, si traducono invariabilmente in una distruzione della biodiversità, cioè della base di qualsiasi benessere. Anche il nostro.
22,00

Corpi di scarto

di Elisabetta Bucciarelli

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 223

Iacopo detto Iac, adolescente cresciuto troppo in fretta, vive tra la casa della madre e i bordi di una grande discarica
15,00

Alla ricerca del pianeta verde

di Danilo Bonato

editore: Edizioni Ambiente

pagine: 239

La storia movimentata e fantastica dell'incontro tra uno scienziato deluso e un supereroe pieno di vitalità
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.