Il tuo browser non supporta JavaScript!

Es

After a combray

di Nicola Neri

editore: Es

pagine: 80

Un ragazzo si sveglia dopo l'ennesima notte di eccessi metropolitani e non si trova più
14,00

Football

di Guillermo Mordillo

editore: Es

pagine: 128

25,00

Mondo animale

di Guillermo Mordillo

editore: Es

pagine: 122

Guillermo Mordillo, più conosciuto semplicemente come Mordillo (Pueyrredón, 4 agosto 1932), è un autore di fumetti e di cartoo
25,00

L'orizzonte mi insegnò il garbo delle nuvole

di Adonis

editore: Es

pagine: 144

La sua Siria si sta sgretolando: di Paese in Paese, di decennio in decennio, Adonis, il maggiore poeta del mondo arabo, ha visto e percorso luoghi ospitali e terre d'esilio, sempre fedele alla sua lingua, sempre aperto a una laica visione universale. Ora - dalla Parigi in cui ha scelto di vivere, ma anche dalle tante città in cui lo porta la fama - conta i suoi passi e rivede i suoi luoghi. Soprattutto quelli della giovinezza che si riaffacciano con implacabile precisione: palme e sabbia, sole e vento, lontane figure amate. Una presenza sempre riemerge dal viaggio delle parole: una mirabile presenza femminile, evocata e invocata, assaporata e penetrata, poiché Adonis è anche poeta dell'amore. Attraverso le stagioni della sua vita - i viaggi e le scoperte, l'impegno e la sfida civile - sempre le sue parole hanno creato la meraviglia di una figura di donna verso cui volgersi con curiosità, fiducia, giubilazione e speranza. Con scritti di Youssef Ziedan e Sebastiano Grasso.
20,00

Hogarth

di Acitelli Fernando

editore: Es

pagine: 96

Il massimo poeta di Roma si accuccia estasiato nel Settecento di William Hogarth
12,00
28,00

È ancora tempo di arcobaleni?

di Sebastiano Grasso

editore: Es

pagine: 102

Ancora una volta è l'amore che trionfa nel nuovo libro di versi di Sebastiano Grasso
20,00

Archivio del Surrealismo. Ricerche sulla sessualità. Gennaio 1928-agosto 1932

editore: Es

pagine: 195

Su un numero de "La Revolution surrealiste" del 1928 venne pubblicato il resoconto delle due prime sedute delle "Ricerche sulla sessualità", condotte nell'ambito del gruppo su iniziativa di André Breton. Le sedute furono in tutto dodici, e l'ultima si tenne nel 1932. Qui viene presentata la totalità delle osservazioni scambiate durante quelle ricerche, il cui testo è stato ritrovato nell'Archivio André Breton. L'insieme costituisce un documento prezioso a duplice titolo. Innanzi tutto esso ci informa direttamente sul clima interno al gruppo surrealista in vari momenti del periodo 1928-1932 anni, com'è noto, di crisi del movimento. Inoltre, esso getta luce sulla diversità di atteggiamenti dei membri del gruppo riguardo ai problemi sessuali. A ciascuno era richiesta una completa franchezza, e ciò non avvenne senza difficoltà né senza provocare le reazioni più contrastanti, dall'esplosione di collera alla aperta ilarità. Ogni intervento è ricco di interesse, anche quando proviene da un partecipante episodico. Tuttavia i più notevoli, oltre a quelli di Breton, sono quelli di Aragon, di Artaud, di Eluard e di Max Ernst. I documenti in appendice dimostrano che quelle ricerche sarebbero cessate solo con la fine del movimento, poiché numerosi questionari, dal 1929 al 1965, prolungarono o completarono il dibattito iniziale.
20,00

Anale e sessuale. E altri scritti psicoanalitici

di Lou Andreas-Salomé

editore: Es

pagine: 121

"Gli ultimi venticinque anni di vita di questa donna straordinaria appartengono alla psicoanalisi, alla quale ha dato il contributo di importanti lavori scientifici, e che anche esercitò praticamente. Non si esagera affermando che ci sentimmo tutti onorati quando entrò a far parte del nostro gruppo di collaborazione e di lotta, e che questo parve una nuova garanzia per il contenuto di verità della dottrina psicoanalitica. Di Lou Andreas-Salomé (1861-1937) si sapeva che, in giovane età, aveva intrattenuto con Friedrich Nietzsche una intensa amicizia, fondata sulla sua profonda comprensione delle ardite idee del filosofo. Questa relazione ebbe improvvisamente termine quand'ella declinò la domanda di matrimonio che Nietzsche le fece. Circa i decenni seguenti si sapeva che era stata per Rainer Maria Rilke, grande poeta ma creatura inerme di fronte ai problemi della vita, insieme musa e madre premurosa. Ma per il resto la sua personalità è rimasta nell'ombra. Era di una straordinaria modestia e discrezione. Non parlava mai della propria produzione poetica e letteraria. Sapeva chiaramente dove vanno ricercati gli autentici valori della vita. Chi le è stato maggiormente vicino traeva la più forte impressione dalla purezza e dall'armonia del suo essere, e rimaneva stupito di come ogni debolezza femminile, e fors'anche la maggior parte delle debolezze umane, le rimanesse estranea, o fosse stata da lei superata nel corso della vita." (Sigmund Freud). Con uno scritto di Cesare Musatti.
19,00

Il libro bianco

di Jean Cocteau

editore: Es

pagine: 131

"Il libro bianco" si presenta come il racconto cronologico che un narratore fa della sua vita in funzione della propria omosessualità. Il lavoro si apre su due ricordi d'infanzia che ebbero un'importanza considerevole per l'opera futura del poeta: entrambi sono alla radice di un tema che nell'attività di Cocteau apparirà e riapparirà, sotto diversi aspetti, per tutto il corso della sua vita creativa. Seguito da quattordici testi erotici inediti con diciotto disegni e da uno scritto di Milorad.
19,00

L'erotismo

di Georges Bataille

editore: Es

pagine: 254

"Da lungo tempo, gli uomini parlano senza paure e apertamente di erotismo. Ciò di cui parlo è cosa ormai nota. Ho voluto semplicemente ricercare, nella diversità dei fatti descritti, una coesione. Ho tentato di fornire un quadro coerente di un insieme complesso di atteggiamenti umani. E questa ricerca di un insieme coerente che differenzia il mio tentativo da quelli della scienza. La scienza studia un problema isolato. Accumula lavori specialistici. Io ritengo che l'erotismo abbia per gli uomini un senso che la metodologia scientifica non è in grado di cogliere. L'erotismo può essere fatto oggetto di indagine solo a patto che, indagando su di esso, si indaghi sull'uomo." (Georges Bataile)
24,00

Le centoventi giornate di Sodoma

di François de Sade

editore: Es

pagine: 407

Quattro facoltosi libertini decidono di celebrare il trionfo della lussuria attraverso una sorta di interminabile orgia: cento
35,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.