Manifestolibri

Eco/logiche. Politiche, saperi e corpi nel tempo della crisi ambientale

Eco/logiche. Politiche, saperi e corpi nel tempo della crisi ambientale

editore: Manifestolibri

pagine: 162

Questo volume risponde a un'urgenza propria dell'ecologia politica contemporanea: approfondire l'indagine che attraversa il no
16,00
La biblioteca libera. Per una bibliografia alternativa

La biblioteca libera. Per una bibliografia alternativa

di Ruggero D'Alessandro

editore: Manifestolibri

pagine: 160

Gli anni Sessanta e Settanta furono una straordinaria stagione di movimenti sociali e di pensiero critico
16,00
Metamorfosi del denaro. Perché una risorsa della società non può rimanere solo un affare privato

Metamorfosi del denaro. Perché una risorsa della società non può rimanere solo un affare privato

di Luigi Pandolfi

editore: Manifestolibri

pagine: 108

Nel mondo moderno tutto gira intorno al denaro
12,00
Quando gli operai volevano tutto

Quando gli operai volevano tutto

editore: Manifestolibri

pagine: 144

Alla fine degli anni Sessanta del Novecento i lavoratori industriali e di altri comparti produttivi riconquistarono la scena p
15,00
Lo sciopero delle donne. Lavoro # Trasformazioni del capitale # Lotte

Lo sciopero delle donne. Lavoro # Trasformazioni del capitale # Lotte

editore: Manifestolibri

pagine: 122

Questo libro analizza l'impalcatura su cui si regge la struttura sociale del nostro paese: il lavoro, anzi i lavori, delle don
16,00
L'anno degli studenti

L'anno degli studenti

di Rossana Rossanda

editore: Manifestolibri

pagine: 93

"A pochi mesi dall'esplosione del movimento del 1968 negli atenei italiani, Rossana Rossanda tenta in questo libro, originaria
12,00
Considerazioni sui fatti di maggio

Considerazioni sui fatti di maggio

di Lucio Magri

editore: Manifestolibri

pagine: 175

Il '68 in Italia si fece sentire ben prima che cominciasse l'anno
16,00
1968. Le parole e le idee

1968. Le parole e le idee

editore: Manifestolibri

15,00
L'infamia originaria. Facciamola finita col cuore e la politica

L'infamia originaria. Facciamola finita col cuore e la politica

di Lea Melandri

editore: Manifestolibri

pagine: 142

L'infamia originaria, che viene qui riproposto a quarant'anni dalla sua prima edizione (1977), è uno dei primi e dei più impor
15,00
Catalogna indipendente. Le ragioni di una battaglia

Catalogna indipendente. Le ragioni di una battaglia

editore: Manifestolibri

pagine: 144

Il 1 ottobre 2017 il governo autonomo della regione spagnola della Catalogna ha indetto un referendum con il seguente quesito:
10,00
La morale dei gesuiti

La morale dei gesuiti

di Blaise Pascal

editore: Manifestolibri

pagine: 143

Le considerazioni di Blaise Pascal sui gesuiti contengono spunti di straordinaria attualità nella situazione odierna, che vede per la prima volta sulla cattedra di Pietro un pontefice proveniente dalla compagnia di Gesù. La polemica tra giansenisti e gesuiti pone infatti di fronte due opposte concezioni del cattolicesimo, molto simili a quelle che hanno segnato la storia degli ultimi anni, e che vedono nei due opposti pontificati di Benedetto XVI e di Francesco la loro perfetta concretizzazione. L'introduzione di Fabio Tarzia mostra come le due anime della chiesa cattolica (quella più chiusa e e quella più aperta) si alternino continuamente nella storia degli ultimi cinquecento anni e approfondisce la nuova fase della identità e della geopolitica cattolica che ha conosciuto un rinvigorito slancio proprio grazie all'azione di Papa Francesco.
18,00
L'occhio, probabilmente. Un percorso poetico-politico

L'occhio, probabilmente. Un percorso poetico-politico

di Edoardo Bruno

editore: Manifestolibri

pagine: 190

Il volume presenta le riflessioni di uno dei maggiori critici italiani sul film, sullo sguardo, sulla fisicità delle emozioni e sulla condizione materialistica dell'arte; traccia un itinerario sull'immagine e sulla visione attraverso un cinema di pensiero poetico-politico. Sette capitoli: Cinema/Teoria, Pittura, Filosofia, Immagine, Politica, Teatro e infine "filmcritica", introducono un metodo di lettura teorica e critica che riguarda l'opera, il film, senza dimenticare l'attualità del mondo che lo circonda. L'occhio vergine di cui ha parlato Ernst Gombrich è il modello ancora valido per un'appassionante riscrittura, in cui gli autori preferiti si illuminano e si danno risalto reciproco: Rossellini, Godard, De Oliveira, Straub-Huillet, Bunuel, Spielberg, Eastwood, Ruiz, Huston e Pudovkin, ma anche Rothko, Bellini, Antonello da Messina, Rousseau. L'ultimo capitolo è dedicato a "filmcritica", rivista nata come una favola, che da oltre sessant'anni continua a svolgere e ad esplorare a livello internazionale i problemi della critica in un vero e proficuo cenacolo ermeneutico.
20,00