Il tuo browser non supporta JavaScript!

Einaudi: Einaudi tascabili. Biblioteca

Natale in giallo

editore: Einaudi

pagine: 248

Il Natale è per tutti noi un periodo magico fatto di tavole imbandite e regali sotto l'albero, di canti in allegria e buoni pr
15,00

Nel mare stellato. Storie di isole

editore: Einaudi

pagine: 320

Quattro linee di costa bagnate dal mare ed esposte alla furia dei venti
15,00

Dalla mia vita. Poesia e verità

di Johann Wolfgang Goethe

editore: Einaudi

pagine: 868

Il rapporto col padre, visto come figura grigia e pedante; quello con la madre, fondamentale dal punto di vista affettivo e cr
17,00

Racconti di mare e tempesta

editore: Einaudi

pagine: 320

Viola come il vino o piatto come una tavola, da solcare in cerca di nuove terre o da scrutare fino all'orizzonte, popolato di
16,50

C'era una volta il Natale

editore: Einaudi

pagine: 350

Regali da nascondere sotto l'albero che brilla di luci, accanto a un presepe da salotto
16,00

I libri di Oz

di L. Frank Baum

editore: Einaudi

pagine: 972

Dopo "Il meraviglioso Mago di Oz", Baum scrisse altri tredici romanzi ambientati nello stesso mondo, con la piccola Dorothy e
19,00

I viaggi

di Ibn Battuta

editore: Einaudi

pagine: 892

Nel 1325 Ibn Battuta, partito da Tangeri 28 anni prima, torna definitivamente in Marocco dopo ventotto anni di viaggi e centov
19,00

A tavola. Storie di cibi e vini

editore: Einaudi

pagine: 282

A tavola ci si siede per mangiare
16,00

Le fiabe

di Hans Christian Andersen

editore: Einaudi

18,00

Zohar. Il libro dello splendore

editore: Einaudi

pagine: 742

Fonte di antichissima sapienza o falso ben congegnato? Un'opera dall'intensissima forza contemplativa e letteraria che da più di sette secoli custodisce il proprio mistero. Frode di imbroglioni, lo definì l'Ottocento positivista. Libro santo e antichissimo lo credono, ancora oggi, gli ebrei ortodossi di tutto il mondo. Ai cabbalisti cristiani, dal Rinascimento al tardo Romanticismo, il Sefer ha-zohar (Il libro dello splendore) ha offerto materiale di propaganda missionaria, grazie alle profezie cristologiche che vi sarebbero adombrate. A storici del pensiero e antropologi appare come il prezioso documento di una rarefatta fenomenologia religiosa. A grandi scrittori come Proust e Borges è sembrato un'inesauribile fonte di racconti e scenografie cosmiche. In questo deposito di arcani ognuno ha trovato ciò che cercava, anche la ricetta della felicità.
19,00

Un'assenza. Racconti, memorie, cronache 1933-1988

di Natalia Ginzburg

editore: Einaudi

pagine: 366

Trentasette testi - in massima parte mai raccolti prima d'ora - che restituiscono, lungo più di mezzo secolo, gli itinerari di una tra le più belle voci del Novecento italiano. Realizzato con mezzi che sembrano poverissimi, ogni racconto di Natalia Ginzburg è una rivelazione, una vicenda che scorre su più nastri, che imperturbabile va addizionando gesti, oggetti e battute di dialogo, che si toccano per vie segrete e non si dimenticano. Il mezzo capace di fare accadere tutto questo è la voce, ruvida, duttile, scontrosamente intonata, di una narratrice che si è rivelata infallibile nel descrivere la realtà. E "Un'assenza" è la storia di questa voce nel suo lungo percorso. I lettori vi scopriranno ben undici racconti finora ignoti, una suite autobiografica in cui la Ginzburg racconta di sé senza trarsi in disparte, e sorprendenti cronache dalle fabbriche di Torino o dalla desolazione di Matera. S'imbatteranno in "Memoria", una poesia scritta per il marito Leone Ginzburg, e nel "Discorso sulle donne": due testi da rileggere, da ripensare, da custodire.
18,00

Gatti. I racconti più belli

editore: Einaudi

pagine: XII-328

Tutti gli amanti dei felini lo sanno: i nostri raffinati amici a quattro zampe adorano i libri
17,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.