Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il mulino: Percorsi

Il caso Beccaria. A 250 anni dalla pubblicazione del «Dei delitti e delle pene»

editore: Il mulino

pagine: 426

Cesare Beccaria ha cambiato il nostro modo di pensare il diritto di punire e la stessa idea di giustizia, ponendo al centro del suo ragionamento la difesa dell'uomo dall'uomo stesso. Il suo pensiero è sempre attuale e in occasione dei 250 anni dalla pubblicazione del Dei delitti e delle pene l'attenzione internazionale verso l'illuminista milanese è stata altissima. Perché tanto clamore e coinvolgimento emotivo? Nel Settecento Beccaria era stato osannato come una celebrità internazionale, ma aveva al tempo stesso suscitato critiche velenose. Ancora oggi, nonostante i molti riconoscimenti, le sue pagine riescono a causare profonda irritazione fra i giuristi. Cosa racchiude di speciale e di perennemente attuale quel pamphlet ancora capace di scuotere le coscienze e di porre interrogativi sulla pena di morte, sulla pratica umanitaria della giustizia e più in generale sulla natura profonda e la legittimità del diritto di punire? Questo volume offre una ricognizione dei più recenti studi storici internazionali su Beccaria e una verifica dell'attualità del suo pensiero.
33,00

Gli archivi di persona nell'era digitale. Il caso dell'archivio di Massimo Vannucci

editore: Il mulino

pagine: 153

Il volume descrive il primo caso italiano di intervento d'inventariazione e riordinamento su un archivio "ibrido", con documenti sia cartacei che digitali: quello di Massimo Vannucci (1957-2012), politico e imprenditore, deputato Ds dal 2006 al 2008 e successivamente riconfermato nelle liste del Pd. La documentazione risale prevalentemente al periodo compreso fra il 2005 e il 2012, quindi all'epoca dell'attività politica di Vannucci, ed è proprio la natura ibrida dei materiali a determinare l'originalità dell'intervento. E-mail archiviate sia nel client di posta che sulla webmail e altri documenti rinvenuti nel computer si aggiungono alla documentazione cartacea, costituendo a tutti gli effetti un archivio digitale di persona. Oltre a illustrare l'intervento svolto, il libro si pone l'obiettivo di aprire una riflessione sulle questioni connesse al riordino e alla conservazione degli archivi digitali di persona: tematiche di importanza fondamentale se si pensa che gli archivi, non soltanto di persona, diventeranno totalmente digitali nel giro di poco tempo, dato che i trend evolutivi degli ultimi anni hanno registrato una fortissima accelerazione in tale direzione. È urgente, quindi, aprirsi al confronto su queste tematiche e individuare soluzioni che permettano di conservare per il futuro gli archivi digitali che si stanno oggi formando.
16,00

Contro l'Europa? I diversi scetticismi verso l'integrazione europea

editore: Il mulino

pagine: 250

Il tema dell''opposizione all'Europa, già al centro degli studi politologici, è destinato ad assumere un ruolo di rilevo anche nell'ambito degli studi storici. Difatti se i diversi attori che contestano oggi la costruzione comunitaria appaiono variegati e non riducibili ad unum, anche nel tempo storico dell'integrazione europea vi sono state molteplici espressioni di antieuropeismo non facilmente classificabili nella categoria generale dell'"euroscetticismo". Questo volume si pone l'obiettivo di analizzare i diversi "scetticismi" verso l'integrazione europea in chiave sia politica che storica, basandosi sull'analisi comparata cross-nazionale, attraverso la proposizione di ricerche intensive condotte su temi selezionati con precisi criteri di assimilazione. Sono a tal fine esaminati alcuni casi studio nazionali, relativi all'Italia, al Regno Unito, alla Francia, alla Spagna; è analizzata la presenza delle forze euroscettiche nel Parlamento europeo uscito dalle elezioni del maggio 2014; sono proposte interpretazioni storiche complessive del fenomeno dell'euroscetticismo e analisi teoriche sulla pluralità e sulla varietà dell'opposizione all'Unione europea.
20,00

Il reddito d'inclusione sociale (Reis). La proposta dell'alleanza contro la povertà in Italia

editore: Il mulino

pagine: 555

La mancanza di adeguate politiche di contrasto alla povertà non è più sostenibile nel nostro paese
39,00

Territori e autonomie. Un'analisi economico-giuridica

editore: Il mulino

pagine: 704

Le riforme costituzionali e legislative degli anni tra il 1990 e il 2001 hanno radicalmente trasformato il sistema delle istituzioni territoriali italiane, ma i loro effetti e risultati non sono stati all'altezza dei progetti e delle aspettative che le avevano ispirate. Questa valutazione, assai diffusa, ha alimentato negli ultimi anni una nuova fase di riforme, in parte in corso di approvazione, in altra parte già definitivamente varate dal Parlamento e in corso di implementazione. Ma è mancata fino ad oggi un'analisi degli effetti di queste riforme sulla concreta realtà territoriale del Paese. A questo puntano i saggi contenuti nel volume che, con rigore scientifico e con un approccio interdisciplinare, intrecciano e integrano strumenti di indagine e metodi di analisi economica e giuridica. I lavori della ricerca, realizzata con il patrocinio della Fondazione Cariplo, sono stati svolti e coordinati dalla Fondazione Astrid e dal Cranec che si sono posti come obiettivo principale quello di far emergere i punti di forza e di debolezza del concreto funzionamento del sistema istituzionale italiano nella sua articolazione territoriale.
49,00

Esplorare mondi possibili. Itinerari sociocognitivi oltre la scelta razionale

di Marco Castellani

editore: Il mulino

pagine: 276

Il volume analizza, con taglio interdisciplinare, i processi sociocognitivi con cui gli esseri umani costruiscono gli scenari collegati alle proprie scelte future. La tesi proposta è che il concetto di "mondo possibile", definito da alcune proprietà caratterizzanti, possa catturare in modo efficace il significato e la forma sia di rappresentazioni plausibili, sia di configurazioni totalmente inconsuete. Ricorrendo anche alle evidenze emerse dai filoni meno ortodossi della ricerca sperimentale sul decision making, l'indagine traccia un quadro complessivo dei fattori maggiormente rilevanti nel modellamento di queste rappresentazioni rispetto a tre sistemi di riferimento: ambiti di scelta individuale (routinaria e strategica); contesti d'interazione senza comunicazione linguistica (interdipendenza strategica); scenari con comunicazione linguistica (interdipendenza relazionale). Descrivendo i meccanismi chiave in ognuno dei tre mondi, il volume ne esplora le eventuali sovrapposizioni anche tramite esempi empirici, formulando alcune ipotesi interpretative sull'evoluzione dei mondi possibili in relazione ai differenti corsi d'azione.
22,00

La condizione giovanile in Italia. Rapporto giovani 2016

editore: Il mulino

pagine: 262

Il "Rapporto Giovani" dell'Istituto Toniolo mette a disposizione dati, analisi, riflessioni, proposte di intervento che consen
20,00

I contratti di licenza di trasferimento tecnologico in ambito accademico. La licenza d'invenzione universitaria fra diritto e prassi

di Del Re Claudia

editore: Il mulino

pagine: 293

La scienza giuridica si è sinora scarsamente dedicata al fenomeno del trasferimento tecnologico universitario, delegando ad al
23,00

La responsabilità «penale» degli enti. Dieci proposte di riforma

editore: Il mulino

pagine: 301

I saggi qui raccolti, firmati da studiosi e professionisti italiani e stranieri, analizzano da diverse prospettive il tema della responsabilità penale degli enti introdotta in Italia con il d.lgs. 231 del 2001 e si interrogano, anche alla luce dell'esperienza applicativa, sull'efficacia della disciplina vigente. L'analisi ricomprende l'esame dei passaggi nodali della responsabilità delle imprese, anche in riferimento all'esperienza di altri Paesi. L'obiettivo, con un approccio critico e al contempo costruttivo, è quello di rappresentare gli aspetti problematici del sistema attuale, fornendo al legislatore percorsi di riforma praticabili. In chiusura, viene quindi proposto un decalogo per ripensare il modello normativo.
23,00

Milano e territori contermini. L'ordinamento amministrativo 1750-1923

editore: Il mulino

pagine: 322

Dalla riforma teresiana delle comunità (1750) al progetto fascista della "grande Milano" (1923) i rapporti intercorsi fra la città murata, dapprima fiscalmente protetta, e i territori contermini, "vittime" predestinate della sua espansione, tuttavia capaci di opporre la resistenza di proprie identità e istituzioni, disegnano una storia amministrativa che, entro spazi determinati, è appunto storia di amministrazione, politiche finanziarie e interessi economico-sociali in conflitto. Nel lungo periodo finirà col prevalere l'azione accentratrice dello Stato (asburgico, napoleonico, di nuovo asburgico, italiano unitario), magari condotta sotto il segno dell'egualitarismo. Si tratterà sempre, però, di un'azione intermittente e contradditoria, che, da un lato, non riconoscerà e persino cancellerà le comunità via via assorbite e, dall'altro, non restituirà un territorio della "metropoli" razionalizzato nelle dimensioni e, anche nelle prestazioni dei servizi pubblici, articolato in funzione paritaria. Così, ad esempio, il Comune "anulare" dei Corpi Santi, che, istituito nel 1781, annesso alla capitale nel 1808, ripristinato nel 1816, infine viene incorporato nel 1873 senza lasciare traccia di sé.
25,00

Lessico della sociologia relazionale

editore: Il mulino

pagine: 416

La sociologia relazionale, o "teoria relazionale della società", formulata in Italia da Pierpaolo Donati negli anni ottanta del Novecento, definisce una "società" (ad esempio la famiglia, un'associazione, un'istituzione, la società globale) come insieme di relazioni sociali che distinguono la forma e i contenuti di ogni "società" specifica. Questo Lessico è stato costruito con due obiettivi principali: mettere a tema i concetti cardine per una fondazione teorica della sociologia a partire dal riconoscimento del carattere originario della relazione sociale; enucleare i principi e gli strumenti metodologici coerenti con le premesse teoriche e necessari per operare analisi empiriche relazionali rispettose della differenziazione sociale. Le voci in esso contenute esemplificano le applicazioni empiriche per quanto riguarda differenti ambiti della vita sociale: dai processi culturali, alle dinamiche famigliari, alle politiche sociali, alla cittadinanza, al terzo settore, nel quadro di una morfogenesi societaria di cui la sociologia relazionale ha saputo cogliere aspetti innovativi cruciali, come l'emergenza del privato sociale, dei beni relazionali, della cittadinanza societaria. Ciascuna voce è organizzata in tre distinte sezioni: la prima presenta l'esposizione del concetto trattato, la seconda include riferimenti a scritti ritenuti fondamentali per seguire l'elaborazione del concetto, la terza, infine, presenta gli sviluppi del tema negli studi e nelle ricerche empiriche.
33,00

La moneta elettronica. Profili giuridici dei nuovi strumenti di pagamento

di Gianluca Guerrieri

editore: Il mulino

pagine: 214

L'espressione "moneta elettronica" designa, dal punto di vista tecnico-giuridico, il valore monetario definito dall'art. 2, n. 2, della direttiva 2009/110/CE: valore riconducibile alle carte prepagate e ai dispositivi virtuali prepagati "a spendibilità generalizzata" che, variamente denominati, vengono ormai sempre più spesso utilizzati per l'esecuzione di pagamenti agli esercenti convenzionati, oltre che nel commercio online. Un fenomeno in continua espansione, se si considera l'ammontare complessivo dei pagamenti effettuati mediante tali dispositivi, la loro diffusione e la quantità di operatori che l'utilizzo della moneta elettronica inevitabilmente coinvolge. Nel tracciare una linea di demarcazione fra la moneta elettronica e gli altri strumenti di pagamento utilizzati nella prassi commerciale, il volume analizza il rapporto giuridico che si instaura fra i possessori, gli utilizzatori di moneta elettronica e gli emittenti, le relazioni che intercorrono fra di essi, le norme relative alla circolazione di tale valore monetario e la disciplina dei rischi connessi all'utilizzo indebito o fraudolento dei relativi dispositivi. Il quadro che ne emerge è quello di un istituto in continua evoluzione, la cui essenza richiede all'interprete uno sforzo di adattamento delle tradizionali categorie del diritto civile all'universo dei mercati finanziari, in un'affascinante miscela che conduce a spaziare dal mondo dei contratti a quello dei titoli di credito.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.