Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il Nuovo Melangolo: Lecturae

Il vangelo secondo Bergman. Storia di un capolavoro mancato. Testo svedese a fronte

di Ingmar Bergman

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 100

Nel 1974, la Rai chiese a Bergman di realizzare un film su Gesù
14,00

Il caso Nizzola. Un giallo giudiziario

di Garibbo Roberto

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 124

Il 31 ottobre 1926 Mussolini esce incolume dal misterioso attentato di Bologna
12,00

Tutti i colori del vento. Un viaggio in South Georgia sulla rotta di Shackleton

di Bertone Giorgio

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 209

Riconosciuta da tutti come la più grande anabasi della storia moderna, l'avventura di Ernest Shackleton nell'Oceano Antartico
18,00

Pop Shoah? Immaginari del genocidio ebraico

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 187

Come è accaduto per altri eventi storici, anche nel caso della Shoah l'industria culturale globale ha contribuito significativ
16,00

In fondo al cuore un solo desiderio. Diario (1944-1945)

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 302

Ormai tutte le mattine mi avvio al lavoro che fa buio
22,00

La vista del mondo

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 174

Nella seconda metà dell'Ottocento quando, attraverso l'invenzione delle rappresentazioni panoramiche, dei grandi globi e della
16,00

La guerra di mio padre

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 180

"Molti degli internati militari hanno vissuto il ritorno a casa sotto il segno dell'offesa
16,00

A proposito di Genova

di Marco Spesso

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 193

Sulle acque: l'incessante viavai delle pilotine che rimorchiano le navi; un'enciclopedia completa ed esatta di design navale. Dappertutto il continuo, senza sosta, lavoro degli uomini: piloti, ormeggiatori, gruisti, terminalisti, operai, manovali. Ogni tipo di rumore tecnologico: le sirene dei turni che come orologi sonori scandiscono la vita della città; i concerti meccanici dei macchinari; le voci varie di chi lavora. Però tutto è assorbito dalla vasta distesa dell'elemento marino. Qui è il cuore segreto della città, la sua più intima motivazione di esistere, più che nei caruggi, più che nei musei. Chi trascorre il capodanno in città riceve in dono un'emozione: allo scoccare della mezzanotte le navi alla fonda salutano l'anno nuovo attivando le loro sirene in un coro possente che è come un muggito prolungato.
16,00

La ballata del quotidiano

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 105

Sanguineti ha sempre considerato la scrittura su quotidiani e settimanali un momento decisivo di socializzazione dei saperi
12,00

La vita erotica dei santi

di Virginia Burrus

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 266

Le antiche vite dei santi sono luoghi abitati da un erotismo esuberante che l'ortodossia cattolica ha sempre tentato di rimuov
18,00

Conversazioni musicali

di Edoardo Sanguineti

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 94

Questo libro costituisce un omaggio al "secondo mestiere" di Edoardo Sanguineti, quello del poeta per musica o del librettista o dell'appassionato ed entusiasta collaboratore di tanti compositori. Emerge il quadro di un autore che è forse stato nel suo tempo il letterato italiano più legato al mondo musicale, più aperto al confronto con le altre arti e le altre forme espressive. Ed emerge, nella familiarità conversativa, nell'ironia sempre presente nelle sue parole, la personalità di un intellettuale che ha saputo davvero incidere sulla cultura del nostro tempo, fungendo da catalizzatore di iniziative, idee, progetti, realizzazioni spesso discusse, innovative, controcorrente.
11,00

La beffa dei vinti

di Andrea Casazza

editore: Il Nuovo Melangolo

pagine: 356

La stagione dei processi ai fascisti genovesi inizia il primo giugno 1945. In poco più di due anni e mezzo vengono istruiti 251 procedimenti e portati alla sbarra 395 imputati di cui 82 assolti in primo grado. L'entrata in vigore dell'amnistia Togliatti, nel giugno del '46, (s)travolge il lavoro delle Corti d'Assise speciali e assume i contorni di un colpo di spugna sulle sentenze: a Genova farà uscire di galera 266 condannati. Brigatisti neri responsabili di retate e spedizioni punitive, picchiatori della Guardia nazionale repubblicana, spie, cacciatori di ebrei, torturatori di partigiani, civili al soldo della Gestapo, nomi di spicco della polizia, della politica e dell'amministrazione pubblica durante la Repubblica di Salò: tutti liberati! Una beffa per chi aveva lottato per la libertà soffrendo persecuzioni, deportazioni e piangendo parenti e amici uccisi. Oggi, in tempi in cui il revisionismo storico che piange sul "sangue dei vinti" è giunto a negare l'olocausto e la censura sta tornando di moda, questo libro intende restituire volti e storie a un passato che sarebbe più che mai pericoloso lasciare confinato nell'oblio. Ripercorre i processi a spie della porta accanto, a delatori in fabbrica, agli aguzzini del carcere di Marassi e della Casa dello Studente, a spietati squadristi e ai grandi criminali, prima condannati a morte e poi liberati. Giungendo a un'amara conclusione: tutto rimase impunito.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.