Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di A. Tassi

#Service designer. Il progettista alle prese con sistemi complessi

di Roberta Tassi

editore: Franco Angeli

pagine: 204

I servizi supportano la nostra esistenza in ogni ambito, accompagnandoci in molte delle attività che svolgiamo quotidianamente
22,50

Tra due città. Lettere 1951-1995

editore: Il mulino

pagine: 160

"R
15,00

Scrivere rosa

di Edy Tassi

editore: Editrice Bibliografica

18,00

Leggere il romanzo contemporaneo. Come diventare lettori consapevoli

di Sandra Tassi

editore: Giubilei regnani

Giungere al centro del romanzo è l'obiettivo ultimo, e forse irraggiungibile, del lettore consapevole
17,00

Lupus in fabula. La lunga marcia del lupo

di Franco Tassi

editore: Stella Mattutina Edizioni

pagine: 64

6,00

Hegel in chiaroscuro

di Tassi Adriano

editore: Rubbettino

pagine: 295

La convinzione che il filosofo Hegel possa suscitare interessi e curiosità inattesi, che tornano a beneficio di un più adeguat
15,00

Storie dell'io

Aspetti e teorie dell'autobiografia

di Tassi Ivan

editore: Laterza

L'autobiografia è un genere sfuggente, dalla natura ambigua, sempre in bilico sulla tentazione del romanzesco e affetto dalla
18,00

Porco di Min

di Tassi Davide

editore: Besa

pagine: 112

10,00

Il grande libro delle domande & risposte

di Laura Tassi

editore: De Agostini

pagine: 238

Quando si mummificavano i corpi? Chi ha pronunciato la frase "io ho un sogno"? Quando nacque il premio Oscar? Come avvengono i
19,90

Gli specchi del possibile. Capitoli per un'autobiografia in Italia

di Ivan Tassi

editore: Il mulino

pagine: 324

"Specchi del possibile. Capitoli per un'autobiografia in Italia" è uno studio sui principali modelli autobiografici che si svilupparono in Italia e in Europa tra la fine del XVIII secolo e la prima metà del secolo successivo. Dopo aver documentato e sancito l'inevitabile commistione teorica fra autobiografia e narrazione romanzesca, il libro si dedica a smascherare le strategie utilizzate da alcuni scrittori per parlare di sé e soddisfare, allo stesso tempo, le tiranniche esigenze del narcisismo. In questa prospettiva, "Specchi del possibile" si concentra in particolare sulle manovre narrative escogitate da Goldoni, Alfieri e Leopardi per costruire il proprio autoritratto letterario, e raccontare la storia della propria vita anche a costo di incorrere in lapsus, invenzioni e localizzabili bugie.
26,00

Tre pittori. Sutherland, Morlotti, Ruggeri

editore: Monte Università Parma

pagine: 160

15,00

Zero il robot

editore: Bompiani

pagine: 114

I robot non sono quei pupazzi metallici, tendenzialmente violenti, con le antenne, che aggrediscono gli uomini cattivi. I robot stanno in un mondo che non è né di qua né di là del mondo vero, ma a metà, come le persone eccezionali, che sanno stare a metà, tra fantasia e conoscenza, genio e modestia (come Rita Levi Montalcini o Margherita Hack, dice Aldo Nove). II mondo dei robot è un mondo dove le cose sono più sfumate, dove non c'è la "dura realtà" separata dalla molle fantasia, dove non ci sono centro e periferia rigidamente separati (come nel mondo vero in cui c'è la periferia degli anziani o quella dei bambini). Per entrare in contatto col mondo dei robot basta ascoltare certi bambini, perché i robot appaiono ai bambini, ad esempio quando hanno la febbre. Il primo robot apparso si chiama Zero, è apparso a Macerata e qui Aldo Nove ce ne racconta la storia...
15,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento