Il tuo browser non supporta JavaScript!

Antropologia

19,00

Diogene Coricato. Una Polemica Su Civilta` E

editore: Medusa edizioni-antarticland

Due grandi antropologi divisi sull`arciquestione dell`occidente: qual e` il confine che separa civilta` e barbarie? nel 1954, sulle pagine della \nouvelle revue fran
16,80

Linguaggio e cultura. Il caso dei Kuna

di Joel Sherzer

editore: Sellerio Editore Palermo

pagine: 189

Ai Kuna, agricoltori delle isole caraibiche tra Panama e Colombia "piace parlare: ci sono tantissime parole nella loro vita e
14,00

Purezza e pericolo. Un'analisi dei concetti di contaminazione e tabù

di Douglas Mary

editore: Il mulino

pagine: 271

Colpito dalla cattiva sorte - la morte di una persona cara, la perdita del raccolto, un disastro naturale - l'uomo primitivo a
17,00

Antropologia culturale

editore: Il mulino

pagine: 440

Che cos'è la cultura da un punto di vista antropologico? E in che senso l'antropologia culturale ci aiuta a comprendere il mon
28,00

Il mulino di Amleto. Saggio sul mito e sulla struttura del tempo

editore: Adelphi

pagine: 630

Il mulino di Amleto è uno di quei rari libri che mutano una volta per tutte il nostro sguardo su qualcosa: in questo caso sul mito e sull'intera compagine di ciò che si usa chiamare "il pensiero arcaico". Cresciuti nella convinzione che la civiltà abbia progredito "dal mythos al logos", ci troviamo qui di fronte a uno sconcertante spostamento di prospettiva: anche il mito è una "scienza esatta", dietro la quale di stende l'ombra maestosa di Ananke, la Necessità. Anche il mito "opera misure", con la precisione spietata: non già le misure di uno Spazio indefinito e omogeneo, bensì quelle di un Tempo ciclico e qualitativo, segnato da scansioni scritte nel cielo, fatali perché sono il Fato stesso.
22,00

Le strutture elementari della parentela

di Lévi-Strauss Claude

editore: Feltrinelli

pagine: 669

Alcuni dei temi affrontati in questo libro: il rapporto tra natura e cultura, il problema dell'incesto, lo scambio ristretto e
18,00

L'alba dell'umanità

di Friedemann Schrenk

editore: Il mulino

pagine: 135

L'Africa fu la culla degli ominidi e degli uomini preistorici, in nessuna altra parte del mondo è stato ritrovato sinora alcun reperto fossile in grado di contraddire tale affermazione. Il continente africano sembra essere il centro della scienza dell'uomo fossile, la paleoantropologia. Il presente volume, nel ricostruire il lungo e affascinante percorso che va dagli ominidi all'Homo abilis, all'Homo erectus e all'Homo sapiens, ci fa capire come e dove lavorino i paleoantropologi, a quali conoscenze siano pervenuti e quali nuovi interrogativi pongano all'uomo contemporaneo i risultati della loro ricerca.
9,50

I cimiteri

di Paola Redemagni

editore: M & b publishing

pagine: 152

15,00

Storia del pensiero antropologico

di Alan Barnard

editore: Il mulino

pagine: 291

Alan Barnard, integrando l'antropologia sociale inglese e l'antropologia culturale americana, ci fornisce un panorama della disciplina che parte dal contributo dei precursori e dei classici (Tylor, Frazer, Malinowski, Mauss, Lévi-Strauss), affronta le grandi correnti del pensiero antropologico (evoluzionismo, diffusionismo, funzionalismo, approcci marxisti, relativismo, strutturalismo) e infine considera gli sviluppi recenti, soffermandosi in particolare sui punti di contatto con la linguistica, le scienze cognitive, la critica femminista e gli orientamenti postmodernisti.
22,00

Il culto dei santi. L'origine e la diffusione di una nuova religiosità

di Peter Brown

editore: Einaudi

pagine: 188

Professore all'University of California, Berkeley, Peter Brown mette a fuoco in questo libro uno dei punti chiave della società e della sensibilità dei primi secoli della cristianità, ricostruendo i rapporti tra i fenomeni della superstizione e lo stabilirsi delle pratiche mortuarie e del culto ai santi. Il testo è strutturato in sei parti: Il santo e la tomba, "Un luogo elegante e privato", Il compagno invisibile, I morti eccezionali, "Presentia", "Potentia".
20,00

Piccolo manuale di storiografia

di Angelo D'Orsi

editore: Mondadori bruno

pagine: 182

Ripercorrendo i principali temi della teoria, della filosofia e della metodologia storica, nonché le vicende, i filoni e le figure della storia della storiografia, il testo sostiene ed afferma la capacità della storia di assicurare, con un ragionevole grado di certezza, la conoscenza dei fatti che essa studia. Storia come scienza, e storico come figura professionale nella cui fisionomia entrano l'amore per la conoscenza e il metodo, le competenze tecniche e l'onestà intellettuale.
14,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.