Il tuo browser non supporta JavaScript!

Antropologia

L'Africa che canta la vita. Vita da africani dalla giovinezza alla morte serena attraverso i proverbi

di Jonas Shamuana Mabenga

editore: Edup

pagine: 188

Se "L'Africa che canta la vita" è in Italia una delle opere più lette e più richieste, quanto alle fonti di cognizione dell'universo negro-africano, è perché dall'anno 2000 il continente africano è tornato alla ribalta in quanto terra di missione, delle nuove missioni, delle ennesime missioni di civilizzazione. In questo volume terzo della seconda edizione, l'autore esamina, scopre e rivela cosa gli africani di diverse tribù ed etnie pensano delle vicende riguardanti le virtù ed i vizi che devono caratterizzare un uomo o una donna per essere apprezzati nelle loro comunità. Inoltre si scopre cosa gli africani pensano dell'intelligenza dell'uomo e del suo valore nella società, di valori come la bellezza, il rispetto e la protezione delle persone socialmente svantaggiate come i bambini, i malati, i vedovi, gli orfani, gli stranieri, gli anziani. L'autore informa i lettori sul pensiero degli africani riguardanti i temi caldi come la vecchiaia, la malattia, la morte e la vita dopo la morte. Si tratta di uno studio che apre la strada a ricerche più approfondite sull'africanologia etica, politica, estetica, metafisica e teologica.
12,00

In carne e ossa

DNA, cibo e culture dell'uomo preistorico

 

editore: Laterza

I più recenti studi sull'evoluzione umana hanno sovvertito la ricostruzione accettata finora: oggi si sa che le specie non si
22,00

L'Africa che canta la vita

La cultura africana fra tradizione e modernità attraverso i proverbi

di Shamuana Mabenga Jonas

editore: Edup

pagine: 360

Nel 2000 l'Africa è ritornata alla ribalta in quanto terra di missione, delle nuove missioni, delle ennesime missioni di civil
12,00

Alla scoperta del Tassili

di Lhote Henri

editore: Robin

pagine: 364

Il resoconto della spedizione archeologica che Lhote affrontò negli anni '50 nel deserto del Tassili
16,00

Manuale di geografia del turismo. Dal grand tour ai sistemi turistici

di Lorenzo Bagnoli

editore: UTET Università

pagine: 173

Ormai il turismo è talmente entrato a far parte dei comportamenti umani da rappresentare un'abitudine, un dato scontato. Ma che cos'è, in definitiva, il turismo? Per quanto si tratti di un fenomeno attuale e che ci coinvolge tutti, non c'è una definizione comune, come non c'è accordo sulle sue caratteristiche preminenti. Inoltre, se fino a un paio di decenni fa il turismo era essenzialmente riconducibile alla vacanza stanziale, indotta da un desiderio di evasione, oggi conosce una varietà di modi, di forme e di motivazioni in continuo aumento e mutamento: il viaggio culturale, il trekking d'avventura, il tour enogastronomico, i viaggi della terza età, la vacanza studio e molti altri ancora. Questo manuale di geografia del turismo presenta una mappatura organica e sistematica della disciplina, ricostruendo come si è andata evolvendo in Italia a partire dagli anni Cinquanta. Ogni aspetto è analizzato, anche attraverso esempi reali e attuali che aiutano il lettore a capire, in modo da restituire un quadro vivo e completo. Si va dalla Torino olimpica fino all'Agliè di Elisa di Rivombrosa, per mostrare e dimostrare come si possano adattare, modificare e trasformare i luoghi, e soprattutto i modi in cui vengono presentati, in funzione della domanda dei turisti. Un libro prezioso per capire come valorizzare al meglio una delle risorse più importanti del nostro Paese.
18,00

L'archeologo e l'uva

Vite e vino dal Neolitico alla Grecia arcaica

di McGovern Patrick E.

editore: Carocci

pagine: 334

La storia della civiltà coincide, sotto molti aspetti, con la storia del vino
14,20

Atlantide

Breve storia di un mito

di Vidal-Naquet Pierre

editore: Einaudi

Questa è una lunga storia, che ha inizio verso il 355 a
18,00

Tenebre su tenebre

Quando Dio si vergogna degli uomini e gli uomini si vergognano di Dio

di Camon Ferdinando

editore: Garzanti Libri

pagine: 355

Cominciamo a pensare quando sentiamo la ragione sragionare, scrive Ferdinando Camon
18,00

Sciamani

di Hancock Graham

editore: Corbaccio

pagine: 674

Fino a 50
24,90

Armi, acciaio e malattie

Breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni

di Diamond Jared

editore: Einaudi

Perché gli europei hanno assoggettato gran parte degli altri popoli? Secondo Diamond le diversità culturali affondano le loro
13,50

La mente primitiva. Alle origini dell'antropologia

di Augustus H. Pitt-Rivers

editore: Medusa Edizioni

pagine: 61

Nel 1884, un geniale e bizzarro ufficiale dell'esercito britannico donò all'Università di Oxford un patrimonio di 18.000 pezzi da collezione raccolti nell'arco di alcuni decenni, che per la prima volta riunivano secondo criteri scientifici gli oggetti, gli strumenti, le opere della vita quotidiana dei popoli di tutto il mondo e di tutti i tempi. Nacque così il "Pitt-Rivers Museum", e lo scritto sui "principi di classificazione", qui presentato, ne è l'atto di fondazione teorica. Interpretando alla perfezione lo spirito del tempo, segnato dal darwinismo, dall'espansione coloniale e da un senso di progresso ad infinitum, l'idea che stava al centro delle riflessioni del generale-archeologo era di risalire alla sequenza con la quale si è reso possibile lo sviluppo dal selvaggio primitivo all'uomo moderno. Quanto ci sia di "profetico" in questa ricerca (si pensi alla "sequenza" come metafora assoluta della genetica), e quanto invece di illusorio e di etnocentrico, emerge tra le righe dalle riflessioni sui criteri di classificazione primitiva scritte vent'anni dopo da Durkheim e Mauss. L'arco di tempo che separa questi due testi segna l'alba dell'antropologia culturale e di un nuovo modo di pensare la natura umana.
8,00

Caratteri primordiali

di Rodney Needham

editore: Medusa Edizioni

pagine: 116

Caratteristica irriducibile della vita privata e sociale degli uomini è la costruzione di immagini che comunicano senso ed emozioni. In questo libro Rodney Needham dà prova della sua originale prospettiva intellettuale: dall'antropologia culturale alla filosofia, dalla semiotica alla biologia, dalla psicologia alle scienze sociali, il tema portante è la natura umana nelle sue radici simboliche elementari: i "caratteri originari" dell'espressività umana segnano il tracciato che conduce alla disamina dei simboli che attraversano le epoche e le culture delle "fantasie evasive", come le chiama Needham, che spingono le società a costruire narrazioni collettive, miti, leggende, forme d'arte.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.