Il tuo browser non supporta JavaScript!

Morcelliana: Il Pellicano Rosso. Nuova serie

La fine dell'era costantiniana

editore: Morcelliana

pagine: 80

Il testo di M
8,50

La lenta agonia della beatitudine

di Arnoldo Mosca Mondadori

editore: Morcelliana

pagine: 112

10,00

Paolo De Benedetti. Teologia del debito di Dio

di Bertoletti Ilario

editore: Morcelliana

pagine: 80

Biblista, direttore editoriale, marrano - tra i protagonisti del dialogo ebraico cristiano -, Paolo De Benedetti è qui letto c
8,00

Filosofia dell'interculturalità

di Marcello Ghilardi

editore: Morcelliana

pagine: 208

Accostarsi alla filosofia dell'interculturalità significa sostare sui suoi termini andando oltre il senso comune. Filosofia: crediamo sia patrimonio indiscusso della Grecia antica e "amore per la sapienza"; ma si può ritenere questa definizione una prerogativa assoluta della filosofia della physis e dell'essere, da contrapporsi al pensiero cinese di dao e qi, o hindu di Atman-Brahman? Ci soccorre il concetto di intercultura, assunto qui nell'accezione più forte: la possibilità e la necessità del confronto, non solo di una contaminazione, fra le diverse culture. Il passo in più è porsi in prospettiva filosofica: ciò si traduce nel problematizzare i propri sistemi di riferimento, nel mettersi in discussione prendendo sul serio le domande altre: è l'indicazione di un cammino da compiere, che ha nell'altro l'attore principale. Il volume si scandisce in vie di accesso tematiche e coppie concettuali che invitano alla riflessione dialogica: rovesciare lo sguardo per cogliere le differenze, e la loro origine - l'essere uomini quale condizione che rende possibile pensare e sciogliere gli attriti.
16,00

Sull'amore

di Pieper Josef

editore: Morcelliana

pagine: 224

16,00

L'esperienza religiosa di Paolo. La conversione, il culto, la politica

di Pesce Mauro

editore: Morcelliana

pagine: 160

Le lettere di Paolo, collocatesi nel canone del Nuovo Testamento, assumono rilevanza per lo studio del cristianesimo: in esse
14,00

Religione come presenza

di Buber Martin

editore: Morcelliana

pagine: 20

Religione come presenza è il testo delle lezioni di Martin Buber tenute nel 1922 a Francoforte e qui per la prima volta tradot
16,00

L'uomo contemporaneo. Uno sguardo cristiano

di Chiala` Sabino

editore: Morcelliana

pagine: 88

Sabino Chialà ha questo modo di osservare: tutta la sua meditazione è uno sguardo dal basso, e da dentro, dalla terra che ci è
10,00

Logos estetico

di Diodato Roberto

editore: Morcelliana

pagine: 208

16,00

Musarion, ovvero la filosofia delle grazie

di Christoph M. Wieland

editore: Morcelliana

pagine: 152

Musarion è un poemetto in tre canti composto nel 1766 dal letterato tedesco Christoph Wieland. Intreccio di filosofia, morale e satira, fu un successo all'epoca - in pieno fermento illuministico - tanto che Goethe scrisse di averne in mente "ogni pagina" e in essa "di rivedere vivente e nuova l'antichità". L'autore di questi versi, la cui protagonista è un'etera, ha creato un genere, a tratti licenzioso e insieme letterario e filosofico, dove la filosofia mette alla prova se stessa in forma di poesia e la commedia umana veicola una precisa, e provocatoria, idea di ragione: la filosofia delle Grazie, polemica tanto verso l'entusiasmo mistico quanto verso la rigidità di filosofi e teologi. La verità - paiono dirci questi canti - è in bilico fra la misura dell'anima e quella dei sensi, e la sua luce è il riflesso dell'irredimibile fragilità umana. In appendice al volume uno scritto inedito di Goethe offre un vivido ritratto dell'amico Wieland.
14,00

Il diritto di punire

di Ricoeur Paul

editore: Morcelliana

pagine: 80

10,00

Fede e ragione

di Michael Polanyi

editore: Morcelliana

pagine: 272

Tra le questioni filosofiche maggiormente dibattute v'è il rapporto fra la ragione, la scienza e le altre forme dell'esperienza umana, prima fra tutte la religione. Questioni che stanno alla base dell'epistemologia contemporanea e sono oggetto dei saggi qui raccolti, un distillato dei principali nodi teorici elaborati da Michael Polanyi nelle sue opere maggiori. Il nesso fede-ragione e quello religione-scienza offrono gli elementi per una epistemologia personalista: un modello secondo il quale il metodo della ricerca scientifica presuppone la conoscenza personale. Si delinea una concezione unitaria dell'esperienza e della conoscenza umana, lontana da quel dualismo metodologico e contenutistico che oppone esperienza scientifica ed esperienza religiosa, e fondata sull'approccio critico al pensiero moderno anticipato da sant'Agostino nel segno della fede, dono della grazia "per ristabilire l'equilibrio dei nostri poteri cognitivi".
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.