Il tuo browser non supporta JavaScript!

L'altra trattiva. La vera storia del fallito accordo Stato-Camorra

L'altra trattiva. La vera storia del fallito accordo Stato-Camorra
titolo L'altra trattiva. La vera storia del fallito accordo Stato-Camorra
autore
argomento Diritto, Economia e Politica Politica
collana Fatti & Misfatti
editore Cento autori
formato Libro
pagine 164
pubblicazione 2016
ISBN 9788868721022
 

Scegli la libreria

9,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Analogamente a quanto ha fatto Cosa Nostra dopo le stragi di Capaci e via D'Amelio, anche la camorra ha provato a trattare con pezzi delle istituzioni. L'idea di una resa di massa era nata nello studio di un avvocato napoletano, noto per aver fornito assistenza legale ai militanti della sinistra extraparlamentare negli anni di piombo. E dagli anni Settanta venne ereditata anche la parola chiave: «dissociazione». Il professionista ne parlerà con l'allora vescovo di Acerra, don Antonio Riboldi. L'ex parroco di Santa Ninfa, che aveva denunciato le inefficienze dello Stato e lo strapotere della mafia dopo il disastroso terremoto del Belice, ne informerà il ministro dell'Interno, Nicola Mancino, il quale invierà a Napoli il capo della Polizia, Vincenzo Parisi, e quello della Dia, Gianni De Gennaro. Nel clima di smobilitazione camorristica anche Raffaele Cutolo, il temuto capo della Nco, depositario di scottanti segreti che coinvolgono il mondo della politica, inizierà a collaborare. Ma poi...
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.