Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'ottava solitudine. Il cervello e il lato oscuro del linguaggio

L'ottava solitudine. Il cervello e il lato oscuro del linguaggio
titolo L'ottava solitudine. Il cervello e il lato oscuro del linguaggio
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Saggi
Editore Il mulino
Formato
libro Libro
Pagine 192
Pubblicazione 2024
ISBN 9788815388971
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
22,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Ci sono diversi modi di sperimentare la solitudine: ce n'è una psicologica, che percepiamo con la mente, come quando - per caso o per scelta - perdiamo i nostri interlocutori; la seconda è invece biologica, la sperimentiamo con il corpo, quando non possiamo toccarne altri o esserne toccati, o vederne o ascoltarne altri. Sono esperienze, queste, da sempre oggetto di riflessione della cultura filosofica, religiosa, sociale e letteraria. Ma la parte più importante del corpo, il cervello, esperisce invece uno stato di solitudine che tutti gli individui provano ogni giorno: è il discorso interiore, una solitudine involontaria e sistematica, uno stato che impegna almeno la metà del nostro tempo mentale e consuma un'enorme quantità di energia. Sulla scorta delle più recenti scoperte nel campo delle neuroscienze, l'autore fa luce sul funzionamento di questa inedita facoltà di rimuginazione solitaria e sulla sua origine evolutiva, una facoltà grazie alla quale possiamo progettare le soluzioni più adatte alla sopravvivenza quotidiana, che si tratti di comprendere il rapporto tra essere e tempo o di trovare i soldi per pagare le bollette della luce.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.