Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'occhio e le cose. Cinque lezioni sullo sguardo

L'occhio e le cose. Cinque lezioni sullo sguardo
titolo L'occhio e le cose. Cinque lezioni sullo sguardo
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Biblioteca/estetica E Culture Visuali
Editore Meltemi
Formato
libro Libro
Pagine 194
Pubblicazione 2023
ISBN 9788855197281
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
18,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Il libro raccoglie i testi di cinque lezioni tenute dall'autore nell'ambito della Scuola di Specializzazione in Beni culturali DEA. Sullo sfondo di una teoria fenomenologica dello sguardo e delle rappresentazioni, nella prima di tali lezioni l'autore tenta di render conto della definizione, in termini antropologici, degli oggetti d'arte, con un confronto con le prospettive storicoartistiche delle discipline contermini. Nella seconda si sofferma in qualità di antropologo e di fotografo-etnografo su Aby Warburg e sul suo lavoro visto come punto di contatto tra scienza sociale, iconologia e storia dell'arte. Nella terza affronta la dimensione politica delle immagini fotografiche, viste come "dispositivo", con riferimento ai processi di costruzione e decostruzione degli universi legati al disturbo psichico. Nella quarta dedica attenzione ad alcuni aspetti degli archivi fotografici personali in rapporto alle modificazioni della memoria imposte dal digital turn e dai complessi rivolgimenti sociali contemporanei. Nella quinta, infine, riflette su quella che appare come l'unità minima di significazione della rappresentazione in epoca moderna, il fotogramma: una sorta di ghostwriter, autore occulto di una parte importante della comunicazione iconografica e plasmatore non riconosciuto di numerose istanze digitali legate alla post-modernità. Nel complesso, il libro tende a restituire un'idea ampia dell'antropologia visuale, analizzando a tutto tondo lo sguardo, il campo agentivo rappresentato dalla visione, le poetiche e le politiche d'immagine, con un confronto aperto e dialettico con la storia dell'arte, l'iconologia, la Bildwissenschaft, i Visual Studies, la critica e la storia dei media, in particolare della fotografia.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.