Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

L'amara vittoria del situazionismo. Per una storia critica dell'«Internationale Situationniste» (1957-1972)

L'amara vittoria del situazionismo. Per una storia critica dell'«Internationale Situationniste» (1957-1972)
titolo L'amara vittoria del situazionismo. Per una storia critica dell'«Internationale Situationniste» (1957-1972)
Autore
Argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
Collana Eterotopie
Editore Mimesis
Formato
libro Libro
Pagine 456
Pubblicazione 2017
ISBN 9788857539713
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
26,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
"Vivere senza tempo morto e godere senza ostacoli", sono queste le uniche regole adottate dall' "Internationale Situationniste" e fatte proprie da una folta schiera di emuli dei suoi metodi, comportamenti, tecniche e provocazioni, al punto che non esiste ambito critico in cui l'ideologia postmoderna non abbia ripreso e riadattato quanto i situazionisti hanno espresso sull'arte, il proletariato, la vita quotidiana, l'urbanismo, la società dello spettacolo. In ciò consiste l'amara vittoria del situazionismo: l'aver mitizzato un'avanguardia di teorici della rivoluzione intenti a combattere l'alienazione quotidiana prodotta dallo spettacolo della merce, tanto da svilire l'afflato rivoluzionario fino a farlo combaciare con la permissività del sistema capitalista per la bulimia delle merci.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.