Il tuo browser non supporta JavaScript!

Orfismo e tragedia. Il mito trasfigurato

Orfismo e tragedia. Il mito trasfigurato
titolo Orfismo e tragedia. Il mito trasfigurato
autore
argomento Storia, Religione e Filosofia Filosofia
collana Saggi
editore Quodlibet
formato Libro
pagine 104
pubblicazione 2019
ISBN 9788822902795
 

Scegli la libreria

14,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Fin da quando apparve, in Grecia, intorno al VI secolo a.C., la dottrina orfica ha rappresentato un potente elemento di rottura con tutto il mondo antico. Le prassi salvifiche, strettamente connesse alla credenza nell'immortalità dell'anima, il fermo rifiuto dei rituali sacrificali e il conseguente vegetarianesimo, l'originale concezione del tempo e della memoria, definivano un modo di vivere - il bios orphikos - la cui natura era, insieme, poetica e politica. In questo breve e densissimo testo, Gianni Carchia ha interrogato nuovamente il fenomeno dell'orfismo in tutte le sue implicazioni. Si può comprendere facilmente come tale fenomeno rappresenti, per Carchia, non tanto una questione storiografica, ma soprattutto un problema estetico e politico: se la tragedia costituisce uno dei cardini attorno a cui ruota la macchina di costituzione della polis, l'orfismo rappresenta una via decisamente alternativa alla stessa polis, rivendicando al proprio centro la parola poetica in tutta la sua forza autonoma.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.