Il tuo browser non supporta JavaScript!

Ovidio e il teatro del piacere. Il corpo, lo sguardo, il desiderio

Ovidio e il teatro del piacere. Il corpo, lo sguardo, il desiderio
titolo Ovidio e il teatro del piacere. Il corpo, lo sguardo, il desiderio
Autore
Argomento Letteratura e Arte Letteratura e Linguistica
Collana Frecce, 342
Editore Carocci
Formato Libro
Pagine 144
Pubblicazione 2022
ISBN 9788829013326
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
15,00
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
La cultura latina d'età augustea non solo ci ha dato opere letterarie che hanno segnato l'Occidente, ma ha anche messo a fuoco temi e problemi che sono al centro della nostra realtà intellettuale e morale. Oltre ad alcuni di questi - come la durezza dei rapporti di forza tra figure di status o genere diverso e la violenza a essi connessa -, il volume esplora argomenti quali la cura del corpo, la cosmesi e il linguaggio dei capelli come strumenti inediti nella Roma antica per la costruzione della propria immagine e la messa in scena della vita sociale. Ovidio vede il mondo governato dall'energia pervasiva del desiderio (e dalla sua natura "mimetica", contagiosa), il cui oggetto fantasmatico e sfuggente innesca un gioco di simulazioni, una dinamica circolare di continua ripetizione e frustrazione. Attraverso un'analisi che rintraccia nel poeta acute anticipazioni di teorie critiche e concetti della nostra cultura moderna (associati a nomi come Peter Brooks, Réné Girard, Victor Stoichita e altri), il libro assegna alla produzione di Ovidio un ruolo chiave nella lunga storia del desiderio e dell'esperienza, a noi familiare, del primato del simulacro sulla realtà.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.