Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Leopardi nel 1828

Leopardi nel 1828
titolo Leopardi nel 1828
sottotitolo Saggi sui «Canti»
Autore
Argomento Letteratura e Arte Letteratura e Linguistica
Collana Testi e studi leopardiani
Editore Marsilio
Formato
libro Libro
Pagine 141
Pubblicazione 2011
ISBN 9788831709163
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
15,00
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Leopardi nel 1828 esamina le novità linguistiche e metriche, che fanno dei "Canti "il primo moderno libro di poesia; con quelli così differenti di Pascoli, un punto di ripartenza anche per il nuovo millennio. Nascita e trasformazioni in liriche di età lontane - dalle elegie giovanili alle "sepolcrali", ossia dalle prime alle ultime illusioni d'amore - ne lasciano intravedere l'inedita logica interna, prefigurata dalla canzone libera: la "non forma" leopardiana per eccellenza crea identità ben singolari persino dentro ai dittici come "La quiete" e "Il sabato" (la prima incarnando la vitalità risorgente, il secondo il fervore dell'aspettativa). Il tutto sulla strada intrapresa nell'aprile del 1828 quando, uno dietro l'altro, vedono la luce "Il risorgimento" e "A Silvia".
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.