Il tuo browser non supporta JavaScript!

In favore delle italiane. La legge sulla capacità giuridica della donna (1919)

novità
In favore delle italiane. La legge sulla capacità giuridica della donna (1919)
titolo In favore delle italiane. La legge sulla capacità giuridica della donna (1919)
autore
argomento Storia, Religione e Filosofia Storia
collana Elementi
editore Marsilio
formato Libro
pagine 161
pubblicazione 2019
ISBN 9788829702114
 

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
12,50
 
Compra e ricevi in 2/3 giorni
Il 17 luglio 1919 le italiane hanno conquistato la capacità giuridica attraverso la legge n. 1176 che ha annullato l'istituto dell'autorizzazione maritale e aperto loro le porte del mondo del lavoro. Sul piano storiografico questa legge è stata a lungo ignorata dagli studi: come se il disinteresse della stampa, liberale e di opposizione, dell'estate 1919 e le aspettative deluse dei circoli femministi, che si attendevano un provvedimento migliore e abbinato alla concessione del diritto di voto, sia stato prodromico a un silenzio ancora più lungo. Nella normativa del 1919 erano presenti evidenti limiti - le donne restavano escluse dalla magistratura, dalla polizia e dall'esercito - e altri ne sarebbero stati aggiunti. Ma si è trattato di un passo significativo e di un'effettiva conquista nella storia dell'emancipazione femminile. Tre settimane dopo il varo della legge si è avuta la prima avvocatessa italiana, Elisa Comani.
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.