Difesa della poesia. Testo inglese a fronte

Difesa della poesia. Testo inglese a fronte

Scegli la libreria

Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
9,50
 
Compra e ricevi in 5/10 giorni
Il pamphlet "Difesa della poesia", opera teorico-letteraria di Percy Bysshe Shelley, fu composto nel 1821, come risposta al saggio del 1820 "The Four Ages of Poetry" ("Le quattro età della poesia") di Thomas Love Peacock nel quale l'autore aveva prefigurato la morte dell'arte nei tempi moderni, caratterizzati dal trionfo della ragione, della scienza e della politica, sostenendo l'inutilità della poesia in un'epoca di progresso e innovazione. Shelley ribatte che non solo la poesia non è prossima a morire, ma è il luogo per eccellenza in cui si sprigiona la facoltà immaginativa dell'uomo, con tutta la sua carica etica e utopica, in vista di un diverso ideale di umanità. Scritto un anno prima della sua morte, "Difesa della poesia" viene considerato il testamento spirituale di Shelley e costituisce uno dei punti di arrivo dell'estetica etica romantica, di cui rappresenta il lascito.
 

Biografia dell'autore

Percy Bysshe Shelley

PERCY BYSSHE SHELLEY

Nato il 4 agosto 1792 a Field Place, Warnham, figlio primogenito del conformista Timothy Shelley, parlamentare Whig sotto la protezione del Duca di Norfolk, e di Elizabeth Pilfold Shelley, Shelley comincia a studiare greco e latino alla scuola del reverendo Evan Edwards, parroco di Warnham. Studia così a Eton e quindi a Oxford, da dove viene espulso. In quello stesso anno, è il 1811, sposa Harriet Westbrook e dopo l’ennesimo conflitto con il padre rompe ogni rapporto con lui. Tra le sue opere La necessità dell’ateismo (1814), Mutabilità (1815), Alastor, o spirito della solitudine (1816), Monte Bianco (1817), Inno alla bellezza intellettuale (1818), Ozymandias (1819), I Cenci (1819), Ode al vento di ponente (1819).