Il tuo browser non supporta JavaScript!

Donna di Porto Pim­Notturno indiano­I volatili del Beato Angelico­Sogni di sogni

Donna di Porto Pim­Notturno indiano­I volatili del Beato Angelico­Sogni di sogni
titolo Donna di Porto Pim­Notturno indiano­I volatili del Beato Angelico­Sogni di sogni
autore
argomento Letteratura e Arte Narrativa
collana Fuori collana
editore Sellerio Editore Palermo
formato Libro
pagine 281
pubblicazione 2013
ISBN 9788838928178
 
Prodotto al momento non ordinabile.
Vuoi essere avvisato quando sarà disponibile?
16,00
Donna di Porto Pim è un libro che si compone di frammenti: per lo più di storie e vite "intercettate" per caso, racconti di racconti, con un gusto estremo per il particolare, per la frase captata al volo. Un narratore esterno alla vicenda osserva e descrive i personaggi, ma agisce, a specchio, un narratore personaggio (Marcel). Si profila una storia passata, una allusione che fa riemergere giorni e persone ancorate a quel passato. Nello stesso tempo, in primo piano, il racconto arriva a lambire altri possibili personaggi che potrebbero essere coinvolti nella storia, ma che invece vengono lasciati lì. Ho parlato di racconto senza fondo, per lo spessore della storia e le allusioni ad un passato accennato ma mai definito. Si potrebbe anche parlare di un racconto infinito. "Notturno indiano" è un libro breve, intenso e misterioso. Sembra scritto per inquietudine, nel senso che l'inquietudine dell'autore lo genera e il libro stesso genera nel lettore inquietudine. Il protagonista, un italiano alter-ego dell'autore, muove alla ricerca di un amico portoghese. "Un portoghese che si è perduto in India". "Ne I volatili del Beato Angelico" notiamo la forte presenza del gioco temporale che mescolando qui passato e futuro crea una realtà ucronica, abilmente orchestrata dallo scrittore che in seguito continuerà a interrogarsi sul tempo che invecchia in fretta o stringe riempiendo il cuore di nostalgia-saudade". (Paolo Mauri).
 

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.