Il tuo browser non supporta JavaScript!

Egea

Start-up. Manuale per giovani imprenditori nell'era della globalizzazione

di Claudio F. Fava

editore: Egea

pagine: 334

Chi vuole avviare un'impresa ha due possibilità: comprarla o crearla. Nella prima ipotesi ha bisogno prevalentemente di capitale, mentre, se intende avviare una nuova attività, ha bisogno prevalentemente di idee. Ma non basta. In questo manuale per giovani imprenditori c'é l'informazione essenziale di cui si ha bisogno per valutare un'idea imprenditoriale, per organizzare i fattori che la possono rendere operativa e per aggiustare il "tiro" in tema di marketing, produzione e finanza. Nella nuova edizione è stata inserita, a partire dall'introduzione dell'Autore, la filosofia della globalizzazione, ormai non più qualcosa di futuribile, ma una realtà di meccanismi e sistemi che le grandi e piccole aziende, indifferentemente, devono prendere in considerazione. Oltre alle energie rinnovabili, vi è un capitolo speciale dedicato a quelle che l'autore definisce il petrolio bianco dell'Italia, ovvero il turismo diffuso, dal bed&breakfast all'agriturismo, un network incredibile di valorizzazione del nostro territorio con ampi margini di sviluppo. Prefazione di Francesco Cossiga.
29,00

La società post-crescita

Consumi e stili di vita

di Fabris Giampaolo

editore: Egea

La crescita economica così come si è tradizionalmente manifestata non produce più benessere né migliora la qualità del nostro
26,50

L'auto che sarà. Il futuro della mobilità

di Enzo Argante

editore: Egea

pagine: 169

Sono passati più di 150 anni dall'invenzione del motore a scoppio. Nel frattempo l'umanità ha fatto passi avanti che solo la fantascienza poteva prevedere, abbattendo le barriere spazio-temporali e consegnandoci all'era digitale. In tutti i campi, tranne che in quello delle quattro ruote! Da sempre legata al motore a scoppio che brucia inutilmente carburante, puzza, inquina, l'auto travolge le città e ci costringe a una vita da... Semaforo. Un colpo di sonno secolare inspiegabile, con risveglio brusco e sconvolgente: perché da un giorno all'altro il mercato planetario dell'industria automobilistica è costretto a giocare la partita della sopravvivenza, perché in palio non c'è solo il primato tecnologico o della produzione, ma anche quello dell'influenza politica su stati e continenti; perché attorno all'auto gravitano interessi diretti e indiretti che la rendono prodotto chiave nella società dei consumi, perno degli stili di vita, vera e propria pietra filosofale degli indicatori di crescita; perché è sulle quattro ruote che il sistema economico e finanziario sta esercitando la maggiore pressione (e puntando la posta più alta) orientando precipitosamente il megabusiness del risparmio energetico e della sostenibilità. La crisi accelera i processi di cambiamento e presto un enorme schermo touch screen sulla plancia cambierà il modo di vivere il mezzo. E con esso tutto il resto...
18,00

Pandemie d'Italia. Dalla peste nera all'influenza suina: l'impatto sulla società

editore: Egea

pagine: 205

Allarmi e polemiche hanno accompagnato la parabola dell'influenza suina e rigorosamente, ogni anno, alla ripresa delle attività autunnali, si parlerà di vecchie e nuove epidemie e pandemie. Che non sono la stessa cosa. In ogni caso si tratta di fenomeni destinati a condizionare fortemente i comportamenti umani. Il libro ci guida nella storia delle principali pandemie che hanno colpito l'Italia, seguendo proprio il filo rosso delle reazioni sociali e degli adattamenti comportamentali indotti da tali eventi, anche alla luce dell'intervento pubblico di informazione della popolazione e di contrasto alla diffusione del contagio. Questa impostazione consente di comprendere non poche cose, che sono misconosciute o, all'opposto, date per scontate: per esempio, perché la Spagnola, la principale pandemia di influenza della storia, non ha modificato in modo significativo e duraturo i comportamenti umani; che cosa è successo nel caso dell'aviaria e della suina, con il polverone che si è sollevato prima, durante e dopo. Una serie di lezioni che dovrebbero essere utili a tutti, soprattutto per non ripetere errori.
19,00

Project based enterprise. Pensare e agire per progetti

editore: Egea

pagine: 429

Il project management è disciplina in forte diffusione perché necessaria alla riuscita delle attività di innovazione. Letteratura, formazione, consulenza insegnano a organizzare e a gestire correttamente il progetto e la gestione di progetti in contemporaneità. Ma, sapere come impostare un singolo progetto o come gestire l'insieme di progetti, che condividono risorse, non è sufficiente a permettere la creazione di valore del lavoro per progetti nel tempo. È necessario pensare cosa significhi per una azienda avviare un progetto - di cambiamento interno, di investimento, di risposta alla sollecitazione di un cliente, o un mix di questi - e quale sia l'impatto che provoca sulla normale attività. È fondamentale predisporre un assetto organizzativo d'impresa capace di generare opportunità di innovazione, e quindi progetti, e di modificarsi in funzione delle loro caratteristiche e avere ben presente quanto sia critico saper raccordare la visione e l'assetto al management quotidiano, ossia ai progetti nell'operatività, coniugando l'efficacia del progetto all'efficienza del processo. Tutto questo lo fanno e lo sono le Project Based Enteprise (PBE), aziende che sanno pensare per progetti e agire con assetti di governance e di management by projects. In questo libro si descrive cosa è la PBE, quali le logiche di progettazione delle sue principali componenti e quali configurazioni assume in alcuni ambiti di settore. Prefazione di Alberto Grando. Postfazione di Haim Baharier.
38,00

Investimenti e contratti in Cina

editore: Egea

pagine: 344

40,00
25,00

Logistica & servizio

editore: Egea

pagine: 128

Quali sono i molteplici drivers che influenzano il livello del servizio logistico? In questo libro, gli autori hanno voluto verificare quali leve attivino le imprese, industriali e commerciali, per governare il livello di servizio al cliente, sulla base dell'ipotesi che sia necessario presidiare congiuntamente le attività di gestione delle scorte ed i processi peculiari di warehouse management al fine di raggiungere il target prestazionale desiderato. Viene proposto un nuovo modello di analisi del servizio logistico, e la relativa applicazione a sei casi aziendali, identificati sulla base di predefiniti criteri di selezione, tratti dal settore farmaceutico e dal settore della distribuzione organizzata. I risultati dell'indagine empirica dimostrano che gli ottimi livelli di servizio conseguiti dalle imprese analizzate sono il frutto non solo di un'attenta politica di gestione delle scorte e dei processi a monte (previsione della domanda, produzione, approvvigionamenti), ma anche di appropriate scelte di configurazione e gestione dei processi di warehouse management (ricevimento, stoccaggio, picking e spedizione).
15,00

Marketing e diritto

editore: Egea

pagine: 272

Chi pensa che le norme giuridiche pongano soltanto dei limiti all'attività di marketing, quasi a voler "accudire" i consumator
30,00

Le misurazioni economiche negli enti pubblici

editore: Egea

pagine: 202

Il governo economico di un'azienda pubblica si fonda sulla capacità di misurare, programmare e controllare, attraverso l'esame dei risultati conseguiti e la definizione di obiettivi chiari e raggiungibili. Sempre più pressante risulta l'esigenza di avere a disposizione una pluralità di strumenti operativi per la misurazione e l'interpretazione delle attività svolte al fine di poter orientare l'organizzazione nella giusta direzione. Il presente lavoro si propone un'analisi di tutti gli strumenti che potrebbero portare un recupero di efficienza e efficacia nonché aumentare l'economicità degli enti pubblici, in un momento in cui la scarsità di risorse che caratterizza il sistema e la necessità di trasparenza verso l'esterno impongono forti riflessioni. Vengono pertanto approfonditi l'evoluzione dei processi di misurazione e controllo negli enti pubblici, nonché la definizione delle responsabilità sui risultati e, quindi, la necessità di condividere politiche e obiettivi con i propri stakeholders.
22,00

Economia del mercati del lavoro imperfetti

editore: Egea

pagine: 377

Il libro esamina le diverse istituzioni che influenzano il comportamento di lavoratori e datori di lavoro in mercati del lavor
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.