Il tuo browser non supporta JavaScript!

Firenze University Press

Gino Arias (1879-1940). Dalla storia delle istituzioni al corporativismo fascista

di Omar Ottonelli

editore: Firenze University Press

pagine: 486

Gino Arias (1879-1940), storico ed economista fiorentino di origini israelite, fu, nella sua maturità, tra i massimi teorici del corporativismo fascista, cui approdò al termine di un itinerario intellettuale ancora largamente inedito. Ricomposta la sua biografia, il volume indaga gli esordi di Arias come storico del diritto, il suo transito verso l'economia politica e la successiva adesione al nazionalismo, premessa del suo coinvolgimento in quel regime fascista di cui sarebbe stato, paradossalmente, uno dei più accreditati teorici ed una delle vittime più illustri, a causa dell'esilio cui lo avrebbero costretto le leggi raziali. Il volume, in appendice, propone una ricca documentazione inedita, comprendente l'inventario del suo archivio, la trascrizione di 130 lettere ad Achille Loria e la sua bibliografia.
19,90

Per una formazione al lavoro. Le sfide della disabilità adulta

editore: Firenze University Press

pagine: 214

Il volume raccoglie i contributi di un Seminario di Studi svoltosi presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università degli Studi di Firenze, nel Marzo 2012, dal titolo "Formazione e orientamento al lavoro. Le sfide della disabilità adulta". L'iniziativa intendeva dare evidenza a un tema/problema che poca o nulla eco ha nella società civile, come anche nei contesti di studio e ricerca, ovvero la formazione e l'orientamento al lavoro per i disabili adulti. Il volume dà conto anche di un percorso di riflessione sviluppato in una cooperativa del Comune di Firenze, Le Rose, dove è stata condotta una ricerca empirica sul rapporto fra disabilità e inserimento lavorativo. Oltre a proporre una riflessione di carattere multifattoriale e interdisciplinare su un tema certamente innovativo, si vogliono mettere in rilievo la centralità del lavoro per la vita di ogni soggetto e il ruolo che una adeguata formazione comporta per la costruzione dell'identità adulta. La cura del luogo della formazione al lavoro, come anche l'attenzione alle relazioni e alle azioni che vengono perseguite dagli operatori che si adoperano per lo sviluppo dei percorsi di inserimento lavorativo, sono dimensioni centrali per costruire una rinnovata cultura dell'inclusione, della cittadinanza e del riconoscimento sociale e personale.
15,90

Giustizia, uguaglianza e differenza. Una guida alla lettura della filosofia politica contemporanea

editore: Firenze University Press

pagine: 302

Almeno fino all'inizio degli anni Novanta, quando il paradigma del riconoscimento è sembrato soppiantare il paradigma delle teorie della giustizia re-distributiva, tutte le maggiori teorie politiche contemporanee hanno cercato di individuare l'ingiustizia in una qualche forma di diseguaglianza e tentato in vano modo di rendere gli individui uguali all'interno di un determinato spazio per l'elaborazione di confronti interpersonali: sia esso lo spazio delle libertà fondamentali, del reddito, della ricchezza, delle condizioni per il rispetto di sé, del benessere, delle opportunità di benessere o delle capacità. L'obiettivo di questo lavoro è ricostruire le principali concezioni dell'uguaglianza e della giustizia emerse dal dibattito filosofico-politico contemporaneo e, al tempo stesso, rendere conto delle teorie critiche che esse hanno ispirato, dalle teorie nelle quali si integra o si supera il linguaggio dell'eguaglianza con quello della differenza ai paradigmi che si collocano radicalmente al di là di tutte quelle posizioni normative che più o meno esplicitamente si rifanno alla tradizione liberale, come il paradigma della biopolitica e quello del capitalismo cognitivo.
17,90

Studi di archeologia del Vicino Oriente. Scritti degli allievi fiorentini per Paolo Emilio Pecorella

editore: Firenze University Press

pagine: 376

Il volume presenta studi e ricerche recenti degli allievi di Paolo Emilio Pecorella, docente di Archeologia e storia dell'arte del Vicino Oriente antico nell'ateneo fiorentino. Sono contributi che rispecchiano i molti interessi e le diverse attività sul campo che il maestro promosse, e che la sua scuola oggi continua: in Siria e Mesopotamia (J.S. Baldi, S. Nannucci, V. Orsi, C. Coppini, G. Baccelli), in Anatolia (F. Manuelli, A. D'Agostino, G. Guarducci, S. Valentini) , a Cipro (L. Bombardieri), e in Iran (S. Anastasio).
27,90

Homo oeconomicus. Paradigma, critiche, revisioni

di Sergio Caruso

editore: Firenze University Press

pagine: 189

Sull'homo oeconomicus Pantaleoni e Pareto rifondarono la teoria economica. Nonostante le critiche, il concetto ha poi trovato una strana fortuna: non solo fra economisti, anche nell'uso corrente, dove assume una confusa varietà di significati. Per mettere ordine questo libro distingue: le ipotesi metodologiche, forse passibili di correzione sulla base della nuova psicologia economica; le antropologie deboli, recuperabili come 'astrazioni determinate' entro contesti tipici; le versioni estreme, che riducono la natura umana all'egoismo assoluto. Di quest'ultime l'autore fa una critica radicale con un vasto strumentario desunto dalla psicologia, dall'antropologia filosofica e dalla filosofia politica; ne mostra così l'infondatezza empirica, l'inconsistenza concettuale, la pericolosità ideologica.
16,90

Memoria e comunità femminili. Spagna e Italia, secc. XV-XVII. Ediz. italiana e spagnola

editore: Firenze University Press

pagine: 219

Il volume è il risultato di un lavoro collettivo su un tema di rilevanza storiografica internazionale, quello dei monasteri femminili come centri di cultura nell'età rinascimentale e barocca. L'interesse si concentra sulla costruzione e conservazione della memoria all'interno delle comunità monastiche esaminando varie forme di scrittura, prendendo in considerazione anche comunità femminili distinte da quelle monastiche - la corte e la famiglia - in stretto rapporto parentale o di patronage. L'originalità del volume non è costituita soltanto dall'interesse dei singoli saggi, ma anche dalla possibilità di avviare un'indagine comparativa tra gli istituti di due paesi europei accomunati da una storia di lunga durata.
14,90

Educazione familiare e servizi per l'infanzia-Education familiale et services pour l'enfance. XIII congresso. (Firenze, 17-19 novembre 2010)

editore: Firenze University Press

pagine: 688

I lavori di ricerca e formazione del XIII Congresso dell'Associazione Internazionale di Formazione e Ricerca in Educazione Familiare (AIFREF) sono stati orientati dal termine 'Servizio'. Si è trattato, nello specifico, di mettersi al servizio della prima infanzia. Consacrarsi al servizio di chi percorre il cammino verso l'autonomia è un aspetto al quale la modernità ha conferito forte rilievo. Oggi ci troviamo di fronte a una trasformazione profonda: entrando nella postmodernità, constatiamo che il concetto di servizio assume tutto un altro significato. Per essere meglio al servizio dell'infanzia, dobbiamo ora conoscere cosa può esserle utile. Cosa permette al bambino di crescere ed emanciparsi? E quindi, quali servizi occorre creare per i bambini? Qual è la rilevanza, efficienza, efficacia e sostenibilità di questi servizi consapevolmente progettati e resi operativi? Questi i temi presi in esame nell'ambito dei lavori del XIII Congresso Aifref.
23,90

Nascere e morire: quando decido io? Italia ed Europa a confronto

editore: Firenze University Press

pagine: 240

15,90

Raccontaci l'ipertensione. Indagine a distanza in Toscana

editore: Firenze University Press

pagine: 164

Per la prima volta è stata condotta un'indagine dettagliata sul mondo reale dei pazienti con ipertensione arteriosa chiamando in causa i medici che sono direttamente a contatto con loro, che sopportano il peso della diagnostica e prendono le decisioni terapeutiche. Sono stati raccolti i dati di 58 pazienti diagnosticati e seguiti ambulatoriamente, da 29 medici specialisti che hanno fornito informazioni sul work-up diagnostico, sul follow-up e sulla terapia. I dati sono stati raccolti con un questionario predisposto on-line e sono stati elaborati statisticamente. Ne esce per questo uno spaccato di dati interessanti e originali fatto di alcune punte di eccellenza e abissi di criticità negative sulle quali riflettere e prendere decisioni di intervento. I dati sono quindi utili sia ai clinici, agli epidemiologi e a tutti coloro che si interessano di governance medica.
52,80

La semplificazione in Toscana. La legge n. 40 del 2009

di Andrea Simoncini

editore: Firenze University Press

pagine: 160

Che ci sia bisogno di riformare la nostra pubblica amministrazione è un auspicio che ormai non ha più necessità di giustificazione; la sproporzione tra le attese e le performances nel settore pubblico sta diventando una forbice che tende ad allargarsi sempre più, in maniera inversamente proporzionale al tasso di successo dei tentativi riformatori che si susseguono ormai dagli anni Novanta. A partire da questa considerazione il volume espone i risultati di una ricerca che, prendendo spunto dalla legge regionale Toscana 40/2009, indaga risultati e prospettive del processo di semplificazione amministrativa e normativa, sia statale che regionale. La chiave scelta, fortemente interdisciplinare, sonda per la prima volta i profondi intrecci tra profili giuridici ed economici, fornendo elementi non solo di analisi ma anche di concreta applicazione.
13,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento