Il tuo browser non supporta JavaScript!

Ponte alle Grazie

Il cuore perduto dell'Asia

di Colin Thubron

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 396

All'indomani della caduta del colosso sovietico e dell'indipendenza delle cinque repubbliche centro-asiatiche, Colin Thubron intraprende un lungo viaggio tra le rovine ancora fumanti di uno dei più grandi imperi dell'era moderna. Seguendo l'antichissima Via della seta, calcando le orme di Tamerlano, respirando la venerazione dei molti santi musulmani, l'autore si divide tra la contemplazione delle malridotte vestigia di una storia gloriosa e remota, l'osservazione degli ingombranti monumenti del recente passato e, soprattutto, l'attento ascolto delle voci di chi si è trovato tra le mani la pesante eredità che questa storia e questo passato rappresentano. Come usciti dallo sfondo scuro di una quinta teatrale, studenti, operai, autisti, delinquenti, persone comuni si lasciano sedurre dalla curiosità del viaggiatore, e confidano tutta la loro angoscia per un presente incerto, pesantemente segnato da un'identità tutta da reinventare, ora che non c'è più una Grande Madre Russia in cui riconoscersi... Ne nasce un diario di viaggio acuto, dettagliatissimo e al contempo surreale, come surreale è la luce che investe e bagna questi deserti, questi fiumi, questi laghi e queste montagne che si risvegliano al mondo orfani di una storia e timorosi del futuro.
18,60

Turno di notte

di Sarah Waters

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 416

Londra, 1947. Le strade, segnate dalle cicatrici dei bombardamenti, sostengono l'inquieto vagabondare di quattro esistenze, ciascuna oppressa da un passato amaro e invadente. Kay, che durante la guerra guidava l'ambulanza, ora veste abiti maschili e vaga per la strada in preda a un incessante languore, in cerca di neanche lei sa cosa... Helen, intelligente, dolce, amatissima e insieme così fragile. La bella Viv, legata al suo amante soldato da una fedeltà ostinata, quasi folle, e da un doloroso segreto. Duncan, che divide le sue giornate tra un lavoro senza aspirazioni e la compagnia di un vecchio signore, è implacabilmente tormentato dai suoi demoni... Viaggiando a ritroso nel tempo sino al 1941, seguendo l'intricato filo di ciascuna di queste esistenze, ci troviamo al cuore di un incrocio di destini, costellato di legami ambigui e segreti tra raid aerei, strade oscurate, atti di eroismo insieme epici e ordinari, relazioni illecite e avventure sensuali. La guerra, si sa, crea strane alleanze... In un romanzo tenero, tragico e meravigliosamente intenso, Sarah Waters orchestra un contrappunto a quattro voci, a cantare, sul filo di continue sorprese e colpi di scena, l'amore e l'amicizia, la tenacia di relazioni che, sfidando il terreno più arido e inospitale, continuano a germogliare nuove gemme.
15,00

Il quarto Borzacchini universale

di Giorgio Marchetti

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 311

Ettore Borzacchini, al secolo Giorgio Marchetti, torna in libreria per la gioia del pubblico italiano e non solo. Sì, perché dopo essere stato consacrato dall'Accademia della Crusca, ora il Borzacchini è addirittura oggetto di conferenze e seminari nelle università d'Oltreoceano. Questo quarto volume del dizionario maccheronico di Giorgio Marchetti ha una prefazione di Robert de Lucca, professore di Letteratura italiana al Bennington College, Usa, Doctor in Philosophy. Che lo elogia e lo colloca nell'olimpo dei Grandi accanto a Gadda, Rabelais, Flaiano, Guareschi. E noi, rinfrancati dall'Accademia che questo libro goliardico e licenzioso è alta letteratura, possiamo goderci ancora di più il talento irriverente e opulento del Marchetti, la "sconcezza felicemente distruttrice" della sua affabulazione, la sua pazza e spensierata giostra linguistica.
16,00

Il piccolo libro dei colori

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 107

Non è un caso se vediamo rosso, diventiamo verdi di paura, blu di collera o bianchi come un lenzuolo
10,00

Microfiction

di Margaret Atwood

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 110

Nelle sue "microfiction" la scrittrice canadese Margaret Atwood abbraccia una grande varietà di soggetti: dalla riflessione sui giovani ambiziosi a quella sulla sconcertante esperienza di guardare le nostre vecchie foto, da un'invocazione alle mamme di una volta alla descrizione del paradiso dei gatti. Trentacinque racconti dagli accenti diversi ma accomunati dalla misura breve: da un paragrafo a qualche pagina.
10,00

Pensare come un mago. Risolvere i problemi con il pensiero illusionistico

di Matteo Rampin

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 215

Mercurio, dio dei ladri, e Henry Ford, mago dell'industria; Lustig, mago della truffa, e Archibald Wavell, mago della strategia. Raccontando le storie di questi variegati protagonisti, Rampin spiega i processi che la mente elabora per ideare, di volta in volta, gli stratagemmi più appropriati a una determinata circostanza, e mostra come espandere le doti di flessibilità e inventiva necessarie per impostare efficacemente i problemi che si presentano nei contesti più vari.
13,00

Versi spezzati

di Kamila Shamsie

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 335

Samina Akram, famosa attivista politica pakistana, scompare nel nulla. Due anni prima il suo amante, il più famoso poeta del Paese e anch'egli dissidente, era morto a seguito delle percosse subite da una non meglio identificata agenzia governativa. Quattordici anni dopo, mentre il Paese vive una nuova stagione democratica, Aasmani, la figlia trentenne di Samina, riceve un messaggio redatto nel codice segreto usato da sua madre e dal Poeta per comunicare negli anni della clandestinità... Il libro è al tempo stesso un thriller, un vivace e realistico ritratto del Pakistan di oggi, e la toccante storia di un rapporto madre-figlia in cui risuona continuamente una domanda: è possibile comprendere e perdonare una madre che ti ha abbandonato?
15,00

Chi ha ucciso Silvio Berlusconi

di Giuseppe Caruso

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 246

Ettore Saleri si trova in piazza della Scala a Milano e attende l'arrivo del Presidente del Consiglio. Ha con sé una pistola e continua a ripassare mentalmente le proprie mosse. Nel frattempo ripensa a cosa l'ha condotto lì, spingendolo a compiere un gesto clamoroso. Neolaureato in storia, di famiglia modesta, ha già iniziato il calvario dei lavori interinali, malpagati, dequalificanti e senza alcuna certezza. Per fortuna c'è Allegra, la bella ragazza di cui è innamorato. Un po' per starle vicino, e un po' per dare espressione alla propria rabbia, Ettore entra a far parte di un gruppo clandestino di estrema sinistra... Giuseppe Caruso offre con questo libro un giallo "nostrano" che è al tempo stesso uno spaccato della realtà italiana.
12,00

Counseling

Prospettive e applicazioni

 

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 362

Il libro presenta, esplora e valuta in tutti i suoi aspetti il counseling, disciplina psicologica di cui si sente parlare semp
16,00

Il mistero della locanda Serny

di Marco F. Apolloni

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 284

Siamo nella Roma dell'Ottocento. Gli originali avventori della Locanda Serny raccontano storie bevendo una tazza di tè; il signor Serny tiene un samovar sempre bollente per i suoi ospiti. Illusionisti, letterati, narratori occasionali, russi, francesi, tutti raccontano le loro storie: la storia del cicerone squartato, della santa merla, tratta da un volumetto fatto rilegare da un artigiano che possiede un dono inestimabile, quello di non saper leggere... e molte altre. Solo apparentemente queste storie sono slegate. In realtà esiste un filo logico e alla fine scopriremo che l'avventore russo era nientemeno che Gogol e il suo interlocutore francese un certo signor Stendhal.
14,00

Cavalcare la propria tigre

di Giorgio Nardone

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 109

L'arte dello stratagemma è un'arte antica, non solo perché è alla base di secolari tradizioni di saggezza, ma soprattutto perché appartiene agli esseri viventi: basta osservare animali e piante per registrare strategie di sopravvivenza, di difesa o di attacco. L'uomo ha semplicemente migliorato quello che da un'eternità la natura gli pone sotto gli occhi. L'intelligenza e la creatività applicate al coordinamento dei mezzi necessari per raggiungere uno scopo fanno parte di quella saggezza che da sempre guida - o dovrebbe guidare - gli esseri umani. Questa saggezza, però, va coltivata; le abilità vanno esercitate; le conoscenze approfondite. In questo libro Giorgio Nardone racconta e analizza queste abilità attraverso le tre tradizioni fondamentali che utilizzano gli stratagemmi come strumenti essenziali per la realizzazione dei fini: quella greca dell'astuzia, l'arte cinese della guerra e quella retorica della persuasione. Per superare gli ostacoli e sciogliere inestricabili garbugli con orientale eleganza e, perché no, un pizzico di leggerezza.
10,00

Dizione e fonetica. Un'esperienza didattica per il teatro

di Giorgio Dal Piai

editore: Ponte alle Grazie

pagine: 127

Questo volume nasce da un'interessante esperienza svolta dal teatro stabile di Bolzano: è da questo contesto operativo che Gio
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.